Windows 10, dov’è finita l’opzione per rimandare gli aggiornamenti? – Olimpo Informatico (Zeus)

Dopo l’aggiornamento di maggio sembra scomparsa.

windows 10 rimandare aggiornamenti

Trovarsi nei guai per colpa di un aggiornamento di Windows è già seccante per chi usa il computer soltanto per scopi – per così dire – domestici, ma per chi usa il Pc per lavoro un malfunzionamento può avere conseguenze anche molto serie.

Conscia di questa situazione, e consapevole dei possibili problemi che un aggiornamento può causare, sin da Windows 10 versione 1703 Microsoft concesse agli utenti di Windows Update for Business (la versione di Windows Update per Windows 10 Pro, Enterprise, Pro for Workstatione e Education) la possibilità di posticipare gli update semestrali per un periodo di tempo regolabile a piacimento da parte degli amministratori, fino a un massimo di un anno.

In questo modo diventa possibile rimandare l’applicazione di un aggiornamento fino a che non c’è la certezza che non vada a danneggiare parti del sistema, compromettendo il buon funzionamento dei computer.

Tutto ciò ebbe però un effetto probabilmente prevedibile ma non particolarmente gradito a Microsoft: «molti dispositivi si aggiornano soltanto una volta l’anno» come ha ammesso l’azienda stessa.

Così, con il May 2020 Update (Windows 10 versione 2004), l’opzione che permette di rimandare l’installazione degli aggiornamenti è scomparsa dalla schermata delle Impostazioni di Windows Update: è rimasta solo la possibilità di rimandare l’update per un massimo di 7 giorni.

Il ragionamento alla base può anche essere sensato – ridurre il numero di Pc attivamente in uso che montano software ormai obsoleto – ma la storia dei guai causati dagli update di Windows non invoglia certo ad aggiornare i sistemi immediatamente, non appena una nuova versione viene rilasciata.

Fortunatamente, la vecchia possibilità di rinvio degli aggiornamenti fino a un anno non è stata davvero rimossa, ma soltanto nascosta: ora vi si accede soltanto tramite l’editor dei Criteri di Gruppo.

Per impostare l’opzione è necessario lanciare l’Editor (gpedit.msc) e seguire il percorso Configurazione del Computer -> Modelli Amministrativi -> Componenti di Windows -> Windows Update -> Windows Update per le aziende.

Lì si troverà la voce relativa all’installazione delle build di anteprima e dei feature update (ossia gli aggiornamenti semestrali) che prima era più comodamente raggiungibile dal menu Impostazioni.

Sorgente articolo:
Windows 10, dov’è finita l’opzione per rimandare gli aggiornamenti? – Olimpo Informatico (Zeus)

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro