Western Digital, ecco la “nuova” serie WD Red Plus

Arrivano sul mercato i nuovi Hard Disk WD Red Plus, destinati all’utilizzo specifico con sistemi NAS. I nuovi HDD vanno a sostituire l’attuale gamma WD Red e, oltre ad essere più costosi presentano esclusivamente dischi Conventional Magnetic Recording, meglio conosciuti come CMR.

La mossa fatta dal colosso statunitense trae origine dalla crisi d’immagine che mesi fa aveva colpito la serie Red. Prima di parlare dei nuovi WD Red Plus però, è doveroso fare un breve excursus sulla vicenda.

Qualche mese fa WD fu accusata dagli utenti di aver adottato una condotta poco trasparente con il pubblico stesso. Il dito è stato puntato sul produttore in quanto senza comunicati stampa e chiare indicazioni tecniche, aveva utilizzato dischi di tipo SMR (Shingled Magnetic Recording) in Hard Disk destinati ad utilizzi NAS; gli utenti si ritrovavano poi davanti a prestazioni non soddisfacenti per il proprio utilizzo specifico. Questo per colpa di una mancata indicazione specifica sulla natura di quel determinato Hard Disk.

Il problema nasce proprio dalla tecnologia utilizzata per i dischi. La tecnologia SMR difatti, se da un lato permette di ottenere Hard Disk più capienti ed economici da produrre rispetto a quella CMR – grazie alla struttura con dischi sovrapposti – possiede anche degli aspetti negativi, che riguardano principalmente le performance (decisamente scadenti in ambito NAS) e la compatibilità, molte volte assente tra dischi SMR e configurazioni RAID. Per un utente non esperto o ignaro delle vicende, è facile cadere nel tranello, guardando soltanto alla capacità di archiviazione.

Un prodotto con dischi SMR, ad esempio, se installato in sistemi server complessi può avere performance davvero problematiche. Al contrario, i dischi CMR riescono ad ottenere il giusto compromesso tra performance e capacità di archiviazione.

È così che è partita una vera class action nei confronti del produttore, che ha quindi venduto HDD con dischi SMR al mercato NAS, senza chiare indicazioni. Western Digital non si è espressa molto sulla questione in questo periodo, previo un breve messaggio nel quale indicava di esser a conoscenza del problema. In risposta a tutto questo polverone, la nuova gamma WD Red Plus cerca di risolvere la situazione.

La “nuova” serie WD Red Plus vuole essere quindi un mezzo per placare gli animi infuriati degli acquirenti. Di fatto non introduce alcuna novità, ma si presenta esclusivamente con dischi CMR. Oltre al lancio della nuova gamma WD ha ora rivisto l’intera offerta, mettendo questa volta in chiaro i tipi di dischi utilizzati.

In conclusione, vi ricordiamo ancora una volta che Hard Disk con dischi SMR non sono propriamente adatti ad essere utilizzati con sistemi NAS, al contrario dei dischi CMR. Se invece non avete un NAS ma avete bisogno di un Hard Disk esterno su cui archiviare tutti i vostri dati, vi rimandiamo alla nostra guida all’acquisto.

Se stai cercando un Hard Disk esterno portatile per mettere al sicuro i tuoi dati, Samsung T7 Touch rappresenta una scelta sicura. Veloce e sicuro grazie allo sblocco biometrico, è disponibile su Amazon al seguente link.

Sorgente articolo:
Western Digital, ecco la “nuova” serie WD Red Plus

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Contatti
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web