Warner Bros. insicura su Superman e Henry Cavill

Qualche settimana fa, come un fulmine a ciel sereno e per la gioia dei fan, in coda all’annuncia dell’arrivo sulla piattaforma HBO Max della Justice League Snyder Cut, Warner Bros. e l’attore Henry Cavill avevano ripreso le trattative per far comparire Superman almeno con dei cammei nelle prossime pellicole dei Worlds of DC se non addirittura per intavolare discussioni preliminari per un sequel del controverso L’uomo d’Acciaio.

Negli scorsi giorni è iniziata a circolare la voce secondo la quale Warner Bros. propenderebbe maggiormente per la prima possibilità in quanto non riterrebbe Henry Cavill in grado di essere protagonista di un nuovo film stand alone su Superman e/o che il personaggio in sé non possa riscuotere successo di critica e pubblico.

Sono voci sicuramente da chiarire perché si potrebbe far riferimento al contratto che lega a lungo termine Cavill a Netflix per la serie TV The Witcher mentre sul secondo aspetto probabilmente Warner Bros. vorrebbe evitare un passo falso col personaggio facendogli riguadagnare prima terreno con piccole apparizioni.

Vedremo come si evolverà la trattativa.

Henry Cavill

Ricordiamo che l’attore britannico apparve per la prima volta nel ruolo del supereroe cryptoniano nel 2013 con Man of Steel. Poi lo abbiamo osservato nel 2016 in Batman v Superman: Dawn of Justice e nel 2017 in Justice League. Cavill era pronto per ulteriori apparizioni in altri film del DC Cinematic Universe, incluso un importante cameo in Shazam!, ma improvvisamente è stato lasciato andare via dal ruolo di Superman alla fine dell’estate del 2018.

All’epoca, gli addetti ai lavori dissero che la Warner Bros. stava ripensando la strategia per i film della DC, allontanandosi dall’approccio dell’universo condiviso e più improntata verso film indipendenti. E in effetti, solo pochi mesi dopo l’allontanamento di Cavill, lo stesso ha fatto l’attore di Batman Ben Affleck, e il previsto standalone The Batman è stato riprogettato per concentrarsi su una versione più giovane del personaggio interpretato da Robert Pattison.

Warner Bros., però, ha sempre cercato di creare un Universo Cinematografico che potesse concorrere a quello della Marvel. Dopo il successo di Wonder Woman, i restanti film non sono stati dei flop, ma hanno guadagnato sempre meno giungendo al criticato film sulla Justice League che doveva, in qualche modo, sfidare gli Avengers con tanto di scelta del regista di The Avengers Joss Whedon che sostituì Zack Snyder. Le cose col tempo sono fortunatamente cambiate con l’arrivo, alla fine del 2018, di Aquaman. Shazam! e Birds of Prey sono stati entrambi successi cult acclamati dalla critica e ora tutti i fan dei film DC si sono uniti al movimento nato nei social media “Release the Snyder Cut”, che ha cercato di spingere Warner Bros. a pubblicare una versione di Justice League molto più vicina a qualsiasi cosa avesse in mente Snyder.

Per questo motivo si sono aperte delle concrete strade al ritorno di Henry Cavill a tal punto da abbandonare il progetto di un film standalone su Supergirl per favorire un ritorno di Cavill il prima possibile.

Recuperate L’Uomo d’Acciaio in blu-ray cliccando QUI.

Sorgente articolo:
Warner Bros. insicura su Superman e Henry Cavill

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Pubblicità via Email