Un computer quantistico da 5.000 qubit in Europa: il D-Wave Advantage sbarca in Germania

D-Wave e il Forschungszentrum Jülich hanno annunciato un accordo che ha portato il primo D-Wave Advantage, computer quantistico basato sulla ricottura quantistica, a essere installato in Europa all’interno del Jülich Supercomputing Centre, nell’omonima cittadina della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Il computer quantistico D-Wave Advantage sbarca in Europa

Per la prima volta il D-Wave Advantage, presentato lo scorso anno, esce dal Canada e approda in Europa, nel centro di calcolo a Jülich e come parte di JUNIQ, Jülich UNified Infrastructure for Quantum computing. Sostenuta da finanziamenti sia statali, sia federali, la struttura si pone l’obiettivo di diventare il riferimento per i computer quantistici in Germania e in Europa.

Il nuovo sistema è il secondo di D-Wave a venire ospitato presso JUNIQ e, come spiega la professoressa Kristel Michielsen, “gestiamo il sistema direttamente a Jülich. Questo ci dà l’opportunità di integrarlo strettamente con la nostra infrastruttura di supercomputer.”

D-Wave Advantage, presentato a ottobre 2020, non è un computer quantistico universale: non può effettuare calcoli qualunque, ma effettua solo alcune elaborazioni specifiche. Più in particolare, i ricottori quantistici (quantum annealer in inglese) sono impiegabili in calcoli di ottimizzazione come la ricerca di minimi e l’ottimizzazione combinatoria. Non sono, pertanto, assimilabili ai computer quantistici general purpose proposti da tutti gli altri attori nel mondo quantistico – Google, IBM, IonQ, Rigetti… Proprio per colmare questo divario, D-Wave è al lavoro su un computer quantistico universale.

Il professor Thomas Lippert, direttore del centro di supercalcolo di Jülich, spiega che “stiamo cercando dei modi per integrare il nuovo sistema nella nostra infrastruttura di supercalcolo. In questo momento, per quanto ci è noto, questa sarebbe la prima vola che un computer quantistico lavora direttamente con un supercomputer. Ciò è possibile perché il ricottore quantistico ha più di 5.000 bit ed è quindi grande abbastanza da essere d’aiuto con problemi realistici che sono tipicamente calcolati sui supercomputer.”

Sorgente articolo:
Un computer quantistico da 5.000 qubit in Europa: il D-Wave Advantage sbarca in Germania

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Servizi B2B di Video Conferenza