Ubisoft: il CEO Yves Guillemot si scusa per la prima volta, dopo gli scandali

Ubisoft è stata investita da una serie di scandali in quest’ultimo periodo, legati alla condotta profondamente discutibile di diversi elementi di spicco del management della compagnia che sono stati accusati di atteggiamenti sessisti, discriminatori e intimidatori nei confronti di dipendenti femmine e maschi, e a tale proposito si registrano le prime scuse da parte del CEO Yves Guillemot, riportate dalla pubblicazione francese Numerama.

I problemi interni a Ubisoft sono emersi ulteriormente da un nuovo approfondimento da parte di Jason Schreier, dal quale è emerso che la compagnia era al corrente degli abusi e dei bulli al suo interno, oltre ad essere venuto fuori che in Assassin’s Creed Odyssey Kassandra è stata affiancata da un protagonista maschile “perché le donne non vendono”, fu detto agli sviluppatori dal management.

Alla luce di tutto questo, si registrano dunque le scuse di Guillemot, CEO di Ubisoft che secondo molti potrebbe anche decidere di fare un passo indietro, in linea con la volontà di scuotere la compagnia e riorganizzarla in maniera più sana.

Non è però di questo che parla il capo di Ubisoft, ribadendo la volontà di “cambiare Ubisoft per il meglio”, cercando di cambiare la “cultura del lavoro” all’interno della compagnia. È qualcosa di molto simile al comunicato ufficiale del publisher che è stato pubblicato il mese scorso alle prime avvisaglie della tempesta in arrivo, con i primi casi di molestie che diventavano pubblici.

“Miglioreremo completamente il dipartimento delle risorse umane“, ha affermato Guillemot a Numerama, “Abbiamo persone molto talentuose ed estremamente dedicate nelle nostre divisioni. Ammetto che in passato non abbiamo dato loro i mezzi necessari per rispondere al meglio a certi problemi. Implementeremo nuovi strumenti per fare in modo che le risorse umane siano più influenti e indipendenti”.

Ubisoft: il CEO Yves Guillemot si scusa per la prima volta, dopo gli scandali

Sorgente articolo:
Ubisoft: il CEO Yves Guillemot si scusa per la prima volta, dopo gli scandali

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Pubblicizza sito
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web