The Boring Company si prepara a costruire altri due tunnel sotto Las Vegas

La Boring Company di Elon Musk sta già cercando di costruire nuovi tunnel sotto il tessuto urbano di Las Vegas, in Nevada, dopo aver terminato la realizzazione dei primi due al di sotto del Convention Center lo scorso mese.

Il commissario della Contea di Clark, Tick Segerblom, ha pubblicato la scorsa settimana una mappa su Twitter che mostra un’ipotesi di alcuni tunnel che si svilupperebbero dal Las Vegas Convention Center fino ai due hotel-casinò Wynn ed Encore, entrambi di proprietà di Wynn Resorts la quale ha annunciato, proprio questa settimana, di essere al lavoro con Boring Company e di aver inviato una richiesta formale per lo sfruttamento del terreno proprio a questo scopo. Poco più a nord-ovest dei due hotel sorgerà presto un nuovo complesso dal nome Resorts World Las Vegas, di proprietà del conglomerato malese Genting, che ha anch’esso fatto richiesta per la costruzione di un tunnel che colleghi la nuova struttura con il Convention Center. La costruzione di questi tunnel sotterranei permetterà ai cittadini e turisti di spostarsi tra le location a bordo di autovetture Tesla, trasformando una camminata di poco più di 1 chilometro e mezzo in un viaggio della durata di due minuti.


Wynn Resorts e The Boring Company hanno intenzione di realizzare un tunnel di circa 1km che collegherà nello specifico l’hotel Encore al parcheggio Silver Lot #2 del Convention Center, senza alcuna fermata intermedia. Questo progetto però andrebbe a rimuovere circa 25 spazi di sosta per la costruzione dell’area di imbarco/sbarco dei passeggeri. Per quanto riguarda invece le strutture presso l’hotel Encore, l’area di imbarco/sbarco è stata designata in corrispondenza delle corsie dei bus già presenti ora al di fuori dell’hotel. Entrambe le stazioni saranno costruite in superficie. Il tunnel che collegherà invece il Convention Center con Resort World sarà di circa 600 metri, tra il nuovo hotel con uno dei parcheggi non ancora costruiti, ma già in programma, del Convention Center.

A differenza del Convention Center Loop, un tunnel terminato di costruire lo scorso maggio e che ha lo scopo di collegare i due capi dell’area di padiglioni e parcheggi pertinente al Convention Center trasformando una camminata di 15 minuti in un percorso di appena due minuti, l’uso non sarà gratuito: ogni tratta avrà un costo tra i 3 e i 5 dollari. Si tratta di un prezzo confrontabile con il prezzo del biglietto della Las Vegas Monorail, che già collega il Convention Center con alcuni degli hotel che si trovano sulla Las Vegas Strip, ma non prevede fermate al Wynn, all’Encore o al Resort World.


La costruzione dei nuovi tunnel sarà finanziata dalle compagnie coinvolte, a differenza di quanto avvenuto con il Convention Center Loop la cui realizzazione – per 52,5 milioni di dollari – è stata finanziata da Convention Center stesso e dalla Visitors Authority. In ogni caso il Las Vegas Convention Center e la Visitors Authority vorrebbero espandere il sistema di tunnel sotterranei di The Boring Company anche verso altre parti della città, e le due proposte avanzate da Wynn e Resorts World rappresentano di fatto il primo passo in quella direzione.

Il Convention Center Loop sarà ufficialmente aperto il prossimo gennaio, in concomitanza con la prossima edizione del Consumer Electronics Show.

Sorgente articolo:
The Boring Company si prepara a costruire altri due tunnel sotto Las Vegas

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Campagne Email