Redditività Ethereum vicina al 90% nonostante le correzioni più recenti

Il prezzo di Ethereum è in calo da diverse settimane ormai, ma rispetto ad un anno fa la redditività è vicina al 90%.

Il calo del prezzo di Ethereum 

Rispetto ad una settimana fa infatti il prezzo di ETH è inferiore di circa il 20%, mentre rispetto ad un mese fa è sotto di quasi il 40%. 

Inoltre rispetto al massimo storico del 10 novembre 2021 è sotto del 50%. 

redditività Ethereum
Sul lungo periodo il prezzo di ETH rimane in forte guadagno.

Redditività di Ethereum sul lungo periodo

Tuttavia, nonostante queste perdite relative agli ultimi mesi, sul lungo periodo il suo prezzo rimane in forte guadagno. 

Ad esempio negli ultimi dodici mesi il guadagno è stato comunque superiore al 90%, anche dopo i recenti e significativi cali. 

Probabilmente però conviene risalire ancora più indietro, visto che a gennaio dell’anno scorso la bullrun era già iniziata. 

Prendendo come riferimento il prezzo di ETH l’ultimo giorno prima dell’inizio della bullrun del 2021, il guadagno da allora risulta essere del 200%, visto che il 3 gennaio del 2021 il suo prezzo era di soli 777$, contro i circa 2.400$ attuali. 

Quello del 3 gennaio 2021 era comunque un prezzo nettamente più alto rispetto a quello degli anni precedenti, superato solo dai livelli toccati durante la bolla speculativa di fine 2017 ed inizio 2018. Infatti da maggio 2018, quando era risalito ad 800$ dopo lo scoppio della bolla, non era mai più riuscito a risalire nemmeno sopra i 500$. 

Il punto più basso toccato dopo il picco di gennaio 2018 sono stati gli 84$ di dicembre dello stesso anno, quando si chiuse la parabola discendente seguente allo scoppio della bolla. 

Da allora il prezzo iniziò una lunga e lenta risalita che lo riportò a maggio 2020 sui 200$. Ad agosto dello stesso anno salì fino ad oltre 470$, per poi ridiscendere sotto i 400$ tra settembre e ottobre. 

Proprio ad ottobre 2020, grazie in particolare alla ripresa del prezzo di Bitcoin, ETH tornò per la prima volta sopra quota 400$ da agosto 2018, dando il via alla bullrun culminata il 10 novembre dell’anno successivo quasi a quota 4.900$. 

Il prezzo attuale quindi, nonostante sia inferiore alla metà rispetto al massimo storico del 10 novembre 2021, è ancora del 500% superiore a quei 400$ di ottobre 2020 quando è iniziata l’ultima grande bullrun. 

In altri termini ad oggi ETH ha reso il 90% negli ultimi 12 mesi, il 200% rispetto ai primi giorni dell’anno scorso, ed il 500% rispetto al prezzo precedente alla bullrun. 

Inoltre si tratta di un prezzo ancora molto più alto rispetto all’allora picco massimo toccato il 13 gennaio 2018 in piena bolla speculativa. 

La crescita di Ethereum inferiore a Bitcoin

Se quindi sul breve e medio periodo Ethereum sembra soffrire, sul lungo periodo invece risulta essere ancora molto forte. 

Va però evidenziato come l’attuale prezzo di Ethereum sia del 65% superiore al picco della bolla speculativa del 2017/2018, mentre invece quello di Bitcoin sia dell’85% superiore.

Sorgente articolo:
Redditività Ethereum vicina al 90% nonostante le correzioni più recenti

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Host
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Contatti
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro