Recensione Match Up! Cucina: un quiz che sa di rompicapo

Match Up! è un gioco a quiz, ideato da Joël Gagnon e Marie-Eve Lupien ed illustrato da Polly Lindsay, per 1-10 giocatori, in cui i partecipanti dovranno trovare la parola chiave nascosta utilizzando le proprie conoscenze enciclopediche e doti deduttive.
Match Up! è localizzato in Italia da Asmodee Italia ed è pubblicato in due varianti: Cucina e Viaggi.
Nella versione Cucina, il gioco presenta 50 carte che raffigurano diversi ingredienti, mentre in quella Viaggi il gioco presenta altrettanti elementi riconducibili al viaggio, come monumenti o mezzi di trasporto.

Match Up! Cucina

Che si tratti di Match Up! Cucina o Match Up! Viaggi, il gioco sarà analogo nel formato, nelle meccaniche e nell’esecuzione. In questa recensione vi mostreremo la versione Cucina.

  • Potete acquistare Match Up! Viaggi a questo link di Amazon.

Contenuto della scatola e preparazione del gioco

Match Up! Cucina

Match Up! è un gioco di piccolo formato e dai componenti essenziali: all’interno della scatola si trovano due mazzi di carte e il regolamento del gioco. I due mazzi di gioco sono composti da 50 carte parola, 49 carte indizio e 1 carta risposta.

Le carte parola presentano una faccia della carta con il disegno di un ingrediente particolare (miele, grano, latte, formaggio, ecc…). Le carte indizio presentano sul fronte 5 frasi, una per livello di difficoltà, che associano ciascuna carta indizio a una carta parola. L’associazione sarà diversa per ogni livello di difficoltà.

I retri di entrambe le tipologie di carte presentano un codice colore che permette di verificare se l’associazione tra indizio e parola è corretta: si tratta delle “soluzioni” del gioco a cui ricorrere solo a partita terminata o in modalità competitiva, come vedremo dopo.

Essendo un gioco in cui la formulazione degli indizi è fondamentale per la risoluzione bisogna quindi soffermarsi sulla traduzione e sull’adattamento, a nostro parere molto positivo ed azzeccato, soprattutto nelle indicazioni che si rifanno a elementi riconducibili al contesto della cultura pop italiana.

Per giocare a Match Up! bisogna preparare il tavolo disponendo le carte parole in 5 file da 10. Fatto questo il gioco potrà avere inizio.

Giochiamo!

Match Up! Cucina

Match Up! è un gioco collaborativo in cui lo scopo della partita sarà quello di individuare la parola misteriosa che si nasconde tra le 50 carte parola. Per ognuno dei 5 livelli sono infatti previsti 49 indizi che dovranno essere associati correttamente ad altrettante parole, rivelando infine la parola chiave misteriosa, cioè l’unica carta parola alla quale non è associato alcun indizio.
Ogni indizio deve essere posizionato sopra ad una carta parola, facendo ricorso alle proprie conoscenze, oppure usando logica e deduzione andando quindi per esclusione. Una volta posizionati tutti e 49 gli indizi occorrerà confrontare il retro della carta parola rimasta senza indizi con la carta risposte: se il codice corrisponderà si avrà vinto la partita.

Match Up! Cucina

La nostra prova ha evidenziato fin da subito il più grande limite di questo titolo, ovvero la mancanza di longevità: una volta risolti tutti e 5 i livelli il gioco non riserverà più alcuna sorpresa. Riteniamo che questo aspetto sia la vera nota dolente di un gioco che sulla carta aveva la potenzialità di intrattenere a lungo.
Oltre alla versione collaborativa Match Up! può essere giocata anche in modo competitivo, con sfide a squadre, dove invece del consueto schema da risolvere potrete testare la vostra conoscenza sulle singole carte, cercando di indovinarne quante più possibile. In questo modo sarà possibile mitigare in parte la poca longevità del titolo.

Per chi è adatto

Match Up! Cucina

Match Up! è un gioco che si presta sia al ruolo di party game, per una serata in famiglia o tra amici, che a quello di rompicapo solitario. La sua anima nozionistica lo rende adatto a tutti coloro che amano fare sfoggio delle proprie conoscenze enciclopediche e sono appassionati di enigmistica.
Il gioco dispone di 5 livelli di difficoltà, dove il primo è davvero molto semplice e adatto a tutti (anche bambini delle elementari) mentre l’ultimo è caratterizzato da un coefficiente di difficoltà elevato, ideale per persone con una profonda conoscenza enciclopedica.

Sorgente articolo:
Recensione Match Up! Cucina: un quiz che sa di rompicapo

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Pubblicizza sito
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Servizi B2B di Video Conferenza