Raspberry Pi, vendite alle stelle nel mezzo della pandemia: ecco perché – Hardware Upgrade

Le vendite di Raspberry Pi, la famosa board per hobbisti e maker, sono letteralmente esplose nel mese di marzo, toccando quota 640.000. Si tratta, come affermato da Eben Upton (fondatore della Raspberry Pi Foundation) su Twitter del secondo mese migliore di sempre.

Secondo quanto raccontato dallo stesso Upton a TechRepublic, la domanda si ricollega non solo ai maker che a causa del confinamento hanno più tempo per lavorare ai loro progetti, ma anche alle famiglie che si sono ritrovate d’un tratto a doversi spartire un singolo computer.

“In passato era tollerabile avere un computer condiviso in famiglia, ma ora ogni membro deve averne uno per lavorare o studiare”, ha dichiarato Upton. “Adesso tutti si trovano a casa, in competizione l’uno con l’altro per usare il computer”. Non tutti possono permettersi PC costosi per ogni componente della famiglia, così ecco subentrare l’idea del Raspberry Pi, una degna alternativa.

Nell’ultima parte di marzo, in particolare, le vendite hanno subito un’impennata netta, a fronte di vendite industriali rimaste stabili, mentre le richieste di Raspberry Pi 4 sono cresciute molto rapidamente, a riprova di come sia il consumatore a richiedere il prodotto. Da non dimenticare il recente calo di prezzo del Raspberry Pi 4 da 2 GB, che di certo ha reso l’offerta ancora più golosa.

Non è come avere un PC desktop, non puoi giocarci a Crysis, ma se vuoi un sistema da usare per modificare documenti, navigare sul web e usare Gmail, Office 365 e tutti i casi d’uso di un PC generico, Raspberry Pi 4 è un prodotto che abbiamo creato per soddisfare tali necessità”.

In questo periodo il Raspberry Pi è stato usato anche in progetti per la creazione di ventilatori per i pazienti COVID-19. Uno sviluppo che però sembra mettere un po’ a disagio Upton. “È importante sottolineare che nessuno vuole essere in questo business, ma è bello per me e molti di noi sapere di essere d’aiuto“. Oltre ai ventilatori, i Raspberry Pi sono applicati anche per la gestione di stampanti 3D destinate alla realizzazione di protezioni per il viso per i medici o altri pezzi per creare dispositivi di fortuna.

Insomma, ancora una volta questa piccola board si conferma – grazie senza dubbio alla spinta della comunità – tra le più versatili e diffuse, un prodotto che in molti stanno già usando per gli scopi più disparati, ma che può risultare utile anche per farsi un semplice PC tradizionale a basso costo in tempi difficili come questi in cui non tutti possono permettersi di spendere centinaia di euro per un computer.

Sorgente articolo:
Raspberry Pi, vendite alle stelle nel mezzo della pandemia: ecco perché – Hardware Upgrade

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999990 Prodotti Tecnologici
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato