PayPal: come usarlo per comprare Bitcoin

PayPal ormai da tempo consente di comprare Bitcoin. Tuttavia questa funzionalità per ora è stata aggiunta solamente agli utenti di alcuni paesi, tra cui USA e UK, quindi la maggior parte degli utenti che lo utilizza a livello globale non può ancora godere di questa funzionalità. 

Comprare Bitcoin con Paypal dall’app

A chi risulta essere stata abilitata, appare una nuova sezione all’interno del sito o dell’app di PayPal, appositamente dedicata alla compravendita di criptovalute. Di fatto funziona come un exchange crypto, anche se in realtà si appoggia ad un exchange esterno. L’utente però non si accorge che le compravendite vengono effettuate su un altro exchange, perchè opera solo ed esclusivamente dalla piattaforma di PayPal. 

La società ha anche pubblicato sul proprio sito ufficiale una guida che mostra come si effettuano compravendite di criptovalute direttamente su PayPal. 

Il processo è davvero semplice, perché è sufficiente accedere alla sezione “Finanze” e poi selezionare “Crypto”. A quel punto, una volta entrati nella sottosezione Crypto, è sufficiente selezionare la criptovaluta che si vuole acquistare cliccare su “Compra” indicando l’importo. I fondi per il pagamento dell’acquisto verranno prelevati, come al solito, dal proprio conto PayPal. 

Oltre a Bitcoin sono disponibili anche altre criptovalute. 

Va ricordato che PayPal applica una commissione sugli acquisti di criptovaluta, in genere più elevata rispetto a quella dei principali exchange crypto professionali. 

PayPal comprare Bitcoin
PayPal ormai da tempo consente di comprare Bitcoin

Acquistare Bitcoin pagando con Paypal

Purtroppo invece la cosa è più complessa qualora non si rientri tra gli utenti a cui è stata abilitata questa funzionalità. 

In questo caso si potrà solamente utilizzare PayPal come metodo di pagamento su piattaforme esterne che consentono l’acquisto di Bitcoin. 

Sono però pochi gli exchange crypto che supportano il pagamento diretto con PayPal, ma c’è un modo per aggirare questo limite. 

Infatti PayPal offre anche ai suoi utenti la possibilità di ottenere una carta di debito che gira sulla rete Mastercard. Tale carta consente di effettuare pagamenti ovunque siano accettate carte di debito Mastercard, e quindi anche sulla maggior parte degli exchange. 

Questa modalità ha comunque un limite, visto che la carta può attingere solamente ai fondi già depositati sul proprio conto PayPal, e non da fonti esterne come altre carte o conti bancari. Quindi è possibile utilizzarla solo se si dispongono di fondi già depositati sul proprio conto PayPal, e solo per spendere cifre pari o inferiori a quella del saldo del conto PayPal al momento del pagamento. 

Il conto PayPal può tuttavia essere “ricaricato” attingendo fondi da un conto bancario o da una carta di credito o debito. 

In alternativa alcuni exchange, come ad esempio Coinbase, consentono o di collegare un conto PayPal come fonte da cui attingere fondi, o di effettuare pagamenti con il proprio conto PayPal. Purtroppo però non sono molti, e tali funzionalità comunque spesso non sono disponibili in tutto il mondo.

Bisogna tener presente che i costi di commissione su pagamenti diretti effettuati con il conto PayPal tendono ad essere superiori rispetto a quelli con carta di credito, quindi non stupisce che molti exchange preferiscano quest’ultima soluzione.

Sorgente articolo:
PayPal: come usarlo per comprare Bitcoin

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro