OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno – La Stampa

Con un evento che si è svolto interamente in remoto e con l’ausilio della realtà aumentata, OnePlus ha presentato oggi OnePlus Nord, un nuovo smartphone di fascia media con (alcune) caratteristiche tecniche e prestazioni da top di gamma. 

Per il marchio cinese fondato da Pete Lau e Carl Pei si tratta di un ritorno alle origini del 2013, quando l’azienda fu fondata con l’idea di portare sul mercato Android un dispositivo economico ma capace, sotto certi aspetti, di tenere testa agli smartphone top di gamma più blasonati, a partire dall’iPhone. 

Ritorno alle origini
L’operazione che trova oggi il suo compimento con una presentazione insolita, remota e ipertecnologica, è stata accompagnata da un’offensiva di marketing durata quasi due mesi, che sottende non solo al lancio di un nuovo dispositivo quanto all’inaugurazione del nuovo brand OnePlus Nord, con cui ora l’azienda cinese indicherà i prodotti di fascia media e li distinguerà da quelli premium, marchiati OnePlus (e basta). L’operazione potrebbe a tratti ricordare quella di Huawei e Honor, il marchio con cui il gigante cinese nel 2014 separò in maniera netta la produzione di fascia medio-bassa da quella di fascia alta, per iniziare un’ascesa verso le vette premium del mercato. In realtà la strategia di fondo è molto differente: intanto il nome OnePlus rimane, seppur associato all’epiteto Nord, e le aziende non saranno due entità separate ma un’unica realtà che si occuperà di due linee di prodotti distinte. 

Poi il percorso con cui OnePlus arriva a questo lancio è stato diametralmente opposto, con un’ascesa verso l’empireo cui oggi fa da contraltare una riscoperta delle “origini umili”, una trovata che è in parte strategia di marketing, in parte espressione di una visione “romantica” del brand da parte dei due fondatori Lau e Pei. 

OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno

Può sembrare strano che dopo una corsa verso le fasce premium con dispositivi potenti e sempre più costosi, ora OnePlus voglia tornare a fare un passo indietro e tornare a offrire un telefono posizionato più in basso. Diciamolo subito, non è colpa della pandemia e non è nemmeno dovuto al fatto che i telefoni di fascia alta non vendano più come una volta. 

La ragione che ha motivato questo passaggio è soprattutto di natura puramente pratica. Se fino a uno o due anni fa portare le ultime tecnologie sui dispositivi significava sottostare al costo crescente di componentistica fondamentale come gli smartphone, oggi c’è la possibilità di tornare a fare margine anche con dispositivi potenti ma prezzati all’interno della cosiddetta fascia media. 

La nuova fascia media
È esattamente ciò che ha capito e messo in pratica Apple con il suo iPhone SE, ma applicato all’universo Android: si prende un design già “validato” dal mercato, si utilizzano alcuni componenti potenti presi in eredità dalla fascia premium, si cercano i compromessi tecnologici giusti sul resto. Il risultato, se la ricetta funziona, è un dispositivo che non sacrifica l’esperienza d’uso e offre all’utente medio tutto ciò di cui può avere bisogno in uno smartphone nel 2020.

OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno

OnePlus Nord, le caratteristiche

Apple, con il suo iPhone SE, c’è riuscita. Ora OnePlus sembra essere sulla buona strada per trovare la giusta alchimia e replicare quell’operazione per il mercato Android. Al cuore del OnePlus Nord, il dispositivo eponimo che inaugura la nuova linea, c’è il chipset Snapdragon 765G di Qualcomm, un processore abbastanza potente da garantire a OnePlus la possibilità di portare anche sul Nord l’esperienza “fast and smooth” dei suoi top di gamma della serie 8. Anche su questo dispositivo, come altri pari fascia lanciati di recenti, lo Snapdragon 765G abilita anche la compatibilità con le reti 5G di prossima generazione, grazie all’integrazione del modem X52. 

Dal modello di base della fascia superiore, il OnePlus 8, Nord eredita anche la fotocamera. Il sensore principale è il Sony IMX586 da 48MP, montato dietro un obiettivo con un’apertura di f/1.75. L’ottica secondaria è un grandangolo da 8MPX, mentre il terzo obiettivo è un macro da soli 2 Megapixel (abbastanza inutile, se non per pochi rari casi). La quarta ottica è un sensore ToF di profondità e serve a migliorare lo sfuocato nei ritratti. 

OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno

La fotocamera ha anche altre caratteristiche che non si trovano spesso nella fascia media, come la stabilizzazione ottica dell’immagine. Bene anche le due fotocamere frontali, una “normale” è un grandangolo. L’obiettivo principale può scattare selfie a 32 Megapixel e soprattutto può girare video 4K a 60fps. 

Lo schermo è un altro elemento che non ti aspetti su un dispositivo di questa fascia: è un AMOLED da 6,44” con frequenza di refresh di 90Hz. Luminoso, grande e (deo gratias) privo di qualsivoglia bordo stondato. È anche questo, in fondo, il vantaggio di non dover essere a tutti i costi un dispositivo premium: l’assenza della curvatura dello schermo che ormai qualsiasi produttore cinese ritiene sinonimo, per qualche insondabile ragione, di alta qualità, come certi orribili interni in radica nelle berline di una volta. 

OnePlus Nord, le prime impressioni
Nelle ultime ore abbiamo potuto provare OnePlus Nord in anteprima e le prime impressioni sono molto positive. Il dispositivo non brilla per originalità del design, ma ha tutto ciò che serve al suo posto. In particolare è maneggevole e leggero, nonché un po’ più compatto rispetto ad altri modelli di fascia superiore di OnePlus. Molto piacevole, dal vivo, la finitura della scocca posteriore (che noi abbiamo visto nella colorazione Blue Marble (c’è anche il modello grigio, Gray Onyx). 

La batteria ha dimensioni forse un po’ contenute, ma non abbiamo potuto ancora provare a fondo il telefono per valutarne a pieno l’autonomia. C’è in ogni caso un’altra caratteristica di fascia alta, ovvero la ricarica veloce Warp Speed 30T, che può portare l’unità di carica al 70% della capacità in mezz’ora. Molto bene anche il software, che è lo stesso Oxygen OS 10.5 dei modelli premium. E proprio come i modelli premium, anche OnePlus Nord avrà due anni di aggiornamenti Android garantiti e 3 anni di aggiornamenti di sicurezza. 

OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno

Prezzi, disponibilità e cuffie true wireless
Molto buoni anche i prezzi. OnePlus Nord si potrà comprare in Italia a partire dal 4 agosto in due versioni. Il modello base, con 8GB di RAM e 128GB di memoria costerà solo 399€. È un prezzo molto buono date le caratteristiche, in particolare la disponibilità di uno spazio di memoria che è doppio rispetto all media del segmento. 

Il modello superiore, con 12GB di RAM e 256GB di spazio di archiviazione, costa invece 499€. 

OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno

Assieme a OnePlus Nord l’azienda cinese ha lanciato anche le nuove OnePlus Buds, cuffiette senza fili true wireless che prendono ispirazione (forse un po’ troppa) dal design e dalle funzioni delle AirPods di Apple. Le abbiamo provate solo brevemente con il nuovo dispositivo e con un OnePlus 8. L’abbinamento è pressoché immediato, la connessione Bluetooth estremamente stabile. Bene la qualità dell’audio, ma niente di trascendentale, mentre lascia un pochino a desiderare la qualità del parlato durante la telefonata. L’interlocutore si sente bene, ma la voce di chi le indossa esce un po’ troppo compressa. Molto buono anche in questo caso il prezzo: 89€. Si possono preordinare da oggi sul sito di OnePlus in tre colori, White, Grey e Nord Blue. 

OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno

Sorgente articolo:
OnePlus Nord, lo smartphone di qualità torna a costare meno – La Stampa

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Contatti
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Web Design