OnePlus Buds: ecco i primi auricolari true wireless dell’azienda al prezzo di 89€. Valgono? La recensione – Hardware Upgrade

Le cuffie true wireless sono diventate di moda sul mercato tecnologico di oggi. Praticamente quasi tutti i produttori di smartphone e non solo hanno progettato e rilasciato un proprio modello di auricolari capaci di interfacciarsi con lo smartphone o altri device tramite il bluetooth senza dover per forza di cose unire un cavo con esso. L’eliminazione del jack classico da 3,5mm li rende necessariamente utili nelle occasioni di mobilità e questo non può che trainare il mercato delle cuffie verso prodotti che si interfaccino con il dispositivo appunto tramite il Bluetooth. Apple da ormai tre anni la fa da padrona in questo mercato grazie ai suoi AirPods, auricolari che hanno trovato grande facilità di utilizzo oltre che ad una qualità musicale buona. Gli altri non hanno intenzione di guardare e Huawei, Samsung, OPPO, Google ma anche Xiaomi hanno deciso di immettere sul mercato i loro auricolari.

Oggi a distanza di tanto tempo dalle richieste degli utenti della community anche OnePlus ha deciso di rilasciare i propri auricolari che vedremo si differenziano dagli altri non tanto per il loro aspetto estetico che è simile ad altri ma per la loro buona qualità musicale ad un prezzo decisamente basso rispetto alla concorrenza. Chiaramente si deve fare a meno di alcune cose come la soppressione del rumore attiva ma è palese che chi non ha molte pretese possa accontentarsi.

OnePlus Buds vengono presentati assieme al nuovo OnePlus Nord che ricordiamo è lo smartphone del rilancio dell’azienda nel mercato dei medio gamma. Gli auricolari vogliono, a detta di OnePlus, permettere agli utenti di avere una buona qualità audio con la massima libertà del non avere cavi. Il wireless è il futuro, almeno secondo il mercato, e quindi perché non realizzare anche delle OnePlus Buds? Ecco dunque come sono fatte e soprattutto come suonano.

UNBOXING

Come si presenta la confezione di vendita degli OnePlus Buds? Aprendo la scatola di vendita, le cuffie true wireless si trovano già all’interno dell’astuccio in policarbonato che permetterà di ricaricarle in maniera del tutto automatica una volta riposte al loro interno. Come altre cuffie true wireless questo renderà sempre cariche e pronte per essere utilizzate. L’azienda cinese pone all’interno della confezione di vendita anche un cavo USB Type-C per la ricarica della custodia in colore rosso come ormai da tradizione. Quindi niente altro visto che le cuffie non posseggono gommini in silicone per adattarle alle diverse conformazioni delle orecchie umane. 

Possiamo anticiparvi che questa assenza non pregiudica l’usabilità totale delle cuffie che sono state progettate da OnePlus per essere indossate da chiunque in sicurezza anche con movimenti più o meno bruschi del capo o magari anche durante le sessioni sportive.

DESIGN

Partiamo dal design dei primi auricolari di OnePlus. I Buds cercano di prendere quello che il mercato vuole rendendolo un pochino più personale. In questo caso ecco che l’azienda ha lavorato per rendere gli auricolari prima di tutto comodi durante l’utilizzo anche continuativo per ore. Il lavoro svolto dagli ingegneri di Pete Lau sembra essere davvero ottimo.

Partendo dalla custodia che viene utilizzata come accessorio principale per ricaricare le cuffie troviamo subito un primo importante pregio: la dimensione non troppo elevata che permette di occupare il minimo spazio durante il suo trasporto soprattutto all’interno delle tasche degli utenti. E’ una cosa che altri non sempre minimizzano e che invece OnePlus con le sue Buds sembra aver considerato. La forma è quasi circolare con bordi arrotondati e capace dunque di non creare goffi rigonfiamenti in tasca. 

La custodia di ricarica e trasporto è realizzata completamente in policarbonato rigido in modo da non rovinare in nessun caso le cuffie una volta inserite al suo interno. Piacevole al tatto con un policarbonato leggermente satinato e disponibile in tripla colorazione: White, Grey e Nord Blue, colore che rivestirà chiaramente anche le cuffie true wireless. Buona la qualità costruttiva con cui OnePlus ha realizzato la confezione. Il coperchio fissato saldamente alla parte superiore della custodia tramite una cerniera capace di aprirsi facilmente, anche con una sola mano. Calamitata poi la stessa chiusura che tende a sigillare il tutto rendendo difficile l’apertura accidentale della custodia preservando dunque gli auricolari. Comodo nella parte anteriore il LED di stato che permette di capire in base alla colorazione se la batteria della custodia risulta carica, scarica o se il dispositivo è collegato allo smartphone. 

Aperta la custodia troviamo immediatamente le due cuffie true wireless pronte per essere prese ed utilizzate. Si trovano all’interno di due piccoli incavi adatti per l’inserimento degli steli delle cuffie in posizione verticale. Le scalanature all’interno del coperchio inferiore della custodia sono in possesso di un contatto con il caricabatterie che si attiva nel momento in cui i poli delle cuffie si uniscono a quelli del case. Una soluzione chiaramente ispirata dagli AirPods di Apple e che sembra per OnePlus essere la migliore per questi primi auricolari.

Gli auricolari sono realizzati in plastica di buona qualità con un corpo principale dalle linee anatomiche capaci di garantire ergonomia all’interno del padiglione auricolare soprattutto per svariati tipi di orecchie, vista anche l’assenza di un gommino in silicone. Il rivestimento delle cuffie è lucido. Continuando sul design direi buono l’equilibrio della cuffia una volta indossata. Alla base della gamba dell’auricolare è presente un foro dove è stato posizionato al suo interno un microfono mentre un secondo e tezo sono posti nella parte del corpo centrale dell’auricolare. 

FUNZIONALITA’ ed USO

OnePlus Buds sono semplici da usare, comode da tenere sulle orecchie e buone a livello di audio. Una volta indossate, seppur senza un gommino per il fissaggio nel padiglione auricolare, la loro ergonomia garantisce una buona stabilità e difficilmente potrà cadere dall’orecchio anche in situazioni di forte movimento magari durante degli allenamenti o magari anche durante sessioni di palestra o altro. 

Per il collegamento con lo smartphone una volta presa in mano la custodia non si dovrà fare altro che aprirla e a quel punto l’accoppiamento con un qualsiasi smartphone Android potrà avvenire in maniera automatica con il riconoscimento delle cuffie dal device che le segnalerà tramite un popup su schermo. A questo punto basterà connetterle, attendere l’installazione e il gioco sarà fatto. Un accoppiamento rapido ed indolore con le cuffie che si connetteranno automaticamente non appena estratte dalla custodia e inserite nelle orecchie. Il sensore a cattura proprio questo momento e gli auricolari emettono un segnale acustico di conferma. Al contrario, le cuffie smettono di suonare e si spengono non appena si estraggono dal padiglione auricolare anche singolarmente come avviene con altri concorrenti.

Nessuna applicazione ma di fatto entrando nel menu del bluetooth dello smartphone sarà sempre possibile avere il controllo delle cuffie. Qui una volta connesse, l’utente, sarà in grado di accedere a diverse impostazioni ma anche allo stato della carica sia degli auricolari individualmente come anche della custodia.

Per quanto riguarda la qualità sonora dei OnePlus Buds possiamo dire che il suono riprodotto nelle cuffie è buono per qualità e le cuffie tendono ad isolare, anche se non totalmente vista la mancanza sia del gommino che della soppressione del rumore attiva. A farla da padrone in questo caso ci sono tre microfoni attivi integrati in ogni auricolare per ridurre il rumore ambientale e che raccolgono le frequenze vocali e riproducendo vocali e chiamate chiare e nitide. Oltre ai driver dinamici potenziati da 13,4 mm,  OnePlus Buds sono dotati anche di Bass Boost e supporto Dolby Atmos, che garantiscono voci più pulite, bassi più profondi e toni più ricchi.

Da non sottovalutare anche la presenza della certificazione IPX4 per avere la massima protezione da schizzi d’acqua oltre alla garanzia di poter usare le cuffie anche durante gli allenamenti senza la preoccupazione del sudore.

AUTONOMIA

Per quanto riguarda l’autonomia i OnePlus Buds sono in linea con molte altre cuffie true wireless del momento. Questo significa avere almeno 30 ore di autonomia in riproduzione continua con una singola ricarica chiaramente tra auricolari e custodia. Singolarmente invece le cuffie di OnePlus ottengono comunque almeno le 7 ore continuative di autonomia durante la riproduzione della musica o le 5 ore su chiamate sempre continuative. Sono numeri ottimi e la mancanza della cancellazione del rumore attiva si fa sentire ”positivamente” da questo punto di vista.

Ottima anche la possibilità di avere con una ricarica veloce di soli 10 minuti fino a 10 ore di autonomia. Un vantaggio non indifferente che permetterà dunque di avere praticamente sempre cariche le proprie cuffie Buds di OnePlus. Carica che avviene solo ed esclusivamente con il cavo in dotazione che è un USB-C mentre è assente la ricarica wireless che di certo avrebbe fatto salire il prezzo di vendita.

CONCLUSIONI

OnePlus dunque si getta nel mondo degli auricolari true wireless per la prima volta. Il debutto è in pieno stile OnePlus con un prodotto che possiede qualità nella costruzione ma anche nell’essere buone a livello di audio. Non bisogna pretendere troppo però con OnePlus Buds perché sono auricolari venduti ad un prezzo relativamente basso visto che parliamo di 89€. Manca la soppressione del rumore attiva che per molti è imprescindibile soprattutto nei movimenti sui mezzi di trasporto o anche durante i viaggi sul treno o nei voli. Una funzionalità che in parte viene sostituita da un buon lavoro algoritmico con la tecnologia a tre microfoni capaci appunto di ridurre il rumore ambientale.

Il design è ergonomicamente studiato e ben fatto e soprattutto con una linea capace di stare comodamente nella maggior parte dei padiglioni auricolari senza dare fastidio anche dopo ore di utilizzo e senza cadere anche durante sessioni di corsa o altre attività. 

Gli auricolari di OnePlus sono adatti a chi vuole delle cuffie wireless con della buona autonomia, semplici da indossare e ancora più semplici da utilizzare. Il budget è inferiore ai blasonati HUAWEI, Apple o Sony ma di fatto OnePlus ha sempre cercato di colpire gli utenti con questo: prodotti di buona qualità ad un prezzo concorrenziale.

Sorgente articolo:
OnePlus Buds: ecco i primi auricolari true wireless dell’azienda al prezzo di 89€. Valgono? La recensione – Hardware Upgrade

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Posiziona il tuo sito nelle prime pagine dei motori di ricerca