L’Antitrust avvia istruttoria su Apple e Amazon. Ue, Slack chiede indagine su Microsoft Teams – Il Sole 24 ORE

TECH&CONCORRENZA

In Italia scatta indagine sui due colossi Usa, accusati di essersi accordati per sfavorire i rivenditori esterni al programma ufficiale Apple. A Bruxelles la app di messaggistica chiede di investigare su Teams

Tribunale Ue salva Apple, ma parte offensiva sul fisco

In Italia scatta indagine sui due colossi Usa, accusati di essersi accordati per sfavorire i rivenditori esterni al programma ufficiale Apple. A Bruxelles la app di messaggistica chiede di investigare su Teams


2′ di lettura

Faro dell’antitrust su Apple e Amazon. L’Autorità ha avviato un’istruttoria, condotta ai sensi dell’art. 101 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea, per accertare se i due gruppi abbiano messo in atto un’intesa restrittiva della concorrenza per vietare la vendita di prodotti a marchio Apple e Beats da parte dei rivenditori di elettronica non aderenti al programma ufficiale Apple. La pratica avrebbe penalizzato soggetti che acquistano – legittimamente – i prodotti dai grossisti per rivenderli al dettaglio.

Secondo l’Autorità l’accordo per escludere alcuni «rivali» sembra idoneo a ridurre la concorrenza per l’innalzamento di barriere allo sbocco dei mercati della vendita on line a danno dei rivenditori non ufficiali, in genere rappresentati da piccole e medie imprese che effettuano appunto vendite sul web attraverso i servizi di marketplace.

L’accordo, inoltre, con la diminuzione di rivenditori attivi nel canale online, potrebbe far calare gli incentivi a competere sui prezzi dei prodotti Apple e Beats, con ricadute negative per i consumatori e per le imprese. I funzionari dell’Autorità hanno svolto oggi delle ispezioni nelle sedi delle società Amazon Italia e Apple Italia. Amazon ha già dichiarato che sta «offrendo massima collaborazione» alle autorità.

Nella Ue Slack chiede intervento contro Microsoft

Nel frattempo, a Bruxelles, la app di messaggistica per il lavoro Slack ha chiesto alla Ue di investigare Microsoft su un caso di presunto abuso di posizione dominante. Microsoft, secondo l’accusa di Slack, ha favorito il suo software per riunioni lavorative Teams, includendolo nel pacchetto Office 365 e vietandone la rimozione agli utenti del suo sistema operativo.

Un escamotage che avrebbe permesso al colosso di Redmond di imporre il suo prodotto in alternativa a rivali come lo stesso Slack o il sistema video Zoom, cavalcando l’aumento di richiesta di software simili nei mesi di lockdown. Tra marzo e aprile, scrive il Financial Times, il totale di utenti di Teams è cresciuto da 44 a 75 milioni di utenti.

Sorgente articolo:
L’Antitrust avvia istruttoria su Apple e Amazon. Ue, Slack chiede indagine su Microsoft Teams – Il Sole 24 ORE

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro