Lamborghini Sián, la supercar ibrida è anche Roadster – La Gazzetta dello Sport

La casa del Toro presenta la Sián Roadster in edizione limitata a 19 esemplari (già venduti). La supercar che recupera energia in frenata abbina al V12 un motore elettrico da 34 Cv e un supercondensatore. La potenza totale è di 819 Cv, velocità oltre 350 km/h

Una supersportiva open air che rappresenta lo stato dell’arte della tecnologia ibrida in casa Lamborghini. Si tratta della Sián Roadster, in edizione limitata a 19 esemplari (tutti già venduti), sviluppata a partire dal V12 aspirato della casa del Toro abbinato alla tecnologia elettrica. La potenza complessiva? Ben 819 cavalli, tanto che la Sián Roadster supera i 350 km/h e “brucia” lo scatto da 0 a 100 km/h in meno di 2,9 secondi, e può contare su un rapporto peso/potenza di 2.0 chilogrammi a cavallo. Mai una vettura roadster prodotta a Sant’Agata Bolognese si era spinta a tali livelli di potenza e prestazioni.

SIÁN ROADSTER: I DETTAGLI

—  

“La Sián Roadster racchiude in sé tutta l’essenza di Lamborghini – ha detto Stefano Domenicali, presidente e amministratore delegato della casa del Toro – L’innovativa propulsione ibrida di Sián preannuncia quella che sarà la direzione verso cui andranno le supersportive Lamborghini”. Al debutto la Sián (che dal dialetto bolognese si traduce con “lampo” o “fulmine”) Roadster sfoggia una livrea in colorazione blu uranus creato ad hoc del Centro stile Lamborghini, che lavora di pari passo al reparto Ad Personam per soddisfare le esigenze dei clienti, dai colori alle finiture dell’abitacolo, per avere auto personalizzate nei minimi dettagli. Cerchi rifiniti in oro electrum, colore scelto da Lamborghini per identificare l’elettrificazione della gamma. Gli interni combinano dettagli blu glauco ed elementi in tinta oro, mentre le bocchette dell’aerazione stampate in 3D si possono personalizzare con le iniziali del cliente.

SIÁN ROADSTER: L’AERODINAMICA

—  

Il design degli esterni richiama il look futuristico della Sián Coupé. Al frontale spicca lo splitter integrato in carbonio con i gruppi ottici dalla linea a Y, mentre al posteriore le sei luci esagonali si ispirano alla Countach. Sul fronte aerodinamico, splitter e cofano anteriore convogliano i flussi d’aria, tramite prese e uscite d’aria laterali e sopra lo spoiler, senza compromettere l’efficienza dovuta alla carrozzeria aperta; l’alettone posteriore è integrato e si apre solo durante la guida. Sempre al posteriore, le alette di raffreddamento attive sfruttano una tecnologia brevettata da Lamborghini. Tale tecnologia permette l’attivazione che viene innescata dalla reazione di una serie di materiali “intelligenti” alla temperatura generata dal sistema di scarico: in funzione a questa, dunque, si determina in automatico la rotazione delle alette di raffreddamento.

SIÁN ROADSTER: IL SISTEMA IBRIDO

—  

Il powertrain della Sián Roadster abbina il V12 del Toro, con valvole di aspirazione in titanio, potenziato a 785 cavalli (a 8.500 giri/minuto), a un nuovo gruppo motopropulsore. Sul cambio è incorporato un motore elettrico da 48 Volt, che sviluppa 34 cavalli, che supporta le manovre a bassa velocità (quali retromarcia e parcheggio). La tecnologia di accumulo dell’energia è una novità a livello mondiale. Invece di una batteria agli ioni di litio, la supercar in versione aperta (come la “sorella” coupé) applica un supercondensatore, in grado di immagazzinare una quantità di energia dieci volte superiore a una tradizionale batteria al litio.

L’ABBINATA V12 ED ELETTRICO

—  

Tale supercondensatore (con flusso di potenza simmetrico, che può essere caricato e scaricato alla medesima potenza) è posizionato tra abitacolo e motore a vantaggio della distribuzione dei pesi. Nel complesso, motore elettrico e supercondensatore pesano 34 chilogrammi (il rapporto peso/potenza è di 1,0 kg/Cv). Inoltre la Lamborghini Sián Roadster monta un sistema di frenata rigenerativa sviluppato a Sant’Agata: quando la vettura frena, il sistema di accumulo si ricarica completamente. L’energia immagazzinata garantisce un extra di potenza immediatamente sfruttabile. Raggiunti i 130 km/h il motore elettrico si disconnette in automatico.

Sorgente articolo:
Lamborghini Sián, la supercar ibrida è anche Roadster – La Gazzetta dello Sport

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Pubblicizza sito
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro