La Repubblica Ceca contro il ban dell’endotermico dal 2035: “è inaccettabile, cercheremo alleati per impedirlo”

La UE ha proposto il divieto di vendita di nuove automobili con motore endotermico a partire dal 2035, decisione a cui anche l’Italia ha aderito. Formalmente è ancora solo un invito, che però diversi Paesi membri stanno già abbracciando con proposte e provvedimenti locali.

Sembra essere di parere opposto invece il nuovo Governo della Repubblica Ceca. È stato proprio il primo ministro Petr Fiala a chiarire la posizione del suo esecutivo, “Questo è inaccettabile e la Repubblica Ceca cercherà alleati in Europa per impedirlo“, ha dichiarato.

La Repubblica Ceca ha una discreta importanza nello scacchiere del settore automotive, vista la presenza del marchio Skoda, a sua volta proprietà di Volkswagen. Nel Paese il mondo delle automobili impiega, direttamente o indirettamente, quasi 700.000 persone. La produzione del marchio locale ovviamente la fa da padrona, ma l’industria ceca punta molto anche sulla produzione di componenti e pezzi di ricambio, anche per grandi realtà come Toyota o Hyundai.

Petr Fiala

Petr Fiala | Foto: Michaela Říhová, ČTK

C’è quindi il timore che il passaggio forzato all’elettrico possa impattare sul settore, riducendo la necessità di manodopera negli stabilimenti. Ma il primo ministro ne fa anche un discorso prettamente economico e di tutela verso i suoi cittadini: “Questo rappresenterebbe una minaccia esistenziale per molte persone per le quali l’auto non è un lusso ma una necessità di base essenziale per la loro vita quotidiana; ne hanno bisogno per il loro lavoro, per andare al lavoro o semplicemente per visitare la famiglia e gli amici”.

Opposizioni già udite in altre occasioni, ma questa volta la Repubblica Ceca avrà modo di dargli più risalto, grazie al turno di presidenza dell’UE che gli spetta nella seconda metà del 2022. E non sembra così improbabile che Petr Fiala riesca a trovare alleati per sostenere questa posizione, e sostanzialmente far annullare la proposta. Inoltre l’esecutivo pare sia intenzionato a mettere sul piatto anche l’energia nucleare, per far sì che venga accettata come parte del futuro mix energetico dell’Unione.

Paradossalmente uno dei marchi che più si sta impegnando nell’elettrificazione è proprio Skoda, che di recente ha anche annunciato nuovi piani per far crescere la rete di ricarica rapida nella nazione.

Sorgente articolo:
La Repubblica Ceca contro il ban dell’endotermico dal 2035: “è inaccettabile, cercheremo alleati per impedirlo”

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Corsi Online