La piattaforma Darktrace si aggiorna ed estende ulteriormente la sua visibilità

La piattaforma Darktrace, una soluzione di cybersecurity basata su intelligenza artificiale, è stata aggiornata con una serie di nuove funzioni mirate a proteggere tutte quelle applicazioni che da un giorno all’altro sono diventate indispensabili per garantire la business continuity come app di videoconferenza, chat, applicazioni SaaS e via dicendo. 

Darktrace: le novità dell’ultimo aggiornamento

Le nuove funzionalità della piattaforma Darktrace sono state pensate sia per supportare i lavoratori che operano in modalità smart working, sia per garantire la sicurezza anche di chi ha ricominciato a tornare in ufficio. Durante la pandemia, infatti, non è da escludere che i dispositivi utilizzati dai dipendenti, che in questi mesi sono stati connessi alle reti domestiche, possano essere stati compromessi da qualche attaccante. Di conseguenza, Darktrace ha aggiornato l’Enterprise Immune System così da farle apprendere i differenti modelli comportamentali  dei dipendenti, indipendentemente da dove stanno svolgendo il loro lavoro.

Nello specifico, sono state aggiunte le seguenti funzionalità: 

  • Sensori client che estendono la visibilità e la detection ai lavoratori da remoto all’interno o all’esterno della VPN
  • Moduli di visibilità e detection di Microsoft 365, Teams, SharePoint e Zoom
  • Modelli di AI specifici per SaaS e Cloud Console per la protezione da furti di dati e minacce interne
  • Moduli di sicurezza della posta elettronica per Office 365 e G-Suite
  • Integrazioni con autenticazione adattiva multifattore Okta e soluzioni zero-trust Zscaler Private Access (ZPA) e Zscaler Internet Access (ZIA)
Alla luce delle esperienze degli ultimi mesi, le organizzazioni stanno rivalutando il proprio modello di lavoro per i mesi a venire e molte stanno cercando di migliorare la visibilità e i controlli” – ha dichiarato JR Tietsort, CISO di Darktrace per le Region delle Americhe – “L’estensione del Enterprise Immune System agli endpoint con i sensori client, e quindi l’integrazione con Okta e Zscaler, consente ai responsabili della sicurezza di tenere il passo anche quando i modelli di comportamento della forza lavoro cambiano così rapidamente.
Le minacce interne continuano a rappresentare un’area di rischio significativa; per questo l’aggiunta di una maggiore visibilità e capacità di detection negli ambienti di collaborazione come Microsoft 365 consente ai team della security di ottenere una comprensione completa del quadro, indipendentemente da dove si collega la forza lavoro
“.

Sorgente articolo:
La piattaforma Darktrace si aggiorna ed estende ulteriormente la sua visibilità

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Lead
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Pubblicizza sito