La Cina modifica l’orbita di un satellite grazie a un secondo satellite, per la prima volta

Anche se il programma spaziale della Cina affonda le sue radici qualche decina di anni fa, è solo negli ultimi anni che si è assistito a un crescendo nelle operazioni in orbita e alla complessità delle missioni che la nazione asiatica sta portando a termine a ritmo serrato. Si può citare per esempio l’orbiter Tianwen-1 e il rover Zhurong su Marte, le missioni lunari Chang’e-4 e Chang’e-5, la costruzione della stazione spaziale cinese e il lancio di oltre 400 razzi della serie Lunga Marcia.

cina satellite modifica orbita

I programmi futuri sono ancora più ambiziosi. Se tutto andrà come previsto, la Cina cercherà di sbarcare sulla Luna entro il 2030 e negli anni successivi di costruire una stazione lunare di ricerca (insieme alla Russia e altre nazioni). Ma non è finita qui! Recentemente in un nuovo test, un satellite ha modificato l’orbita di un altro satellite attivamente. Per quanto non sia una “prima assoluta” a livello internazionale (gli USA sono arrivati prima), questo potrebbe avere prospettive interessanti legati alla mitigazione dei detriti spaziali ma anche come possibile “strategia offensiva” nei confronti delle unità di altre nazioni.

La Cina modifica l’orbita di un suo satellite, con un altro satellite

Secondo quanto riportato dall’astronomo Jonathan McDowell e dall’esperto delle attività spaziali cinesi Andrew Jones, la missione è stata pensata principalmente per ridurre l’impatto dei detriti spaziali in orbita consentendo di spostare satelliti non più attivi in “orbite parcheggio” dove non possono creare problemi.

Sorgente articolo:
La Cina modifica l’orbita di un satellite grazie a un secondo satellite, per la prima volta

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Campagne Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro