iPhone 14: la brutta notizia che non ci aspettavamo

Precedenti indiscrezioni e rapporti degli analisti suggerivano l’arrivo di un nuovo processore Apple Silicon basato sull’architettura a 3 nm. Tuttavia, questo potrebbe non arrivare, secondo le ultime indiscrezioni. Si legge che, stando alle nuove informazioni emerse in rete, TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturer Co.) sta affrontando diversi problemi con la produzione di questi chip. I problemi minacciano il rilascio delle future CPU. Per chi non lo sapesse, il chipmaker taiwanese è un partner essenziale per Apple. Secondo gli ingegneri che hanno familiarità con la questione, i nuovi SoC da 3 nm non saranno disponibili per la serie iPhone 14.

iPhone 14: addio alla variante Mini e un nuovo design

Nonostante ciò, TSMC inizierà la produzione di chip da 3 nm molto prima dei suoi competitor nel mercato dei chipset. Nonostante questo, l’azienda di Cupertino potrebbe rilasciare – nuovamente – un SoC Simil A15 Bionic.

Il marchio potrebbe scegliere un nome diverso, probabilmente attenendosi alla nomenclatura M1 appena rilasciata. In poche parole, potremo vedere un A15 Pro o addirittura un A15 Max nel prossimo anno.

Usare lo stesso processore, però, non significa che non ci saranno miglioramenti. L’OEM di Cupertino potrebbe modificare le prestazioni e l’efficienza di questi chipset, ma ci aspettiamo upgrade incrementali e non qualcosa che rivoluzionerà il settore.

Secondo recenti rapporti, Qualcomm, MediaTek e Samsung passeranno al processo di fabbricazione a 4 nm fino alla fine dell’anno. MediaTek prenderà i suoi chipset da TSMC, mentre Qualcomm utilizzerà il processo di fabbricazione a 4 nm di Samsung. Il primo dovrebbe svelare il suo chipset Dimensity 2000 realizzato sul nodo a 4 nm e, per la prima volta da anni, la società lancerà un chipset che si trova sullo stesso terreno delle soluzioni dei rivali.

Anche se il nuovo hardware potrebbe non portare un enorme incremento in termini di prestazioni, lo stesso non si potrà dire per il design.

Secondo recenti indiscrezioni, la compagnia di Tim Cook sta preparando un’importante restyling per la serie del 2022. Pare che la società abbandonerà la tacca una volta per tutte e i nuovi dispositivi avranno fori per le selfiecam e i display vedranno un refresh rate da 120 Hz. Non di meno, potrebbe esserci un Touch ID sotto il pannello, come i flagship Android.

L’azienda abbandonerà la variante Mini. Invece, avremo una nuova variante soprannominata iPhone 14 Max avente uno schermo da 6,7 pollici.

Infine, Apple sta preparando un nuovo iPhone SE 3 per il mercato internazionale. Il dispositivo sostituirà la variante Mini e verrà lanciato prima della futura line-up di punta.

Fonte: Gizchina

Sorgente articolo:
iPhone 14: la brutta notizia che non ci aspettavamo

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca