INPS: attenzione alle ultime truffe telefoniche che rubano i dati bancari

INPS sta allertando tutti i cittadini di nuove truffe telefoniche che usano l’Istituto come esca. Infatti, finti operatori che si spacciano dipendenti pubblici stanno contattando chiunque chiedendo informazioni strettamente personali. Facendosi forza del ruolo inventando per l’occasione, chiedendo aggiornamenti in merito alla posizione dell’utente, estorcono a chi contattano non solo i dati personali, ma anche quelli bancari. In questo modo riescono ad accedere ai conti correnti online delle vittime per rubare il loro denaro.

INPS e la nuova truffa telefonica del finto operatore

Non è una novità, l’Istituto di Previdenza Sociale è spesso preso di mira dai cybercriminali che lo sfruttano per realizzare pericolose truffe a danno degli ignari utenti. Dopo l’ultima maxi campagna phishing che ha visto INSP esca di numerose email malevole, ora si sta diffondendo un altro attacco.

Attraverso una telefonata i cybercriminali si fingono operatori INPS. Con questa scusa e attraverso una serie di domande ben congegnate riescono ad avere informazioni strettamente personali da chi hanno contattato. Fornendo tutti i suoi dati personali e anche bancari, il povero malcapitato cade nella trappola mettendo in pericolo sé stesso. Sì, perché solitamente i primi vengono venduti sul Dark Web o ad aziende di telemarketing e teleselling, mentre i secondi vengono sfruttati per forzare il conto corrente della vittima e così rubare il denaro depositato.

L’Istituto sta allertando tutti

INPS, non appena è venuta a conoscenza di questa pericolosa truffa, sta allertando tutti attraverso i mezzi di comunicazione più efficaci per diffondere velocemente la notizia. Tra questi c’è anche il suo sito ufficiale nel quale non solo mette in guardia, ma fornisce anche alcuni consigli su come non cadere in questa trappola:

Una modalità diffusa di truffa agli utenti è quella telefonica. L’Istituto ha ricevuto segnalazioni di telefonate nel corso delle quali finti operatori INPS hanno chiesto di essere messi a conoscenza di dati relativi alla propria posizione nell’ambito di soggetti di diritto privato, come società o associazioni.
In nessun caso l’Istituto acquisisce, telefonicamente o via email ordinaria, le coordinate bancarie o altri dati che permettano di risalire a informazioni finanziarie.
L’INPS invita, quindi, i propri utenti a non dare seguito a richieste che arrivino per email non certificata, per telefono o tramite il porta a porta.

Fonte: INPS

Sorgente articolo:
INPS: attenzione alle ultime truffe telefoniche che rubano i dati bancari

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Conferenze per B2B
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro