I nemici del Doctor Who

Doctor Who è la serie di fantascienza più longeva di tutti i tempi. Nei suoi quasi sessant’anni di programmazione ci ha raccontato tantissime storie che vedono protagonisti il Dottore e i suoi companion, ma non solo. Nei suoi novecento anni di età, il Dottore oltre ad aver fatto molte amicizie in lungo e in largo per lo spazio e il tempo, ha lasciato dietro di sé una lunghissima lista di nemici sempre pronti a dargli filo da torcere.

I nemici che Doctor Who incontra in quasi tutti gli episodi dalla serie classica fino ad oggi sono davvero tantissimi e non basterebbe un articolo per raccontarli tutti. Oggi, quindi, ci limiteremo a raccontare quelle storie che vedono protagonisti gli acerrimi nemici del Dottore, tutte quelle razze aliene o personaggi carismatici che hanno creato tantissimi problemi nel corso di questi anni di programmazione e hanno ossessionato gli incubi del Dottore e dei suoi compagni di viaggio.

Davros, i Dalek e la Guerra del Tempo

I Dalek sono i nemici numeri uno del Dottore e dei suoi companion. Questi sono stati creati da Davros, uno scienziato di razza Kaled e abitante del pianeta Skaro, e risultano essere all’esterno dei grandi contenitori metallici fatti di una lega molto particolare, il dalekanium, mentre all’interno hanno una struttura organica che viene tenuta in vita proprio dal contenitore che funge anche da protezione. Il compito dei Dalek è quello di sterminare tutti gli esseri viventi dell’Universo. Proprio per questo motivo sono stati creati da Davros che ha riposto in loro la sua rabbia nei confronti di tutte le forme di vita umane e aliene.

Davros, inoltre, è una sorta di scienziato pazzo, è per metà umano e per metà Dalek, ha un terzo occhio sulla fronte poiché completamente cieco dagli altri due, non ha le gambe e per muoversi utilizza una sorta di involucro simile al trono Dalek. La prima apparizione dei Dalek risale alla prima stagione della serie classica, durante la seconda linea narrativa, e seguiranno le vicende del Dottore fino ad oggi. Lo scopo di Davros è quello di far avverare la profezia dell’Ibrido, usando il Dottore per dare ai Dalek l’energia di rigenerazione. Ovviamente non ce la farà, poiché il Dottore, come si scoprirà durante la nona stagione, aveva capito la volontà del creatore dei Dalek, e con il suo ingegno l’aveva anticipato e sconfitto.

Nel corso delle stagioni i Dalek torneranno diverse volte, anche se ufficialmente risultano tutti sterminati durante l’ultima grande Guerra del Tempo che ha visto l’estinzione sia dei Dalek sia dei Signori del Tempo. La Guerra del Tempo si è  combattuta dappertutto nello spazio ed è durata un’eternità. Le cause di questa guerra sono da ricercarsi in alcuni dei viaggi del Dottore, come quando, nella sua quarta incarnazione, assiste alla creazione del primo Dalek per capirne tutti i segreti, in previsione di una temutissima guerra che i Signori del Tempo reputano necessaria anche dopo che i Dalek, sotto mentite sembianze (avevano assunto le forme della quinta incarnazione del Dottore) riescono a introdursi nell’Alto Consiglio dei Signori del Tempo, una vera e propria dichiarazione bellica.

Alla fine di questa Guerra del Tempo, i Dalek vengono distrutti nella loro quasi totalità, tranne che per il Culto di Skaro, formato da quattro Dalek che si rifugeranno nel vuoto, a bordo di una navicella spaziale senza massa, che si attiverà improvvisamente, durante il finale della seconda stagione che segnerà anche la fine del personaggio Rose Tyler. Anche Davros sopravviverà alla guerra salvato da Dalek Caan.

Il Maestro

Il Maestro, insieme al Doctor Who, è l’ultimo Signore del Tempo sopravvissuto. Inizialmente i due erano molto amici e compagni di studi sul loro pianeta di origine, Gallifrey. Successivamente, Il Maestro, come viene raccontato nella nuova serie, dopo la visione del vortice del tempo, rito di passaggio che tutti i Signori del Tempo avrebbero dovuto fare almeno una volta in tenera età, perde la ragione, divenendo un grande nemico del Dottore. Nella serie classica, al Maestro viene dato il compito di trovare e arrestare il Dottore dopo che questo è fuggito dal suo pianeta. Per tutta risposta, Il Dottore imprigionerà il Maestro in un buco nero e quest’ultimo gli giurerà eterna vendetta.

Nella nuova serie, invece, il Maestro vivrà alla fine dell’Universo e ha rinunciato alla sua natura di Signore del Tempo. Il professor YANA, questo sarà il nome del Maestro, non ricorda nulla né del Dottore, né dei Signori del Tempo, non conosce nulla nemmeno del suo passato, finché non riaprirà l’orologio da taschino dei Signori del Tempo, in cui aveva imprigionato tutti i suoi ricordi. Qui il Maestro ruba il T.A.R.D.I.S. del Dottore e torna nel XXI secolo, dove assume le sembianze del candidato a primo ministro inglese Harold Saxon che riuscirà a vincere le elezioni.  Saxon, alias Il Maestro, vorrà distruggere il mondo così come lo conosciamo, ma grazie a Martha Jones, il Dottore riuscirà a risolvere la situazione e il Maestro deciderà di morire e non rigenerarsi mai più… almeno fino alla sua prossima reincarnazione. Infatti egli tornerà nell’ottava stagione nei panni femminili di Missy, che darà parecchio filo da torcere al nostro dottore.

I Cybermen

Altri nemici storici del Dottore in tutte le sue incarnazioni sono i cybermen, o cyberuomini, come spesso vengono chiamati nella traduzione italiana. Questi cybermen hanno due diverse origini, ci sono quelli provenienti dal pianeta Mondas e i cybermen costruiti in un universo parallelo da un’azienda di nome Cybus Industries. I cybermen altro non sono che delle coscienze umane in un corpo robotico. Di questo veniamo a conoscenza già dal primo serial che li vede protagonisti, The Tenth Planet, dove scopriamo che Mondas altro non era che un pianeta gemello alla terra ma con una tecnologia molto avanzata. Quando questo pianeta uscì dall’orbita solare, gli abitanti decisero di fondere le proprie coscienze con questi involucri robotici.

Dove nasce però il problema? I cybermen, oltre a diventare delle macchine perfette per la sopravvivenza dell’uomo, divengono delle macchine senza alcuna emozione di origine umana, questo a causa dell’attivazione di un inibitore dei sentimenti che li costringe ad essere delle perfette macchine per la distruzione e la conquista di altri mondi e pianeti. I cybermen della Cyrus Industries verranno presentati nella seconda stagione nella puntata (che sarà molto importante per il finale di stagione) Il Mondo di Pete, dove, in un universo parallelo, questa industria inizierà a sostituire gli uomini con i cybermen e a farli arrivare sulla terra tramite una crepa tra gli universi che l’Istituto Torchwood ha contribuito ad allargare nella puntata L’Esercito dei Fantasmi. In questa puntata, i cybermen compaiono sulla terra come se fossero dei fantasmi, sempre alla stessa ora. Si scoprirà che il Torchwood ha utilizzato questa crepa tra i due universi paralleli per far passare queste ombre, non conoscendo di cosa si trattasse, almeno inizialmente.

Gli Angeli Piangenti

Gli Angeli Piangenti compaiono nella terza stagione della nuova serie nell’episodio intitolato Colpo d’Occhio. Questi sono degli esseri alieni che si nutrono di energia residua degli umani. Hanno la forma di statue di pietra con sembianze di angeli che si coprono gli occhi, assumendo, quindi, una posizione cosiddetta piangente. L’episodio in questione della terza stagione è sicuramente uno dei più godibili dell’intera stagione e ci fa comprendere l’estrema pericolosità di questi esseri.

Queste creature sono definite dal Dottore stesso come le più pericolose produzioni dell’evoluzione di cui non si conoscono le origini. Hanno la capacità di muoversi solamente se non sono guardate da occhi occhi umani, quando invece si  distoglie lo sguardo, questi avanzano per toccare la propria vittima e spedirla in qualche parte del tempo per poi nutrirsi dell’energia residua di questi esseri umani. Uno degli episodi in cui gli Angeli Piangenti sono protagonisti è Gli Angeli Prendono Manhattan, della settima stagione con Matt Smith, uno degli episodi più struggenti e adrenalinici di sempre, la cui visione e caldamente consigliata.

L’ordine del Silenzio

L’Ordine del Silenzio compare ufficialmente nella sesta stagione della nuova serie, anche se compare già nella quinta, sono una sorta di movimento religioso i cui adepti sono i Silenti che hanno le sembianze di un mix tra slanderman e l’urlo di Munch. La loro prerogativa è quella di essere dimenticati da tutti coloro che li guardano, una volta distolto lo sguardo. Oltre ai silenti ci sono i Monaci senza testa che decapitano le loro vittime, custodendone la testa in uno scrigno, e convertendoli al culto.

Questo Ordine del Silenzio sarà al centro di moltissime avventure della quinta e della sesta stagione, divenendone il fulcro narrativo centrale che sarà ricco di misteri e ritorsioni dell’Ordine contro alcuni dei compagni di viaggio del Dottore, come Amy Pond e River Song. Il Silenzio, quindi, è un ordine religioso che vuole eliminare il Dottore per impedirgli di rispondere alla domanda più antica dell’universo, cioè quella di rivelare il suo nome, Doctor Who? Il silenzio dovrà poi cadere, quindi scomparire per sempre quando a questa domanda verrà data risposta.

I Siluriani

I Siluriani sono una razza aliena umanoide ma dai tratti rettiliani e fanno la loro prima comparsa nella serie nel 1970. I Siluriani vivono sotto terra, relegati lì dopo che, durante la preistoria, in cui essi erano i padroni indiscussi della terra, gli scienziati non avevano predetto la collisione con un pianeta di grandi dimensioni che altro non era che l’ingresso della Luna nell’orbita terrestre. Nella serie classica, i Siluriani riescono a svegliarsi dal loro letargo, avvenuto per il malfunzionamento dei loro macchinari a causa della presenza della luna, grazie alla presenza di una centrale nucleare posta nelle vicinanze.

Dal momento del risveglio, i Siluriani progettano di riconquistare la terra anche se alcuni esemplari della specie si rivelando personaggi profondamente sensibili e collaborativi con il Dottore, soprattutto dopo il ritorno della razza aliena nel 2010 nella nuova serie di Doctor Who, durante gli episodi La civiltà sepolta e Sangue freddo, quando vennero disturbati da un progetto di perforazione profonda della Terra.

I Sontaran

I Sontaran sono delle macchine da guerra, una specie aliena che il Dottore ha incontrato moltissime volte nel corso dei suoi viaggi. La guerra è per i Sontaran l’unica ragione di vita e base assoluta della loro cultura che abbraccia ogni aspetto della quotidianità. I Soltarano sono vecchi nemici del dottore e parteciparono per poco anche alla Guerra del Tempo. I nemici più importanti dei Sontaran sono, però, i Rutan, un’altra razza aliena con cui sono in guerra da centinaia di migliaia di anni. Questa razza aliena è composta da soli esemplari maschi, quindi per riprodursi utilizzano la clonazione.

La prima apparizione dei Sontaran si ha nel 1973 con l’episodio The Time Warrior che segue le vicende di Linx, un Sontaran schiantatosi sulla Terra durante il Medioevo. In diverse occasioni, però, i Sontaran torneranno sul pianeta azzurro per cercare di trasformarlo, ad esempio, in una grande incubatrice per i cloni della loro specie. Il Dottore non mancherà di fare amicizia con un Sontaran in particolare, di nome Strax. Questo sontaran dopo che il Dottore lo ha condannato a lavorare come infermiere, decide di abbandonare la vita militare e andrà a vivere nel periodo vittoriano con Madam Vastra, una donna Siluriana, e la sua compagna. Con le due donne, Strax lavorerà come maggiordomo e spesso aiuteranno il Dottore nelle sue avventure.

Sorgente articolo:
I nemici del Doctor Who

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Lead
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro