I MOSFET di alcune ROG Maximus Z690 Hero bruciano: qual è la causa? [Aggiornata]

Aggiornamento 30/12/2021

Dopo le segnalazioni che vi abbiamo riportato, Asus ha rilasciato un comunicato ufficiale dove ammette l’esistenza del problema e annuncia di star lavorando a un programma di sostituzione. A quanto sembra, l’ipotesi dello YouTuber e overclocker Buildzoid era corretta: alcune partite di ROG Maximus Z690 Hero hanno un condensatore invertito, che causa tutti i problemi di cui vi abbiamo raccontato. Qui sotto, vi riportiamo il comunicato rilasciato da Asus.

Asus si impegna a creare prodotti della miglior qualità possibile, e prendiamo seriamente ogni report di incidenti o problematiche che arriva dai nostri clienti. Di recente, ci sono stati segnalati problemi con la scheda madre ROG Maximus Z690 Hero. Dalle prime indagini interne, abbiamo identificato un potenziale problema con un condensatore delle memorie invertito all’interno di una delle linee di produzione, che potrebbe causare un codice d’errore 53, niente post o perfino danni ai componenti della scheda madre. La problematica potenzialmente affligge le unità prodotte nel 2021 con numero di modello 90MB18E0-MVAAY0 e numero di serie che inizia con MA, MB o MC. 

Al 28 dicembre 2021, ci sono stati segnalati alcuni incidenti in Nord America. Andando avanti, continueremo le nostre indagini insieme ai nostri fornitori e clienti, per identificare tutte le possibile ROG Maximus Z690 Hero sul mercato affette dal problema. Lavoreremo anche con le varie agenzie governative su un programma di sostituzione. In caso di qualsiasi dubbio o domanda, sentitevi liberi di contattare il servizio clienti Asus.

Il numero di modello e il numero di serie della scheda madre sono indicati sulla scatola: qui sotto vi lasciamo un’immagine d’esempio, postata direttamente da Asus.

Problemi ROG Maximus Z690 Hero

Articolo originale

Negli ultimi giorni diversi utenti hanno lamentato su Reddit (da parte degli utenti TheMaxXHD e Duhjahno) e sul forum ufficiale Asus ROG gravi problemi con schede madri Asus ROG Maximus Z690 Hero, che smetterebbero di funzionare e, nei casi peggiori, prenderebbero letteralmente fuoco. Il problema si presenterebbe nei più disparati scenari, non solamente in quelli di uso intensivo della propria macchina o di overclock estremo: alcuni utenti si sono ritrovati con una scheda madre danneggiata dopo aver semplicemente navigato su internet.

Nel caso in cui la scheda madre non prenda fuoco o che non ci sia (o non vi accorgiate) un piccolo filo di fumo, il problema è identificabile tramite il piccolo schermo che mostra i codici d’errore, che si fermerà sul Q-Code 53, che indica un errore nel rilevamento delle memorie RAM. In alcuni casi inoltre il codice è arancione anziché rosso, a causa del calore generato dalla parte della scheda che brucia (sia letteralmente che in senso figurato).

Photo Credit: ASUS ROG Forum
Problemi Maximus Z690 Hero

I MOSFET che si danneggiano si trovano in alto a destra, poco sotto il display di codici Q-Core e vicino agli slot DIMM. Sono quelli che forniscono una tensione di 5V a diversi componenti della scheda madre, tra cui il circuito di alimentazione delle DDR5, motivo per cui la scheda madre non rileva più le RAM una volta che questi risultano danneggiati.

Il rischio d’incendio rende la situazione particolarmente grave, motivo per cui la community di appassionati si è subito mossa per analizzarla e capirne le cause. Buildzoid, YouTuber e overclocker di Actually Hardcore Overclocking, sembra aver identificato la potenziale causa del problema. Tutto sarebbe causato da un solo condensatore, installato al contrario rispetto a come dovrebbe essere.

Il condensatore ha una polarità, come si può intuire dalla striscia presente su uno dei lati. L’orientamento della striscia permette facilmente di capire se il condensatore è installato correttamente, oppure al contrario; secondo quanto riportato da Buildzoid, una polarità inversa a quella prevista causerebbe un forte surriscaldamento dei MOSFET, che porterebbe ai problemi sopra descritti. Le foto apparse in rete delle schede madri su cui si è presentato il problema hanno tutte il condensatore con polarità invertita: l’orientamento corretto prevede che la striscia sia sulla destra, mentre nelle foto possiamo vedere che la striscia si trova sulla sinistra.

Problemi Maximus Z690 Hero

Nel nostro laboratorio abbiamo una Maximus Z690 Hero su cui il condensatore è installato in maniera corretta e non abbiamo mai avuto problemi durante l’uso (anche intensivo) della piattaforma, ma è importante sottolineare che, sebbene quella di buildzoid possa sembrare una spiegazione plausibile, non è da prendere per certa. Per quanto la teoria possa sembrare convincente, lo stesso overclocker afferma che Asus potrebbe aver progettato una revisione della scheda madre dove quel condensatore deve essere installato con polarità invertita.

Come molti altri colleghi, anche noi abbiamo già contattato Asus per avere più informazioni sulla vicenda, ma al momento la società non ha ancora rilasciato una dichiarazione ufficiale.

Sorgente articolo:
I MOSFET di alcune ROG Maximus Z690 Hero bruciano: qual è la causa? [Aggiornata]

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Posiziona il tuo sito nelle prime pagine dei motori di ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting