Giovani getti stellari catturati dal Gemini South Telescope

Sinuosi getti stellari si snodano pigramente attraverso un campo di stelle in nuove immagini catturate dal Cile dall’Osservatorio internazionale Gemini, un programma del NOIRLab di NSF. I getti stellari dolcemente curvi sono il deflusso proveniente da giovani stelle e gli astronomi sospettano che le loro apparizioni laterali siano causate dall’attrazione gravitazionale delle stelle compagne. Queste osservazioni cristalline sono state fatte utilizzando il sistema di ottica adattiva del telescopio Gemini South, che aiuta gli astronomi a contrastare gli effetti di sfocatura della turbolenza atmosferica.

I giovani getti stellari sono un sottoprodotto comune della formazione stellare e si pensa che siano causati dall’interazione tra i campi magnetici delle giovani stelle rotanti e i dischi di gas che le circondano. Queste interazioni espellono torrenti gemelli di gas ionizzato in direzioni opposte. Uno dei getti, chiamato MHO 2147, si trova a circa 10.000 anni luce dalla Terra, e si trova nel piano galattico della Via Lattea, vicino al confine tra le costellazioni del Sagittario e dell’Ofiuco. MHO 1502 si trova invece nella costellazione della Vela, a circa 2000 anni luce di distanza.

La maggior parte dei getti stellari sono dritti, ma alcuni possono essere vaganti o annodati. Si pensa che la forma dei getti irregolari sia correlata a una caratteristica dell’oggetto o degli oggetti che li hanno creati. Nel caso dei due getti bipolari MHO 2147 e MHO 1502, le stelle che li hanno creati sono oscurate alla vista. Nel caso di MHO 2147, questa giovane stella centrale è incorporata in una nube scura a infrarossi, una regione fredda e densa di gas che è opaca alle lunghezze d’onda infrarosse. La forma sinuosa dell’MHO 2147 è causata dal fatto che la direzione del getto è cambiata nel tempo, tracciando una curva delicata su entrambi i lati della stella centrale.

Credits: Universidad Nacional De Cordoba
Foto generiche

Queste curve quasi ininterrotte suggeriscono che MHO 2147 è stato scolpito dall’emissione continua dalla sua fonte centrale. Gli astronomi hanno scoperto che il cambiamento di direzione (precessione) del getto potrebbe essere dovuto all’influenza gravitazionale delle stelle vicine che agiscono sulla stella centrale. Le loro osservazioni suggeriscono che IRAS 17527-2439 potrebbe appartenere a un sistema stellare triplo separato da oltre 300 miliardi di chilometri.

MHO 1502, d’altra parte, è incorporato in un ambiente completamente diverso, un’area di formazione stellare nota come regione HII. Il getto bipolare è composto da una catena di nodi, suggerendo che la sua sorgente, che si pensa siano due stelle, ha emesso materiale a intermittenza.

GSAOI lavora con GeMs, il Gemini Multi-Conjugate Adaptive Optics System può determinare come la turbolenza atmosferica stia distorcendo le osservazioni di Gemini South. Un computer utilizza queste informazioni per regolare minuziosamente la forma degli specchi deformabili, annullando le distorsioni causate dalla turbolenza. In questo caso, le nitide immagini di ottica adattiva hanno permesso di riconoscere più dettagli in ogni nodo dei giovani getti stellari rispetto agli studi precedenti.

Sorgente articolo:
Giovani getti stellari catturati dal Gemini South Telescope

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Host
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Small Business CRM
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro