Final Fantasy 7 Remake Intergrade su PC: “deludente e scarno”, l’analisi di Digital Foundry

Digital Foundry, come potete vedere nel video qui sopra, ha realizzato un’analisi tecnica di Final Fantasy 7 Remake Intergrade in versione PC. Il responso? “Deludente e scarno”. Ecco i dettagli su quando detto dalla testata.

Prima di tutto, Digital Foundry afferma che il gioco – indipendentemente da tutto – è grandioso. I modelli dei personaggi sono fantastici, le sequenze filmate sono impressionanti, la trama appassionante e le battaglie divertenti e visivamente d’impatto. La versione Intergrade di Final Fantasy 7 Remake migliora l’illuminazione, le texture, gli effetti volumetrici e le prestazioni, oltre all’aggiunta di nuovi contenuti (ovvero il DLC Intermission).

Messo da parte tutto questo, Digital Foundry spiega che le impostazioni tecniche a disposizione dell’utente sono minime. Ci sono opzioni per la risoluzione a schermo, la risoluzione di texture e ombre, la scelta del cap del frame rate e alcune impostazioni per l’HDR. C’è anche un’opzione che permette di impostare la distanza di caricamento dei personaggi, con valori da 0 a 10. Su PS4 il gioco è impostato a 0, su PS5 a 7, mentre su PC si può arrivare a 10, il che elimina il pop-in dei personaggi: questo è uno dei pochi vantaggi, secondo la testata, della versione PC su quella PS5.

Cloud da Final Fantasy 7 Remake
Cloud da Final Fantasy 7 Remake

Per quanto riguarda la risoluzione delle texture, troviamo solo “alto” e “basso”. Alto è uguale a PS5, mentre basso è in media come PS4, anche se alle volte può essere persino peggio. Inoltre, alcune delle texture imperfette di PS5 non sono state migliorate. Per quanto riguarda le ombre, alto equivale a PS5, mentre basso ne abbassa la qualità. Su PS4 le ombre sono gestite diversamente, con le ombre vicine ad alta risoluzione e quelle più lontane che perdono risoluzione in modo aggressivo.

Il vero problema è che, su PC, Final Fantasy 7 Remake manca completamente di opzioni basilari, come la scelta della qualità dell’anti-aliasing, texture filtering, motion blur e ambient occlusion. Il DLSS non è supportato, inoltre. Manca poi il supporto all’ultrawide. Il frame-rate permette solo di impostare dei limiti massimi, da 30, 60, 90 e 120 FPS: non si può però rimuovere il limite. Inoltre, tutte le impostazioni sono legate a una risoluzione dinamica: pur funzionando, questa funzione toglie al giocatore la libertà di scelta su come visualizzare il gioco. Inoltre, il gioco soffre di stutter, indipendente dall’hardware usato per eseguirlo. Su PS5 non vi è questo problema. Digital Foundry conferma anche che con DirectX 11 gli stutter diminuiscono.

Digital Foundry è nel complesso delusa dai risultati di Final Fantasy 7 Remake su PC, considerando che con Final Fantasy 15 la compagnia giapponese aveva fatto un lavoro nettamente migliore. Avevamo già avuto un sentore dei pessimi risultati del gioco quando Battaglia di Digital Foundry lo aveva definito “il peggior gioco AAA su PC”.

Sorgente articolo:
Final Fantasy 7 Remake Intergrade su PC: “deludente e scarno”, l’analisi di Digital Foundry

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche