Ethereum in rialzo: il prezzo torna a 270 dollari

La giornata di oggi del settore delle criptovalute vede un netto rialzo per il prezzo di Ethereum e nuovi cenni di vita per Bitcoin. 

Per il secondo giorno consecutivo si vede un movimento che rompe le marginali oscillazioni registrate durante la giornata di luglio. Ieri i prezzi di Bitcoin si sono spinti sopra i 9.600 dollari, prezzi che non si registravano dal 24 giugno. 

Si tratta di un rialzo di oltre il 5% in 48 ore. Un’intensità simile non si registrava dal 5 luglio, quando in due giorni le oscillazioni di Bitcoin avevano registrato un movimento di poco superiore a quello recente del 5,5%.

Per Bitcoin tornano a salire anche i volumi di scambio che nelle ultime 24 ore registrano un controvalore sopra 1,4 miliardi di dollari. È il volume di scambi più alto dall’8 di luglio. 

A livello generale si registra un ritorno sopra i 90 miliardi di dollari di scambi per l’intero settore, con un guadagno del 15% rispetto ai livelli di ieri. È una media di scambi che non si registrava da diverse settimane.

Sugli scambi, tuttavia, la parte del leone la sta facendo Ethereum, con volumi che superano gli 800 milioni in controvalore in dollari. È un picco che non si registrava dall’11 giugno ed è dovuto al movimento la rialzo di Ethereum che sale a 270 dollari, livelli abbandonati circa 5 mesi fa. 

Con il rialzo della notte, Ethereum vede un guadagno del 10% ed è terza tra i migliori rialzi di giornata delle prime 100. 

Sul gradino più alto del podio c’è Reserve Rights (RSR) che sale dell’11%, entrando per la prima volta in top 100. Segue Digibyte (DGB) che guadagna  oltre il 10%, poco più di ETH.

Nelle prossime ore bisognerà trovare la conferma del buon momento e dei rialzi in atto che tornano a coinvolgere anche molte delle principali altcoin. Chainlink (LINK) balza del 7% riprendendo la 9° posizione.

Anche IOTA sale con un rialzo del 6%, seguono Stellar (XLM), Bitcoin Cash (BCH) e ZCash (ZEC) che guadagnano il 4%. 

coin360 20200723
Fonte: COIN360.com

Ciò porta il market cap a riprendersi quota 285 miliardi di dollari, dovuto alle ottime performance delle altcoin. Infatti, se dalla capitalizzazione totale viene sottratta quella di Bitcoin, i 110 miliardi di dollari di capitalizzazione per il mercato delle altcoin sono pari ai livelli di febbraio. 

La capitalizzazione di Bitcoin rimane a 175 miliardi di dollari, livelli che BTC aveva già registrato nella seconda parte di giugno.

DeFiPulse 20200723

DeFi sempre più su

Ciò evidenzia che i movimenti del mercato in questo momento sono concentrati sulle altcoin, con il settore DeFi che oggi segna nuovi massimi storici di TVL (Total Value Locked), che supera i 3,15 miliardi di dollari. 

LEND 20200723

Buona la salita che vede protagonista ancora Aave (LEND) che 551 milioni di dollari in collaterale ormai tallona Compound (COMP) in seconda posizione con una differenza tra le due di circa 15 milioni di dollari. La regina resta Maker che ha conquistato due giorni fa la prima posizione che ora consolida con 697 milioni di dollari in liquidità collateralizzata.

Aave con i forti rialzi che l’hanno vista protagonista la scorsa settimana, ha portato i prezzi per la prima volta dopo 2 anni e mezzo toccare i 38 centesimi di dollaro. Dopo i minimi di marzo il token ha guadagnato il 2.700%

PNT 20200723

È un movimento simile a quello registrato dal token di Eidoo, ora PNetwork (PNT), che nella notte ha sfiorato 1,20 dollari, livelli registrati a fine giugno 2019. Il rialzo di PNT supera le ottime performance di Aave con un guadagno dalle sabbie di metà di marzo che moltiplica di 30 volte il valore del token. 

Dominance: scende Bitcoin, rialzo per Ethereum

La frizzante salita che registra Ethereum nelle ultime ore fa scendere la dominance del Bitcoin che rompe la soglia del 62% e cala al livello più basso (61%) che Bitcoin non vedeva dalla metà di febbraio. 

Ciò va a favore di Ethereum che con il salto in alto delle ultime 12 ore si porta con prepotenza sopra il 10,3%, livello che anche Ethereum non registrava dalla fine di febbraio. Livelli che coincidono oltre tutto con i massimi più alti dell’anno.

BTC 20200723
Grafico Bitcoin by Tradingview

Prezzo Bitcoin (BTC)

Dopo un mese, era il 23 giugno, Bitcoin rivede i 9.600 dollari. I movimenti interessano anche i derivati in opzioni. L’open interest per le opzioni in Bitcoin continua a salire con un volume totale aggregato che supera 1,4 miliardi di dollari. Sono i livelli più alti, secondi solo ai picchi del 25 giugno, quando si registrò il record storico assoluto con circa 1,9 miliardi di dollari.

Le posizioni aumentano le difese dei 9.800 dollari, i massimi relativi registrati l’ultima volta il 22 giugno. È questo il livello da abbattere che al momento vede un riposizionamento degli operatori professionisti con aumenti corposi delle protezioni al ribasso con un rapporto di 1:3 tra call e put. Ci sono dunque più posizioni a copertura di un eventuale ribasso con protezione del supporto dei 9.800 dollari e protezioni che aumentano di volume tra 9.450 e 9.200 dollari.

ETH 20200723
Grafico Ethereum by Tradingview

Rialzo Ethereum (ETH): record per l’open interest

La rottura di area 250-255 dollari che dall’inizio di giugno aveva per sei volte respinto ogni attacco rialzista fa saltare molte posizioni al ribasso che spingono in 4 ore i prezzi a 270 dollari, livelli che Ethereum aveva registrato l’ultima volta il 24 febbraio. 

Ethereum già nei giorni scorsi aveva visto prevalere posizionamenti delle opzioni con una propensione più verso la copertura del rischio, prevalendo segnali a favore del rialzo, che al momento, a distanza di giorni è confermata dall’andamento dei prezzi. 

Crolla il volume delle call, con un rapporto tra call e put di 1:10. Le protezioni salgono verso area 235 dollari, livello che coincide con i minimi registrati la scorsa settimana. 

L’open interest sulle opzioni di ETH continua a salire rompendo il muro dei 210 milioni di dollari, il record storico sulle opzioni di Ethereum.

Ciò evidenzia che gli operatori credono in una continuazione del rialzo per ETH, che si trova ad un passo dal record dell’anno registrato a metà febbraio a 287 dollari. Una differenza con i prezzi attuali di circa il 7%. È sempre più vicino il recupero dei nuovi massimi, secondo livello di copertura delle posizioni in opzioni. Ma il primo livello più importante da superare per ora sono i 266 dollari.

Sorgente articolo:
Ethereum in rialzo: il prezzo torna a 270 dollari

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche