Emoji, il nuovo Esperanto digitale. Le “faccine” sono ormai un linguaggio – la Repubblica

In principio, erano solo segni grafici – due punti, trattino e parentesi tonda – per esprimere sentimenti di allegria o disappunto, a seconda del tipo di parentesi tonda utilizzata. Poi vennero altri segni, sempre grafici, per esprimere disaccordo, arrabbiatura, amore o altro. Ma erano sempre complementari a una frase scritta on line sulle chat, in fondo ad una mail, all’interno di un documento digitale.Social Network
Sorgente articolo:
Emoji, il nuovo Esperanto digitale. Le “faccine” sono ormai un linguaggio – la Repubblica

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Conferenze per B2B
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Pubblicizza sito
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro