Ecco la “zuppa” di cianuro che dà la vita ai pianeti

Alcuni anni fa, Karin Öberg, astrochimica dell’Università di Harvard a Cambridge, Massachusetts e i suoi colleghi hanno deciso di utilizzare l’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), un telescopio in Cile che vede nella parte radio dello spettro elettromagnetico, come parte del programma Molecules with ALMA at Planet-forming Scales (MAPS). A causa delle loro forme e dei legami al loro interno, diverse sostanze chimiche vibrano in modi unici, producendo firme rivelatrici che ALMA può catturare.

Il team ha esaminato cinque dischi protoplanetari, tutti tra 1 milione e 10 milioni di anni, nel raggio di poche centinaia di anni luce dalla Terra. “Ciò significa che si trovano in un’epoca di formazione attiva dei pianeti”, ha detto Öberg. MAPS determina non solo le molecole specifiche nei dischi protoplanetari, ma anche le loro posizioni. “I pianeti possono formarsi a molte distanze diverse dalla stella”, ha detto Öberg, quindi è importante sapere quali sostanze chimiche sono disponibili in ogni luogo per costruire questi pianeti futuri.

Una delle scoperte più interessanti per lei è stata l’abbondanza e la distribuzione di una classe di molecole note come cianuri. Il membro più semplice di questa famiglia, l’acido cianidrico, è tipicamente considerato un veleno, anche se molte teorie sull’origine della vita includono un ruolo importante per questa classe chimica, ha detto. “Vederli in grande abbondanza significa che i pianeti si stanno formando in quel tipo di zuppa” in grado di alimentare l’emergere della vita, ha aggiunto Öberg.

I cianuri tendevano anche ad essere concentrati verso le parti interne e i piani intermedi dei dischi studiati da MAPS – esattamente dove ci si aspetta che i pianeti sorgano, ha detto. Tali molecole potrebbero formarsi solo in un ambiente a basso contenuto di ossigeno con molto carbonio, ha aggiunto Öberg. Ciò suggerisce che i pianeti nasceranno con atmosfere ricche di carbonio, un altro punto a favore degli esseri viventi, poiché il carbonio è la base della chimica organica.

Sorgente articolo:
Ecco la “zuppa” di cianuro che dà la vita ai pianeti

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Servizi B2B di Video Conferenza
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Contatti
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro

Ecco la “zuppa” di cianuro che dà la vita ai pianeti

Alcuni anni fa, Karin Öberg, astrochimica dell’Università di Harvard a Cambridge, Massachusetts e i suoi colleghi hanno deciso di utilizzare l’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), un telescopio in Cile che vede nella parte radio dello spettro elettromagnetico, come parte del programma Molecules with ALMA at Planet-forming Scales (MAPS). A causa delle loro forme e dei legami al loro interno, diverse sostanze chimiche vibrano in modi unici, producendo firme rivelatrici che ALMA può catturare.

Il team ha esaminato cinque dischi protoplanetari, tutti tra 1 milione e 10 milioni di anni, nel raggio di poche centinaia di anni luce dalla Terra. “Ciò significa che si trovano in un’epoca di formazione attiva dei pianeti”, ha detto Öberg. MAPS determina non solo le molecole specifiche nei dischi protoplanetari, ma anche le loro posizioni. “I pianeti possono formarsi a molte distanze diverse dalla stella”, ha detto Öberg, quindi è importante sapere quali sostanze chimiche sono disponibili in ogni luogo per costruire questi pianeti futuri.

Una delle scoperte più interessanti per lei è stata l’abbondanza e la distribuzione di una classe di molecole note come cianuri. Il membro più semplice di questa famiglia, l’acido cianidrico, è tipicamente considerato un veleno, anche se molte teorie sull’origine della vita includono un ruolo importante per questa classe chimica, ha detto. “Vederli in grande abbondanza significa che i pianeti si stanno formando in quel tipo di zuppa” in grado di alimentare l’emergere della vita, ha aggiunto Öberg.

I cianuri tendevano anche ad essere concentrati verso le parti interne e i piani intermedi dei dischi studiati da MAPS – esattamente dove ci si aspetta che i pianeti sorgano, ha detto. Tali molecole potrebbero formarsi solo in un ambiente a basso contenuto di ossigeno con molto carbonio, ha aggiunto Öberg. Ciò suggerisce che i pianeti nasceranno con atmosfere ricche di carbonio, un altro punto a favore degli esseri viventi, poiché il carbonio è la base della chimica organica.

Sorgente articolo:
Ecco la “zuppa” di cianuro che dà la vita ai pianeti

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Lead
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro