È arrivata la cometa Neowise: ecco come ammirarla – Wired Italia

Sebbene sia già visibile in questi giorni nelle prime ore dell’alba, dall’11 luglio la cometa Neowise sarà invece possibile ammirarla anche la sera, dalle 21 a mezzanotte. Con un binocolo o a occhio nudo

Neowise
(foto: Costfoto/Barcroft Media via Getty Images)

Dopo aver aspettato tanto, finalmente ci siamo: la cometa Neowise, infatti, comincerà a farsi ammirare in queste notti d’estate. Sopravvissuta al perielio il 3 luglio scorso (ossia il punto della sua orbita più vicino al Sole), passando a circa 43 milioni di chilometri dalla nostra stella, sta già entusiasmando gli appassionati di astronomia di tutto il mondo (come è successo già agli astronauti della Stazione spaziale internazionale, con uno scatto mozzafiato): ora che si trova al di sopra del piano dell’eclittica e in allontanamento dal Sole, sarà possibile ammirarla meglio, sia a occhio nudo che con piccoli telescopi e binocoli. Queste le date da appuntare: fino al 10 luglio Neowise sarà osservabile solo all’alba, mentre a partire dall’11 luglio sarà possibile vederla anche la sera, a un’orario un po’ più comodo e accessibile a tutti. Ecco le indicazioni per non perdesi lo spettacolo, che dovrebbe durare fino ai primi di agosto.

Scoperta il 27 marzo scorso grazie agli occhi del telescopio spaziale della Nasa, la cometa, catalogata C/2020 F3, al momento brilla come una stella di prima grandezza e mostra una lunga coda di polveri di colore giallo. Dai i primi dati diffusi dalla Nasa, Neowise dovrebbe avere un diametro di circa 5 chilometri. “Possiamo dire, inoltre, che il nucleo della cometa è coperto da particelle scure fuligginose, residui della formazione del Sistema solare, avvenuta 4,6 miliardi di anni fa”, commenta Joseph Maniero, primo ricercatore di Neowise, presso il Jet Propulsion Laboratory della Nasa. La Neowise, inoltre, passerà vicino alla Terra, raggiungendo una distanza minima di 103 milioni di chilometri e dando così l’opportunità agli astronomi di saperne di più sulla sua struttura e composizione.

Come raccontano gli esperti dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), fino al 10 luglio la cometa è più visibile all’alba, verso le 4 di mattina, appena sopra l’orizzonte a Nord-Est, vicino a dove poi sorgerà il Sole. “Per queste date si può usare come riferimento il pianeta Venere, che è visibile all’alba e appare come una stella molto brillante della costellazione del Toro”, spiegano gli esperti. “Basterà spostarsi di 30 gradi verso nord parallelamente all’orizzonte e si finirà nella costellazione dell’Auriga, dove si potrà vedere la cometa”.

Dall’11 luglio, invece, sarà molto più facile osservarla: si presenterà, infatti, anche nelle ore serali, poco sopra l’orizzonte di nord-ovest, fra le 21 e la mezzanotte. Fra il 14 e il 15 luglio prossimo, inoltre, la cometa diventerà circumpolare per il nord Italia, e potrà quindi essere ammirata per tutta la notte, fino al 23 luglio. “Da questa data la Neowise sarà visibile la sera dalle ore 21 (estiva) a circa 17° di altezza sull’orizzonte di nord-ovest, passerà alla culminazione inferiore a nord attorno all’una di notte, poi tornerà a salire sull’orizzonte fino a raggiungere i 12° di altezza verso l’alba”, precisano gli esperti.

Tuttavia l’altezza sull’orizzonte della cometa resterà comunque piuttosto bassa, è sarà meglio servirsi anche di un piccolo binocolo e allontanarsi dalle luci della città. Pronti per andare a caccia della Neowise?

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

Sorgente articolo:
È arrivata la cometa Neowise: ecco come ammirarla – Wired Italia

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca