Cos’è Dragonchain?

Dragonchain è una piattaforma blockchain ibrida pubblica/privata pensata per le imprese. 

È stata originariamente sviluppata nel 2014, ma resa open source solo nel 2016. Il codice è gestito dalla Dragonchain Foundation, mentre la piattaforma commerciale è gestita da Dragonchain Inc. 

La piattaforma blockchain consente di creare o utilizzare smart contract già esistenti, e di realizzare applicazioni decentralizzate. 

La particolarità di questa blockchain è proprio la sua architettura ibrida, progettata per mantenere riservati dati e logiche aziendali sensibili, lasciando agli utenti il controllo su quali dati debbano essere registrati sulla blockchain pubblica. 

Inoltre grazie all’utilizzo di Interchain riesce ad interagire con altre blockchain pubbliche, come quella di Bitcoin o quella di Ethereum, sulle quali può registrare gli hash delle transazioni private

Interchain infatti è un brevetto registrato a novembre del 2018 da Dragonchain Inc, grazie al quale è possibile pubblicare l’hash di una transazione di una blockchain privata, su una blockchain pubblica, così da mantenere privati ​​i dati sensibili, consentendo tuttavia allo stesso tempo di esibire una prova pubblica e virtualmente immutabile della sua esistenza. Dragonchain attualmente utilizza Interchain per registrare hash su Bitcoin, Ethereum, Binance Chain ed Ethereum Classic. 

La blockchain ibrida di Dragonchain è pensata soprattutto per un utilizzo di tipo enterprise, ovvero per grandi aziende a cui offre la possibilità di creare una propria blockchain privata in modo relativamente facile e veloce. 

Al momento dell’esordio sui mercati crypto del suo token DRGN, a dicembre 2017, questo aveva un valore superiore agli 0,2$. 

In piena bolla speculativa superò addirittura i 5$ nella prima metà di gennaio 2018, per poi ridiscendere a 1$ il mese successivo. 

Tuttavia nel corso del 2018 l’entusiasmo per questo token scemò, tanto che il prezzo ad aprile scese sotto quota 0,6$. 

Il 2018 si rivelò essere un anno decisamente difficile per DRGN, tornato attorno a quota 0,2$ a giugno, per poi precipitare sotto quota 0,1$ a dicembre. 

In altre parole nel suo primo anno di presenza sui mercati crypto ha perso il 50% del suo valore, ma da allora questo si è stabilizzato. 

Infatti ha continuato ad oscillare attorno a 0,1$ fino a metà 2019, quando un nuovo crollo lo ha portato lentamente verso quota 0,02$ a fine 2019. 

Ad inizio 2020 ha provato a riportarsi oltre quota 0,06$, ma a metà marzo il crollo dei mercati finanziari ne ha fatto precipitare nuovamente il prezzo a circa 0,02$. 

Tuttavia a partire da inizio maggio 2020 è iniziata una crescita sostenuta, che ne ha riportato il prezzo attorno a 0,1$. 

Insomma, dopo aver perso il 50% del suo valore nel primo anno, ne perse un altro 80% nel secondo, ma nell’ultimo mese il valore è quintuplicato, riportandolo attorno alla metà del prezzo iniziale. 

Recentemente Dragonchain Inc ha annunciato una partnership con Medek Health, un fornitore di servizi per la salute della Florida, entrando così nel settore sanitario. 

Questa notizia, insieme a quella della serie televisiva sul suo progetto, in anteprima su Discovery, ha riportato alla ribalta il nome di Dragonchain, con un’attenzione crescente che molto probabilmente si è riversata anche sul prezzo di DRGN.

Sorgente articolo:
Cos’è Dragonchain?

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Host