Coronavirus, il viceministro Sileri: “Seconda ondata non dovrebbe esserci” – Inews24

Allerta dall’OMS, nuovo focolaio di Covid-19 a Pechino

Scuola Pechino

(Foto: Getty)Torna l’incubo Covid-19 a Pechino. Infatti, nella capitale cinese negli ultimi due giorni sono stati registrati 80 nuovi casi di contagio. A causa del dato preoccupante, la Cina ha deciso di far tornare in quarantena alcuni quartieri. Un rischio, quello della seconda ondata che spaventa tutto il popolo orientale, che dopo mesi di lockdown teme di tornare in una stretta quarantena.

Per i media locali Pechino non sarà la nuova Wuhan, questo è anche il grido della popolazione locale. Anche se un piccolo focolaio si è acceso nuovamente in un mercato, stavolta quello di Xinfadi, riportando alla memoria proprio l’inizio della pandemia a Wuhan. Questa mattina un comunicato ha riportato 36 nuovi casi di contagio nella capitale, un dato preoccupante che è anche il più alto registrato nella metropoli dal mese di marzo.

Risentono del nuovo focolaio a Pechino anche le borse asiatiche, che questa mattina hanno aperto con un lieve ribasso rispetto alle giornate precedenti.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità lancia una nuova allerta. Settimana scorsa, Pechino – grande capitale della Cina – ha registrato 100 nuovi casi dopo 50 giorni di totale quiete. Il direttore generale dell’Oms Tedros Ghebreyesus ha affermato che si indagherà sull’origine e l’entità di questi nuovi casi positivi al Covid-19.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Coronavirus, nuovi casi a Pechino: apertura delle scuole rinviata

Coronavirus, a Pechino le autorità scongiurano contagi fuori controllo

coronavirus Pechino
Alcuni quartieri di Pechino tornano in lockdown causa Covid-19 (via Getty Images)

Nonostante gli 80 casi negli ultimi due giorni, le autorità cinesi  scongiurano una nuova ondata di contagi fuori controllo. Così questa mattina le stesse autorità hanno allontanato tre funzionari considerati responsabili di questi nuovi contagi, ossia: il manager del mercato di Xinfadi, il vice direttore del quartiere di Fengtai, dove il mercato si trova, e il capo del Partito della comunità residenziale di Huaxiang.

Adesso il governo cinese si impegnerà a contenere l’epidemia per evitare un nuovo lockdown, ma soprattutto un nuovo stop all’economia di uno dei paesi in continuo sviluppo. Ad oggi, la Cina ha deciso di isolare 11 comunità residenziali attorno al mercato. Altra misura presa sarà il tampone a tutte le persone che hanno visitato il mercato nei giorni scorsi.

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24

Sorgente articolo:
Coronavirus, il viceministro Sileri: “Seconda ondata non dovrebbe esserci” – Inews24

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email