Galaxy Z Flip: non mettete la pellicola a schermo

Quando qualcuno compra un nuovo smartphone una delle prime operazioni che compie è di comprare tutte le protezioni del caso per proteggere il prodotto: cover, pellicole per lo schermo, pellicole per le lenti e chi più ne ha, più ne metta. Tuttavia gli utenti possessori di un Galaxy Z Flip – foldable a conchiglia di casa Samsung molto costoso – potrebbero trovarsi di fronte ad uno spiacevole inconveniente.

Galaxy Z Flip: il vetro è troppo fragile

Sì, avete capito bene: non dovete utilizzare alcuna pellicola protettiva al vostro dispositivo Galaxy Z Flip; a consigliarlo è la stessa Samsung dopo aver ricevuto diverse segnalazioni di utenti che, a seguito dell’applicazione delle stesse, hanno rovinato il fragile vetro UTG. Non solo si rischia di danneggiare il display, ma il colosso sudcoreano non vuole riconoscere il problema come un suo errore, portando quindi gli utenti ad avere un telefono rotto, da riparare a proprie spese con la garanzia invalidata.

Lo sappiamo bene che tutto ciò è assurdo, ma se pensate che l’affidabilità del pannello fold dello smartphone è così fragile da rovinarsi perfino con le unghie dello YouTuber JerryRig, allora capirete bene che è meglio evitare pratiche che potrebbero comportare un qualsiasi danno ad un articolo che costa più di 1380 $.

La risposta della società sulla problematica delle protezione per lo schermo del device, a seguito della richiesta di spiegazioni da parte del portale SamMobile, è stata la seguente:

Come indicato nelle istruzioni per la cura incluse in tutti i dispositivi Galaxy Z Flip, gli adesivi di terze parti come pellicole o adesivi non devono essere aderiti allo schermo Galaxy Z Flip dai clienti, in tal modo si potrebbe annullare la garanzia.

Il problema risiederebbe nella colla delle pellicole, troppo aggressiva per lo smartphone; sebbene la tentazione di voler inserire uno di questi accessori sia molto forte (sono anni che usiamo pellicole a protezione dei vetri dei dispositivi), in questo caso conviene desistere. Le cover però non sono proibite, e ci sono diversi modelli molto simpatici per il Galaxy Z Flip; vi consigliamo di fare un giro sul noto store Amazon o su Ebay alla ricerca di quella che più vi piace.

Le migliori offerte di oggi per Samsung Galaxy Z Flip: tutti i prezzi

Notizie correlate

Fonte:Sammobile

Samsung Smartphone
Sorgente articolo:
Galaxy Z Flip: non mettete la pellicola a schermo

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Pubblicizza sito
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Web Design

“Appuntamento impossibile” per la carta di identità elettronica – Triesteprima.it

Di solito cerco di risolvere i problemi rivolgendomi direttamente agli uffici e alle persone deputate. Se ciò risulta impossibile mi vedo costretta a fare questa segnalazione. È da circa un mese e mezzo che sto cercando di contattare il Comune di Trieste per il rinnovo della carta di identità elettronica. Durante l’emergenza coronavirus gli uffici erano chiusi al pubblico, ma comunque lo Smart working era in atto. Da un paio di settimane una voce telefonica registrata risponde che ti richiameranno per fissare un appuntamento. Appuntamento che mai non arriva. Ho inviato diverse mail di sollecito rappresentando la necessità di avere il documento valido per l’estero entro il mese corrente. Ho inviato una mail anche al Responsabile del procedimento che non si è curato di darmi una risposta. Telefono ogni giorno al numero indicato sul sito, ma nessun operatore risponde. Il rilascio delle carte di identità è un servizio pubblico essenziale e come tale deve essere garantito. Non è possibile che ci si preoccupi di aprire osmizze,..oppure un portale per gestire le prenotazioni al pedocin ( Bagno La Lanterna)e non si abbia altrettanta cura per servizi indispensabili. Cosa deve fare un cittadino? Rivolgersi direttamente al Sindaco perché risolva la questione?

Sorgente articolo:
“Appuntamento impossibile” per la carta di identità elettronica – Triesteprima.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Conferenze per B2B
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting

Mi MIX 3 5G: MIUI 12 senza Android 10, sembra

Mi MIX 3 5G di Xiaomi, stando alle ultime indiscrezioni, sembra dover ricevere a breve la MIUI 12 ma senza Android 10. Sin dai primi roll-out, la versione 5G del MIX non ha mai ricevuto gli stessi aggiornamenti della versione 4G standard. Se quest’ultima è stata aggiornata ad Android 10 con MIUI 12 da mesi, Mi MIX 5G è ancora fermo alla release Android 9 Pie con la MIUI 10. I fan del brand cinese che hanno preferito la versione più premium rispetto a quella 4G stanno insorgendo nei vari forum per il mancato arrivo degli stessi aggiornamenti in entrambi i device.

Mi MIX 3 5GB con MIUI 12

Il Mi MIX 3 5G dovrebbe essere aggiornato alla versione 12 dell’interfaccia grafica dell’azienda cinese entro la fine di Ottobre 2020, stando a quanto trapelato dal portale Notebookcheck. Il device top di gamma oltre a questo ritardo, non riceverà per ora l’aggiornamento dalla versione 9 Pie alla versione Android 10.
Sebbene Xiaomi non si sia espressa pubblicamente, tuttavia, tale news arriva da una mail derivante dall’assistenza Global dell’azienda.

Mi MIX 3 5G
Il motivo di questa decisione potrebbe derivare dallo scarso numero di device venduti con modulo 5G visto che in Europa questa tecnologia è ancora agli albori. Il Mi MIX 3 solo 4G, invece, ha registrato un record di vendite tra i Mi Fan più affezionatiL’unica speranza per avere uno smartphone aggiornato, se le indiscrezioni saranno confermate, potrebbe arrivare dal caro e vecchio modding.

Le migliori offerte di oggi per Xiaomi Mi Mix 3 5G: tutti i prezzi

Notizie correlate

Fonte:GizmoChina

Xiaomi Xiaomi Mi Mix 3 5G Smartphone
Sorgente articolo:
Mi MIX 3 5G: MIUI 12 senza Android 10, sembra

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email

Xiaomi Mi Band 5 è già in preordine su Gearbest! – MobileWorld

Matteo Bottin Peccato che sia già stato esaurito, ma possiamo conoscerne i prezzi di vendita

Tra due giorni dovrebbe essere annunciata ufficialmente Mi Band 5, la nuova iterazione della famosissima smartband di Xiaomi. Tuttavia, per chi fosse stato già convinto da tutte le informazioni trapelate nelle scorse settimane, Gearbest ha già aperto i preordini.

Sul famoso e-commerce troviamo sia la versione cinese che quella globale, le quali differiscono in due dettagli: nel prezzo e nella disponibilità:

  • Versione cinese | Link | Prezzo: 39,99$, disponibilità: 22 giugno
  • Versione globale | Link | Prezzo: 42,99$, disponibilità: 29 luglio

Purtroppo, però, entrambe le versioni risultano esaurite: non sappiamo se verranno rimpolpate le scorte, ma probabilmente a partire dall’11 giugno (giorno di presentazione) Mi Band 5 spunterà anche in altri portali.

Via: GizChina
Sorgente articolo:
Xiaomi Mi Band 5 è già in preordine su Gearbest! – MobileWorld

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Small Business CRM
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende

I Pixel non hanno mai venduto così tanto, iniziano a far paura ai “big”? (foto) – Androidworld

Matteo Bottin Risposta: no, ma la crescita è notevole

Gli smartphone prodotti da Google non hanno mai conquistato il mercato. Vuoi per il design non sempre al passo dei tempi, vuoi per il fatto di non aver mai spinto troppo sul lato marketing, ma Google non è mai entrata nemmeno nella top 10 dei produttori di smartphone. Ciò nonostante, pare che il 2019 sia stato un ottimo anno per i Pixel.

Secondo l’analista di IDC Francisco Jeronimo, il brand Pixel nel 2019 ha visto il suo miglior anno, aumentando le spedizioni del 52% e arrivando a 7,2 milioni di unità. Un crescita sicuramente sostanziosa, probabilmente dovuta anche alla stratificazione dell’offerta dovuta a Pixel 3a.

LEGGI ANCHE: Metal Slug tornerà doppiamente alla ribalta: in arrivo un gioco mobile e uno per console

Ma può competere con i grandi del settore? Non proprio: Apple nei soli ultimi tre mesi del 2019 ha spedito 74 milioni di iPhone, e Samsung nello stesso periodo ne ha spediti 69 milioni. Chissà, magari con l’arrivo di Pixel 4a questa posizione si consoliderà. Voi avete portato a casa un Pixel nel 2019?

Via: Liliputing

Google Pixel 3a

Google Pixel 3a

  • CPU
    octa 2 GHz
  • Display
    5,6″ FHD+ / 1080 x 2220 px
  • RAM
    4 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    3000 mAh
Google Pixel 4

Google Pixel 4

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    5,7″ FHD+ / 1080 x 2280 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    2800 mAh

Sorgente articolo:
I Pixel non hanno mai venduto così tanto, iniziano a far paura ai “big”? (foto) – Androidworld

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato

Persona 4 Golden arriva questa settimana su PC, scovati riferimenti su Steam – Aggiornata – Everyeye Videogiochi

In attesa degli annunci di Atlus al prossimo PC Gaming Show 2020, l’insider Sabi ha anticipato i tempi svelando con una certa sicurezza l’arrivo di Persona 4: Golden su PC e portando come prova un ID trovato su SteamDB.

Sabi aveva pubblicato un tweet già nella giornata di ieri che successivamente era stato rimosso. L’insider è tornato all’attacco oggi con un nuovo post, questa volta accompagnato da qualche informazione. Stando alle sue parole, una sua fonte sarebbe in possesso dei files di Persona 4 Golden che verrà presto annunciato in arrivo su PC. Il leak sembra essere accompagnato dal riferimento trovato su SteamDB con tanto di ID e date di caricamento.

Sabi ha poi rilanciato annunciando l’arrivo di Persona 3 anche se al momento non è chiaro in quale forma e con quali caratteristiche. Persona 4 Golden è uscito nel lontano 2013 in esclusiva su PS Vita ed ha ricevuto apprezzamenti dalla critica e dal pubblico, vincendo anche un PlayStation Awards. Non resta che attendere il PC Gaming Show 2020 previsto per sabato 13 giugno. Atlus ha infatti annunciato l’arrivo di importanti novità proprio per questa occasione.

Aggiornamento – Secondo quanto riportato da altri insider come Nibel e Wario64, Persona 4 Golden verrà annunciato sabato 13 giugno al PC Gaming Show e subito reso disponibile per il download da Steam.

Sorgente articolo:
Persona 4 Golden arriva questa settimana su PC, scovati riferimenti su Steam – Aggiornata – Everyeye Videogiochi

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Contatti
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca

PS5, l’interfaccia della console di Sony compare in questi brevetti

Alcuni brevetti di PS5 comparsi in rete mostrano come potrebbe essere l’interfaccia della console next-gen di Sony. Il nuovo sistema operativo sembra funzionare in maniera piuttosto simile a quanto visto su PlayStation 4, con qualche differenza legata principalmente al machine learnig.

I nuovo brevetti di Sony mostrano come dovrebbe essere la nuova interfaccia di PS5. Ad una prima occhiata il sistema operativa sembra molto simile a quello di PlayStation 4, con tutte le icone organizzate in linea e le opzioni che “esplodono” nella parte dello schermo sottostante.

Quello che emerge da questi brevetti è la presenza e come funziona quell’intelligenza artificiale basata sul machine learning che dovrebbe suggerire automaticamente ai giocatori come superare un determinato punto di un gioco o come sbloccare un trofeo. Ve ne avevamo parlato in questa occasione.

Da questi brevetti si vede come l’icona del gioco mostrerà le nostre statistiche (come uccisioni, i punti e il livello), ma darà anche la possibilità di accedere direttamente a consigli video o testuali per raggiungere determinati obiettivi di gioco. Il sistema sembra riuscire a calcolare automaticamente cosa mostrare, studiando il modo in cui giochiamo per offrire consigli non solo su dove andare, ma anche sui tasti da premere.

Il gameplay sarà estratto dalle partite di altri giocatori che sono riusciti a superare con successo il medesimo punto e basterà premere un pulsante per consultare questo filmato prima di gettarsi nella partita.

Per il resto sembra tutto piuttosto familiare, nonostante le icone schematizzate non facciano capire se ci sono grosse differenze per quanto riguarda lo stile o i colori di questa interfaccia.

Domani, comunque, dovremmo saperne di più: la conferenza di Sony è alle porte e speriamo vengano mostrati questo come tanti altri dettagli su PlayStation 5. Noi seguiremo l’evento con una lunga maratona diretta: restate con noi.

X8Wxkpr
Sylwh9L
Hedzb4K
9Tdssgg
4Nk0Vjk

Sorgente articolo:
PS5, l’interfaccia della console di Sony compare in questi brevetti

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Software

Dragon Ball, Bulma prende vita nel cosplay di Andrasta

Cosa c’è di meglio di un cosplay ben realizzato, per cominciare al meglio la nuova giornata? Ecco allora che torniamo con un appuntamento inedito della nostra rubrica, proponendovi una nuova versione della sempre apprezzata Bulma di Dragon Ball. In particolare, in questo caso, della prima serie del manga e anime di Akira Toriyama.

La cosplayer Andrasta, di cui abbiamo già avuto modo di parlarvi, ha realizzato un nuovo costume dedicato proprio alla bellissima Bulma di Dragon Ball, che prende vita nel cosplay in questione. Si tratta di una versione volutamente più adulta, rispetto all’età della prima serie del manga/anime di Toriyama. Ma ha anche un fascino dalla marcia in più, come avrete modo di vedere. Inoltre interpretazione, accessori e vestiti sono tutti al proprio posto.

Come sempre ci interessa conoscere la vostra opinione al riguardo: vi piace questo cosplay di Bulma realizzato da Andrasta? Trovate la sua immagine poco più avanti. Potreste anche valutare di dare un’occhiata a tutti gli altri costumi che vi abbiamo proposto nelle scorse settimane; ricordiamo solo i principali:

Dragon Ball Bulma Cosplay 1

Sorgente articolo:
Dragon Ball, Bulma prende vita nel cosplay di Andrasta

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Servizi B2B di Video Conferenza
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email

The Last of Us 2, Neil Druckman si scusa con Lotte Kestner per non averla citata

Dopo alcuni giorni di “agitazione”, anche la questione della canzone True Faith utilizzata all’interno di The Last of Us 2 sembra essere stata risolta. Attraverso Twitter, Neil Druckman, vice presidente di Naughty Dog e director del gioco, si è scusato con Lotte Kestner per aver utilizzato la sua canzone all’interno del gioco senza averla citata nella maniera corretta.

Il tutto è nato una settimana fa quando Naughty Dog fu accusata di plagio per la canzone utilizzata nell’ultimo spot di The Last of Us 2. La cantante Lotte Kestner, infatti, ha immediatamente sostenuto che lo studio di sviluppo aveva utilizzato una versione della sua cover di True Faith. Nulla di male, non fosse che da nessuna parte comparivano i credit della canzone, e di conseguenza il nome dell’artista.

Dopo una settimana passata a sistemare la faccenda, consultare avvocati e far parlare la parti, come è normale succeda in questi casi, Naughty Dog e la cantante devono aver trovato un accordo soddisfacente, tanto che la pace è stata resa pubblica anche attraverso i social.

La versione di Ellie di “True Faith” è ispirata dalla cover di Lotte Kestner della canzone. A causa di una nostra svista, lei non è stata accreditata come avremmo voluto. Le nostre scuse più sentite – rettificheremo immediatamente. Speriamo che Lotte Kestner riceva tutti i riconoscimenti che merita,” ha scritto Druckman.

A stretto giro di posta è arrivata la risposta della cantante: “Sono così orgogliosa che la mia musica abbia trovato casa in un progetto così eccezionale. Grazie Neil, Naughty Dog e tutti in Sony.

Adesso che anche questo capitolo è chiuso ci si può concentrare sulla recensione: manca davvero pochissimo al 12 giugno 2020. Siete pronti a leggerla?

Sorgente articolo:
The Last of Us 2, Neil Druckman si scusa con Lotte Kestner per non averla citata

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Lead
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Posiziona il tuo sito nelle prime pagine dei motori di ricerca

Obiettivi Tamron: problemi con Nikon D6 e per il 70-180mm f/2.8 per Sony

A breve distanza di tempo sono stati segnalati due distinti problemi riguardanti degli obiettivi Tamron. In un caso si tratta di un’incompatibilità con la nuova Nikon D6 mentre nell’altro si tratta di un problema legato al 70-180mm f/2.8 per Sony.

Obiettivi Tamron e Nikon D6

Nel primo caso, due sono gli obiettivi Tamron coinvolti: l’SP 35mm F/1.4 Di USD (F045) e il 17-35mm F/2.8-4 Di OSD (A037). Secondo quanto riportato, quando si utilizzano questi due modelli in accoppiata con la nuova DSLR Nikon D6 il sistema AF potrebbe non funzionare se si monta l’ottica con la fotocamera spenta e poi la si accende oppure quando la fotocamera viene riattivata dopo lo standby (sleep mode).

Attualmente, come scritto sul sito del produttore, non ci sono informazioni né sulle cause né su possibili soluzioni. La società annuncerà in futuro possibili aggiornamenti (un nuovo firmware potrebbe risolvere il problema).

Problemi per il 70-180 mm f/2.8 per Sony E

Un altro modello ad aver riscontrato problemi è Tamron 70-180mm F/2.8 Di III VXD per fotocamere Sony. Anche in questo caso il produttore ne è al corrente e ha rilasciato una nota informativa sul proprio sito. Stando alle informazioni rilasciate dalla società sembra che il gruppo di lenti del sistema flottante che corregge la curvatura della lunghezza di campo potrebbe non funzionare correttamente. In particolare alcune lenti potrebbero essere state montate senza una corretta ottimizzazione.

tamron sony problemi

Tamron si rende disponibile alla risoluzione del problema attraverso una riparazione in garanzia o una sostituzione. C’è da precisare che non tutte le unità del Tamron 70-180mm F/2.8 Di III VXD sono affette dal problema. Per questo è stato realizzato un sito web ad hoc per verificare, tramite il serial number se l’unità in possesso dell’utente è una di quelle afflitte dal problema.

Sorgente articolo:
Obiettivi Tamron: problemi con Nikon D6 e per il 70-180mm f/2.8 per Sony

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita