Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning ufficiale, primi dettagli e data – Spaziogames.it

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning è ufficiale.

Il remaster dell’action RPG in terza persona a mondo aperto è stato confermato dopo il leak di stamattina da Microsoft Store, sebbene in una forma alquanto irrituale.

L’account Twitter del gioco, risalente al 2012 e cioè all’uscita originale sotto Electronic Arts, è stato aggiornato con il nuovo nome e un tweet con i primi particolari.

«I rumor sono veri!», si legge nel cinguettio. «Preparatevi per un Re-Reckoning [una nuova resa dei conti, con un sagace gioco di parole], perché Kingdoms of Amalur sta tornando».

Il gioco è stato «rimasterizzato con grafica incredibile e gameplay rifinito» e arriverà «presto» completo di tutti i DLC pubblicati per la release originale.

Il nuovo publisher THQ Nordic ha ammesso che non era previsto che l’annuncio avvenisse in questo modo e che ci sarà tempo più avanti per un reveal in pompa magna.

kingdoms of amalur re-reckoning

Non è stata confermata la data d’uscita ma la comparsa del pre-order su Amazon e un aggiornamento del Microsoft Store parlano adesso del 18 agosto – contro la data inizialmente trapelata dell’11 agosto. La versione ufficiale parla ancora di una generica “estate” per il lancio.

Non è stato ufficializzato chi si stia occupando di questa rimasterizzazione, primo passo compiuto dalla proprietà intellettuale dall’acquisizione da parte di THQ Nordic, ma Microsoft Store riporta il nome di Kaiko, la software house di Francoforte che si è occupata dei remaster di Darksiders.

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning sarà venduto a 39,99 dollari nella versione standard e avrà un’edizione per collezionisti da 109,99 dollari completa dell’elaborata figure che vi mostriamo di seguito.

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning ufficiale, primi dettagli e data

Dalle prime immagini sembrerebbe un port alquanto basico, e dunque non parrebbe il caso di aspettarsi un rifacimento a 360 gradi come ad esempio avverrà con il remake di Mafia.

Naturalmente, aspettiamo ulteriori dettagli tecnici e la possibilità di metterci sopra le mani prima di fornire giudizi di sorta sul gioco in arrivo, a questo punto, nel giro di poche settimane su PC, PS4 e Xbox One.

Sorgente articolo:
Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning ufficiale, primi dettagli e data – Spaziogames.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro

GTA e Red Dead Online: server offline per onorare la memoria di George Floyd – Everyeye Videogiochi

I dibattiti, le proteste e le rivolte nate dopo l’omicidio di George Floyd, quarantaseienne nero morto a Minneapolis per “asfissia da compressione” mentre era bloccato a terra da un agente di polizia, non accennano a fermarsi.

Le ripercussioni stanno interessando anche il mondo videoludico: sono molti gli appuntamenti rinviati, tra cui l’evento di presentazione dei giochi PS5 e il Night City Wire di Cyberpunk 2077, mentre Sony, Microsoft, Nintendo e molte altre realtà hanno pubblicato dei messaggi condannando ogni forma di razzismo. Adesso apprendiamo che anche Rockstar Games ha deciso di fare la sua parte, in una maniera decisamente unica: la compagnia americana ha infatti scelto di spegnere i server dei suoi giochi online di punta, GTA Online e Red Dead Online, dalle 20:00 alle 22:00 di oggi 4 giugno.

“Black Lives Matter. Per onorare l’eredità di George Floyd, oggi 4 giugno 2020, dalle 20:00 alle 22:00, interromperemo l’accesso ai nostri giochi online, Grand Theft Auto Online e Red Dead Online. Dopo il memoriale, speriamo che voi tutti vi unirete a noi per onorare le molte vittime delle ingiustizie razziali in America supportando le loro famiglie, le attività gestite da neri, coloro che marciano nelle strade e le coalizioni attraverso le organizzazioni elencate qui”.

Durante le ore programmate, quindi, non sarà possibile giocare a nessuno dei due titoli, né a Red Dead Online, né a GTA Online. Le componenti per giocatore singolo, Red Dead Redemption 2 e Grand Theft Auto 5, ovviamente, continueranno ad essere accessibili offline.

Sorgente articolo:
GTA e Red Dead Online: server offline per onorare la memoria di George Floyd – Everyeye Videogiochi

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Pubblicità via Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato

Corsola di Galar con abilità speciale in regalo su Pokémon Spada e Scudo

La distribuzione di Pokémon originari della regione di Galar prosegue su Pokémon Spada e Scudo, portando in regalo sulle nostre console un Corsola di Galar tramite dono segreto.

A partire dalle 2:00 del 5 giugno 2020 e fino alle 1:59 dell’11 giungo 2020, sarà possibile ricevere come dono segreto sui titoli Pokémon di ottava generazione, un Corsola di Galar con la sua abilità speciale Corpofunesto. Insieme alla creatura, avremo accesso anche numerosi strumenti utili per l’evoluzione di alcune tipologie di Pokémon: Dolcepomo e Aspropomo, in grado di far evolvere Applin rispettivamente in Appletun e Flapple; Teiera crepata e Teiera rotta, in grado di far evolvere Sinistea rispettivamente in Polteageist Forma Autentica, con bollino di autenticità sulla teiera, o Forma Contraffatta; Bustina aromi e Dolcespuma in grado di evolvere rispettivamente tramite scambio Spritzee in Aromatisse e Swirlix in Slurpuff.

Corsola di Galar in regalo

Per riscattare entrambi i regali, basta aprire il menù di gioco di Pokémon Spada e Scudo sulla nostra Nintendo Switch tramite il tasto X e seguire questi semplici passaggi:

  • Scegliere dal menù di gioco la voce Dono Segreto
  • Cliccare su Ricevi un Dono Segreto
  • Tra le opzioni scegliere Tramite internet
Strumenti evolutivi Pokémon Spada e Scudo

Corsola di Galar sarà in penultimo Pokémon in regalo di questa distribuzione, che si concluderà con la settimana dedicata a Meowth di Galar che terminerà il 16 giugno alle 23:59, appena un minuto prima del rilascio ufficiale del primo DLC per Pokémon Spada e Scudo il 17 giugno 2020. Per scoprire tutte le novità annunciate sull’intero Pass di Espansione, vi lasciamo al nostro articolo in cui potrete vedere il trailer in italiano e dove troverete tutti i link alle principali informazioni rilasciate.

FONTE: The Pokémon Company

Sorgente articolo:
Corsola di Galar con abilità speciale in regalo su Pokémon Spada e Scudo

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende

Windows 10, arriva la nuova versione di Edge: le caratteristiche – Libero Tecnologia

Microsoft ha iniziato la distribuzione graduale della nuova versione del suo browser Edge, che a poco a poco verrà scaricato e installato automaticamente sui PC con Windows 10 tramite Windows Update. Su Linux e macOS, invece, la nuova versione del browser dovrà essere scaricata manualmente.

Su Windows la nuova versione di Edge è disponibile per chi ha il sistema operativo aggiornato almeno alla versione 1803, cioè il primo update semestrale del 2018. Ma mentre con Windows 10 2004 e 1909 non dobbiamo far altro che attendere il download automatico del nuovo browser di Microsoft, sulle versioni precedenti è necessario installare prima alcuni update del sistema operativo: KB4517389, KB4523205 e KB4525237. La distribuzione, in ogni caso, sarà graduale quindi se Windows Update non lo propone automaticamente tra gli aggiornamenti disponibili allora dobbiamo solo aspettare.

Si tratta, per il browser di Microsoft, di un aggiornamento abbastanza sostanzioso grazie al quale Edge inizia a prendere una strada ben distinta da Google Chrome, nonostante sia basato sul codice del progetto open source Chromium.

Microsoft Edge: le novità dell’aggiornamento

La prima novità importante del nuovo Edge è l’accresciuta compatibilità con le estensioni di Chrome. Con la nuova versione di Edge, secondo Microsoft, praticamente tutte le estensioni di Chrome funzionano senza problemi. Microsoft afferma anche di aver ottimizzato parecchio le prestazioni della nuova versione, soprattutto su Windows 10, e questo si dovrebbe notare soprattutto nello streaming in 4K.

Grosse novità anche all’interfaccia utente, con la possibilità di raggruppare le tab aperte non solo in orizzontale ma anche in verticale. È ora possibile salvare le foto di Pinterest tra le Raccolte (funzionalità molto potente, ma ancora poco usata dagli utenti). Sarà anche disponibile una funzione di copia/incolla smart, che copia e incolla non solo il testo ma anche la formattazione. Infine, un’altra funzionalità che potrebbe rivelarsi utilissima è quella che ci permette di selezionare una o più parole in una pagina Web e lanciare una ricerca per quelle parole in una colonna che si aprirà a destra, nella stessa pagina. In questo modo non sarà necessario saltare da una tab all’altra.

Come installare il nuovo Microsoft Edge

La scelta migliore, se Windows Update non ci propone ancora la nuova versione di Edge, è aspettare. È infatti solo questione di tempo, nel giro di un paio di settimane al massimo la nuova versione del browser arriverà anche sul nostro computer. Volendo è anche possibile forzare l’aggiornamento, o almeno provarci, andando alla pagina https://www.microsoft.com/it-it/edge e scaricando la versione proposta. Che, però, non sempre è l’ultima.

Sorgente articolo:
Windows 10, arriva la nuova versione di Edge: le caratteristiche – Libero Tecnologia

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Small Business CRM
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita

Vendite smartphone in caduta libera, l’unica a crescere è Xiaomi – Tom’s Hardware

La pandemia di coronavirus ha causato il peggior declino del mercato globale degli smartphone. È questo il quadro dipinto da Gartner per il primo trimestre del 2020 in cui le vendite sono diminuite del 20,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Non un fulmine a ciel sereno comunque. L’emergenza sanitaria ha spinto i consumatori a non spendere per prodotti non essenziali.

Tutti i principali produttori di smartphone hanno subito una decrescita, fatta eccezione per Xiaomi. L’azienda di Lei Jun è stata l’unica a crescere dell’1,4% nel Q1 2020 passando da una quota di mercato del 7,3 del Q1 2019 a un 9,3% con 27,8 milioni smartphone venduti. Secondo la società di ricerca, a contribuire a questo risultato sono state le forti vendite dei dispositivi a marchio Redmi nei mercati internazionali e la forte presenza sui canali di vendita online.

Samsung mantiene salda la prima posizione con il 18,5%, nonostante abbia registrato una decrescita del 22,7%. Le vendite sono passate da 71,6 a 55,3 milioni nel primo trimestre del 2020. Non se l’è passata bene nemmeno Huawei in seconda posizione. Il colosso di Shenzhen ha messo a segno il peggior risultato (-27,3%) complici anche le difficoltà che sta affrontando a causa dei divieti imposti dagli Stati Uniti.

Meno tragica la situazione per Apple che ha venduto 40,9 milioni di iPhone scendendo dell’8,2%. In quarta posizione, troviamo infine OPPO le cui vendite sono passate da 29,5 a 23,9 milioni registrando una decrescita del 19,1%. Insomma, a sorprendere non sono tanto i risultati negativi dell’interno mercato ma quelli positivi di Xiaomi che – in un periodo di forte crisi – è riuscita a non arrestare la propria ascesa.

Il nuovo Redmi Note 9s è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo link.

Sorgente articolo:
Vendite smartphone in caduta libera, l’unica a crescere è Xiaomi – Tom’s Hardware

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende

The Last Of Us 2: musicista accusa Naughty Dog per la canzone dello spot – Everyeye.it

Nella giornata di ieri Naughty Dog ha pubblicato un nuovo spot TV esteso di The Last Of Us 2, accompagnato dalla canzone True Faith dei New Order, incisa nel lontano 1987. A quanto pare però la versione utilizzata non sarebbe quella originale bensì una cover realizzata circa dieci anni fa da Lotte Kestner.

La musicista ha pubblicato un Tweet taggando Naughty Dog e Neil Druckmann e facendo presente come la canzone utilizzata per lo spot non sia appunto quella originale dei New Order (brano per il quale sono ovviamente stati pagati i diritti) bensì una cover, questa utilizzata senza alcun permesso. La Kestner sostiene questa tesi citando un passaggio in particolare e facendo notare come questo sia stato da lei scritto non essendo presente nel pezzo dei New Order.

In una serie di Tweet successivi la musicista ribadisce di non volere in alcun modo riconosciuti i diritti d’autore, essendo il suo brano la cover di una canzone già esistente, tuttavia gradirebbe una citazione da parte di Naughty Dog per la sua composizione. La vicenda non avrà dunque conseguenze legali (anche perchè ribadiamo che i diritti di utilizzo della canzone originali sono stati regolarmente versati) attendiamo in ogni caso una risposta da parte di Naughty Dog o dello stesso Druckmann.

Sorgente articolo:
The Last Of Us 2: musicista accusa Naughty Dog per la canzone dello spot – Everyeye.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Small Business CRM
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web

Epic Games Store: gioco gratis del 4 giugno disponibile, ecco il link download – Tom’s Hardware

Come ormai da rito, il giovedì pomeriggio è il momento in cui Epic Games Store rilascia il nuovo gioco gratis della settimana. In questo periodo la compagnia americana ha pigiato forte sull’acceleratore, regalando tre giochi molto importanti quali: GTA 5, Civilization 6 e Borderlands The Handsome Colelction. Anche il quarto titolo di questo quartetto non è da meno; parliamo di Overcooked, ottenibile a questo link.

Il party game sviluppato da Ghost Town Games è uno dei giochi del suo genere più di successo degli ultimi anni, ed ora sta per tornare gratuito per la seconda volta all’interno dell’Epic Games Store. Il folle titolo mette più giocatori nei panni di strambi cuochi dalle fattezze buffe e caricaturali. Per consegnare ogni piatto sarà una vera battaglia da combattere tra mappe fuori di testa e scontri costanti con i propri compagni di cucina.

Overcooked

Di nuovo, come le scorse settimane, Epic Games ha deciso di non rivelarci subito quale sarà il gioco gratuito che verrà rilasciato giovedì prossimo. Questa volta in più, sarà ancora più difficile provare a capire quale sarà il titolo misterioso, dato che il leak aveva predetto correttamente solamente tre dei quattro giochi rilasciati; a questo punto non sappiamo davvero cosa poterci aspettare la prossima settimana.

Con questo termina anche l’annuncio della settimana riguardo il gioco gratuito rilasciato sull’Epic Games Store. Non ci resta che attendere 7 giorni per poter aggiungere alla nostra libreria virtuale un ennesimo gioco a costo zero. Cosa ne pensate dell’ultimo regalo fatto da Epic Games? Proverete Overcooked?

Se oltre ai survival siete anche degli amati di Fortnite, potete acquistare questo NERF a tema su Amazon a questo indirizzo.

Sorgente articolo:
Epic Games Store: gioco gratis del 4 giugno disponibile, ecco il link download – Tom’s Hardware

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Online

Recensione Amazon Fire HD 8 (2020) (foto e video) – AndroidWorld.it

AmazonAmazon Fire HD 8 2020Recensioni Amazon Emanuele Cisotti

Recensione Amazon Fire HD 8 (2020)

Amazon sono anni che propone ottime soluzioni per chi cerca tablet Android a prezzi abbordabili. Parliamo ovviamente della sua lineup Fire. Oggi proviamo l’ultimissimo modello Fire HD 8 (2020) disponibile da oggi.

LEGGI ANCHE: Migliori tablet

Confezione

La confezione di questo Fire HD 8 è molto semplice e come sempre realizzata in cartone arancione. All’interno, oltre al tablet, troviamo anche un alimentatore da 5W e un cavo USB/USB-C per la ricarica.

Costruzione ed Ergonomia

Come era facile immagine per un prodotto così economico il tablet è ovviamente realizzato in plastica, anche per tenere il peso contenuto. La plastica è leggera e al tocco non trasmette una particolare sensazione di qualità. La fortuna è che non sembra trattenere troppo le impronte, anche se non possiamo garantire sul lungo periodo per quanto riguarda la resistenza ai graffi. Considerando il materiale scelto dovrebbe però comunque resistere abbastanza bene alle eventuali cadute accidentali. Il fatto di aver comunque ridotto le cornici attorno al display fa sì che non si un prodotto troppo ingombrante.

Hardware

All’interno di questo Amazon Fire HD 8 2020 troviamo un processore Mediatek MT8168 quad core da 2 GHz (a 12nm) di recente concezione, realizzato specificatamente per i tablet. Non è un processore particolarmente potente o performante, ma comunque (come vedremo) riesce a eseguire le operazioni più comuni senza alcuni problema. Abbiamo poi 2 GB di RAM e 32 o 64 GB di memoria interna, espandibile con microSD fino a 1TB. Dal punto di vista della connettività abbiamo il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 5.0 e ora anche la porta USB-C per la ricarica. Non manca infine il jack audio per le cuffie. Non c’è un sistema di sblocco biometrico e come sempre si dovrà ricorrere al codice o al percorso con le dita per sbloccare il tablet. Le due fotocamere (principale e posteriore) sono da 2 megapixel, più che sufficienti per realizzare videochiamate tramite Skype o Zoom (entrambi disponibili nello store Amazon). Tanti piccoli miglioramenti che hanno sicuramente giovato ad un prodotto che necessitava di una rinfrescata. Infine chiudiamo con l’audio stereo, veramente notevole per un prodotto così economico e più potente di altre soluzioni ben più costose.

SCHEDA: Amazon Fire HD 8 (2020)

Display

Uno dei punti forti di questo dispositivo, e lo si capisce già dal nome, è il suo display da 8 pollici con risoluzione HD (800 x 1280 pixel per la precisione) che garantisce un’ottima godibilità di praticamente ogni sorta di contenuto multimediale. La luminosità è veramente buona, anche se il pannello IPS ha degli angoli di visione solo discreti. Niente a che vedere con i Fire HD di molti anni fa, ma comunque non siamo certo ai livelli di certi AMOLED. Non che ci aspettassimo una soluzione simile per questo prezzo. Lo schermo, in formato 16:10, è quindi ottimo per la visione di contenuti multimediali di vario tipo, ma soffre un po’ la luce del sole diretta, sopratutto per i tanti riflessi generati dal vetro esterno, piuttosto che per la luminosità che confermiamo essere molto buona.

Software

Chi conosce già i prodotti Fire di Amazon saprà di che tipo di versione di Android stiamo parlando quando ci riferiamo a questi dispositivi. Qui abbiamo Fire OS alla versione 7.3.1.3, basato su Android 9 Pie. In questo caso la versione base di Android è solo relativamente importante considerando che la personalizzazione di Amazon è importante è che non vi è traccia né del Play Store né dei servizi Google. L’Amazon App Shop è comunque molto completo e sono tante le app presenti all’interno di questo storico “negozio di app”. Ovviamente Fire HD 8 è particolarmente interessante sopratutto per chi fa quantomeno un utilizzo base delle piattaforme Amazon, considerando la forte integrazione con lo store fisico, con Prime Video, con Amazon Music e il servizio cloud per foto e video. Niente vi costringe a usare questi servizi, ma sicuramente l’esperienza d’uso sarà diversa se lo farete. Fra i client disponibili però troviamo senza problemi app come Netflix, Infinity, Disney+ o Spotify.

Non è mai stato complicato installare il Play Store su questi dispositivi ma abbiamo preferito evitare operazioni più complicate e non adatte a tutti, sopratutto considerando che è possibile installare APKPure in pochi passaggi e che questa ci da accesso a app altrimenti non reperibili, come nel nostro caso Telegram o Call of Duty Mobile. Il sistema non è fulmineo ma reagisce comunque bene ai vari input e non siamo mai incappati in blocchi importanti durante la navigazione.

Autonomia

Non vi sono indicazioni sulla dimensione della batteria di questo dispositivo. L’azienda dichiara 12 ore di utilizzo continuativo. Benché questi valori siano spesso esagerati e irrealistici, questo Fire HD 8 ci ha comunque permesso di arrivare alla chiusura di due giornate piene utilizzandolo molto durante la giornata, per la visione di film, chat e navigazione online. L’azienda si vanta poi della sua ricarica in poco più di 5 ore che non è però niente di sorprendente (anche perché l’alimentatore è da soli 5W).

Prezzo

Il prezzo di Fire HD 8 (2020) è veramente stracciato. Parliamo di 99€ per la versione di partenza con pubblicità nel blocco schermo. Ci vogliono 30€ in più per passare alla versione con il doppio della memoria interna e 15€ per la versione senza pubblicità nel blocco schermo.

Foto

Giudizio Finale

Amazon Fire HD 8 (2020)

Amazon Fire HD 8 (2020)

Le novità di questo Fire HD 8 non sono straordinarie ma sono sufficienti per far diventare il prezzo di 99€ veramente stracciato. Schermo HD luminoso, porta USB-C, ottima autonomia, presenza di jack audio e integrazione con Amazon, sono i suoi punti di forza.

di Emanuele Cisotti

Pro

  • Display ampio e luminoso
  • Varie migliorie hardware
  • Buona autonomia
  • Audio potente
Contro

  • Prestazioni solo “ok”
  • Non app di Google
  • Plastiche economiche
  • Non c’è un lettore di impronte
Amazon Fire HD 8 (2020)

Amazon Fire HD 8 (2020)

  • CPU
    quad 2 GHz
  • Display
    8″ WXGA / 800 x 1280 px
  • RAM
    2 GB
  • Frontale
    2 Mpx
  • Fotocamera
    2 Mpx
  • Batteria
    3220 mAh

Sorgente articolo:
Recensione Amazon Fire HD 8 (2020) (foto e video) – AndroidWorld.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende

PS5, la presentazione rinviata e le nostre previsioni: cosa avremmo visto stasera? – Multiplayer.it

Oggi sarebbe dovuto essere il grande giorno di PS5, finalmente protagonista dell’attesa presentazione ufficiale che ci avrebbe fatto conoscere il design della console e mostrato alcuni dei giochi in uscita. L’evento è però stato rinviato a data da destinarsi per via dell’attuale situazione negli USA, dunque dovremo ancora attendere.

Una decisione giusta o sbagliata? Non ci interessa dare un giudizio in merito, quanto piuttosto discutere delle nostre previsioni sul reveal e su ciò che avremmo visto su questi schermi a partire dalle 22.00, ora italiana, al culmine della lunga maratona celebrativa che Multiplayer.it aveva preparato per l’occasione.

Punto primo: scopriremo finalmente il design di PS5, immaginato finora da numerosi artisti con concept più o meno interessanti, più o meno plausibili, ma che inevitabilmente saranno differenti dall’estetica effettiva della nuova piattaforma Sony.

Secondo alcune delle ultime voci la console sarà molto grossa e con caratteristiche uniche, ma ancora non sappiamo neppure se la casa giapponese manterrà l’approccio in stile desktop oppure, come Xbox Series X, punterà su di un fattore di forma che si sviluppa in verticale.

Dualsense

Punto secondo: la vedremo in azione con una serie di giochi che girano effettivamente su PlayStation 5, anziché utilizzare un PC con caratteristiche simili. Si tratterà prevalentemente di produzioni first party, a cominciare dagli ultimi titoli in uscita su PS4, nello specifico The Last of Us Parte II e Ghost of Tsushima.

Potremo scoprire dunque come funziona la retrocompatibilità di PS5, in che modo migliora i titoli disegnati per la precedente generazione, se sono necessari aggiornamenti e quant’altro, sulla falsariga dello Smart Delivery di Xbox Series X.

Ps5 Logo

Punto terzo: conosceremo alcune delle nuove esclusive Sony in arrivo con la line-up di lancio, perché non avrebbe alcun senso presentare una console senza rivelare anche il software disegnato appositamente per essa: da questo punto di vista la politica della casa giapponese si distingue in maniera abbastanza netta rispetto alle scelte fatte da Microsoft.

E se magari è presto per vedere in azione Marvel’s Spider-Man 2, lo stesso non si può dire di Horizon Zero Dawn 2, che verrà presentato insieme a PS5 visto che già da tempo il nuovo capitolo della serie targata Guerrilla Games viene indicato come un titolo di lancio per la piattaforma.

PS5, la presentazione rinviata e le nostre previsioni: cosa avremmo visto stasera?

Punto quarto: vedremo alcuni giochi delle terze parti, magari non una demo di gameplay (vero, stavolta) di Assassin’s Creed Valhalla per via degli accordi in essere con Microsoft, ma qualche sequenza del nuovo Call of Duty: Black Ops Cold War, protagonista proprio oggi di un leak.

Ci aspettiamo inoltre la presenza di titoli come Godfall e Quantum Error, magari Cyberpunk 2077 laddove CD Projekt RED abbia già preparato una build funzionante su PlayStation 5. E poi Fortnite, chiaramente, a fornire un primo, concreto assaggio delle potenzialità dell’Unreal Engine 5.

PS5, la presentazione rinviata e le nostre previsioni: cosa avremmo visto stasera?

Quello che probabilmente non vedremo durante la presentazione di PS5 è il prezzo della console. Come detto più volte, si tratta dell’unico elemento che fino alla fine può essere cambiato e difficilmente Sony lo annuncerà prima di conoscere le intenzioni di Microsoft.

A questo punto non resta da capire quando sarà possibile riprogrammare il reveal e se Sony sarà così brava da evitare leak ormai sempre più probabili, essendo PlayStation 5 ufficialmente in produzione e dunque sotto gli occhi di un numero sempre maggiore di addetti ai lavori.

Siete d’accordo con le nostre previsioni? Esistono feature che verranno rivelate durante la presentazione di PS5 e di cui ancora non si è parlato? Quanti e quali giochi saranno presenti? Quando verrà riprogrammato l’evento? Parliamone.

Sorgente articolo:
PS5, la presentazione rinviata e le nostre previsioni: cosa avremmo visto stasera? – Multiplayer.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro

Qual è il browser più utilizzato nel 2020? – Tom’s Hardware Italia

Google Chrome si conferma essere il browser più utilizzato dagli utenti durante i primi mesi del 2020. A diffondere questi dati è stata Net Applications, società californiana specializzata in analisi di mercato. Il browser sviluppato dal colosso si trova, per il quinto mese consecutivo, con dati in continua crescita.

Secondo questa analisi, si stima che Chrome abbia conquistato il 69,8% di quota di mercato. Si trova quindi a un passo dal record assoluto guadagnato da Microsoft, con il tanto criticato Internet Explorer, nel 2008. In quel periodo, il browser che è oggi in pensione aveva una quota di mercato pari al 70%.

Chiaramente, Google si trova saldamente al primo posto in questo settore, ma non mancano i concorrenti. Al secondo posto si colloca Microsoft, con Edge, che durante gli ultimi mesi sta crescendo sempre più. Il browser potrebbe raggiungere il 10,3% degli utenti entro il 2021. A seguire c’è Mozilla Firefox, con il 7,2% a partire da maggio 2020.

Il successo di Google Chrome dipende specialmente dalla sua qualità, dai continui aggiornamenti (tra cui la rimozione della pubblicità invasiva), dal design curato e dai numerosi componenti aggiuntivi.

Il nuovo Realme 6 Pro, con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.

Sorgente articolo:
Qual è il browser più utilizzato nel 2020? – Tom’s Hardware Italia

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Invia Email di Marketing
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro