Blackview BV5500: resistenza con lo sconto del 48%

Proprio in queste ore Samsung ha presentato il suo nuovo tablet rugged Galaxy Tab Active 3; neanche a farlo apposta, su Amazon invece, sempre sul versante dei prodotti “rugged”, troviamo l’ottimo Blackview BV5500 in forte sconto – per poche ore – al prezzo stracciato di 67,99 euro, a fronte dei 79,99 euro richiesti precedentemente dall’azienda. Sappiate che anche quello era un costo speciale, in quanto il dispositivo solitamente viene proposto a ben 129,99 euro. Ma attenzione: l’offerta si esaurisce nel giro di poche ore.

Blackview BV55o0: provate a distruggerlo!

Il dispositivo si presenta solido, resistente all’acqua e alla polvere, impermeabile e certificato IP68. Questo smartphone può resistere a temperature estreme comprese fra i -30° e i 60° C. Lo schermo è a prova di rottura e non ci sarà pericoloso di romperlo neanche con forti cadute accidentali. L’azienda lo dichiara resistente fino a 1,50 m. Il suo peso, però, non è esiguo: ben 225 grammi, dovuti alle protezioni in gomma HNBR molto resistenti all’usura, alla corrosione e all’ossidazione, poste su tutto il lato.

Lo schermo da 5,5 pollici ha risoluzione HD+ e ha un sistema operativo Android aggiornato alla release 8.1; la sua RAM è da 2 GB e lo storage da 16 GB, espandibili mediante microSD. Certo, non parliamo di specifiche da urlo, ma nel complesso sono ottime per far girare il telefono senza lag o rallentamenti nell’uso quotidiano.

La batteria invece, è da ben 4400 mAh, abbinata al GPS e Glonass; grazie al doppio satellite e al sistema di posizionamento si può avere sempre la direzione dell’oggetto nella mappa. Le dimensioni del device invece, sono le seguenti: 15,22 x 7,55 x 1.4 cm. Il processore invece, è un’unità octa-core da 1.3 Ghz. Presente, ovviamente lo slot per la doppia nanoSIM.

Sul fronte delle fotocamere, troviamo una selfiecam da 2 Mpx e un modulo posteriore composto da una lente da 8 Mpx e una secondaria da 0,3 Mpx.

Le migliori offerte di oggi per Blackview Bv5500 Pro: tutti i prezzi

Notizie correlate

Blackview Blackview Bv5500 Pro Smartphone
Sorgente articolo:
Blackview BV5500: resistenza con lo sconto del 48%

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Invia Email di Marketing
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro

Decreto semplificazioni: basta la PEC per essere in regola con il domicilio digitale

La raccomandata è una delle cose più odiate dagli italiani: il postino arriva sempre quando ci si trova fuori casa e, molto spesso, se anche si è presenti, capita spesso di trovarsi l’avviso di giacenza, senza che nemmeno venga effettuato il tentativo di consegna. E poi è lenta: come ci si può, oggi, affidare a uno strumento che richiede giorni per recapitare un documento ufficiale? Fortunatamente, anche il Governo si è accorto della necessità di rinnovare la comunicazione fra cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione e dal primo ottobre sarà in vigore il concetto di domicilio digitale, che sarà obbligatorio per i professionisti e le imprese, volontario per i cittadini.

Domicilio digitale e PEC: sono la stessa cosa

PEC

Il Decreto Semplificazioni ha introdotto un nuovo obbligo per le imprese e i professionisti: la comunicazione al Registro delle Imprese o agli Ordini professionali o Collegi di appartenenza del domicilio digitale. Ma di che si tratta? Come specificato nell’articolo 1, comma 1, lett. n-ter, D.Lgs. 82/2005, il domicilio digitale può essere: 

  • un indirizzo elettronico eletto presso un servizio di posta elettronica certificata (una PEC, insomma);
  • un servizio elettronico di recapito certificato qualificato, come definito dal Regolamento (UE) 23 luglio 2014 n. 910 valido ai fini delle comunicazioni elettroniche aventi valore legale.
Gli obblighi, si sa, non piacciono molto, ma questo potrebbe essere un aspetto positivo, che potrebbe finalmente farci rinunciare alle scomode e poco efficienti raccomandante con ricevuta di ritorno per le comunicazioni con la pubblica amministrazione, permettendo di risparmiare tempo e denaro. Bisogna poi considerare che ormai da tempo per le imprese e i professionisti avere un indirizzo PEC è obbligatorio, quindi non si tratta di un nuovo adempimento che si aggiunge alla lista, ma dovrebbe essere un requisito già soddisfatto. Fondamentalmente, per tutte le imprese già esistenti, basta consultare il registro imprese e verificare la presenza della PEC fra i dati. In caso contrario, bisogna provvedere ad aggiornare i dati a questo indirizzo. Le imprese di nuova costituzione, invece, dovranno limitarsi a comunicare l’indirizzo PEC in fase di registrazione al Registro delle Imprese. 

Nonostante praticamente tutte le imprese e i professionisti siano dotati di PEC, però, non sempre risulta facile scoprire l’indirizzo di posta elettronica certificate delle varie Pubbliche Amministrazioni. Con l’art.  28 vengono introdotte misure di semplificazione per la notifica telematica degli atti giudiziari alle pubbliche amministrazioni al fine di superare le problematiche derivanti dalla mancata comunicazione da parte di numerose amministrazioni del proprio indirizzo di posta elettronica certificata.

Uno strumento alternativo alla PEC per il domicilio digitale è il Servizio elettronico di recapito certificato qualificato (Sercq), che ha lo stesso valore legale, anche se è molto meno diffuso: a questo indirizzo è possibile trovare la lista degli operatori accreditati. 

Cosa succede se non ho un domicilio digitale?

I cittadini non sono obbligati a dotarsi di un domicilio digitale (anche se potrebbe semplificare loro la vita), al contrario di imprese e professionisti, che dovranno pagare una sanzione se non si mettono in regola entro il 1° ottobre. Nel caso delle società, la sanzione è raddoppiata rispetto a quella prevista nell’articolo 2630 del codice civile, cioè fra i 103 e i 1.032 euro. Nel caso delle imprese individuali, la sanzione è triplicata rispetto quella prevista dall’articolo 2194 del codice civile, da 10 a 516 euro. I professionisti, invece, sono tenuti a comunicare il domicilio digitale all’albo di appartenenza: in caso contrario, verrà sospeso. 

Sorgente articolo:
Decreto semplificazioni: basta la PEC per essere in regola con il domicilio digitale

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Posiziona il tuo sito nelle prime pagine dei motori di ricerca

Rolls-Royce: il primo modello elettrico arriverà entro il 2030

L’elettrificazione delle auto è una tendenza oramai consolidata e tutti i costruttori, prima o poi, devono iniziare a considerare di proporre alla clientela modelli 100% elettrici. In aggiunta a questo, sempre più Paesi stanno discutendo di mettere la parola fine alla vendita di veicoli con motore endotermico. L’Inghilterra, per esempio, vuole farlo nel 2030. I produttori di auto, dunque, devono adeguarsi per stare al passo con i tempi.

Questo vale pure per Rolls-Royce che realizzerà un modello elettrico per non rimanere tagliata fuori dal mercato in alcuni Paesi, sebbene i suoi clienti non abbiano richiesto la creazione di un veicolo lussuoso a batteria. Prima, però, non ci sarà alcun modello ibrido. Come ha evidenziato il CEO Torsten Muller- Otvos, il marchio punterà da subito sui modelli 100% elettrici. Non ci sono particolari dettagli su questa futura autovettura se non che arriverà entro il decennio e che sarà lussuosa, potente, comoda e dotata di avanzati sistemi ADAS.

Si dice che la futura Rolls-Royce possa andare a sostituire i modelli Wraith e Dawn, che si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita. Anche se adesso il marchio parla esplicitamente di un modello a batteria entro la fine del decennio, non è la prima volta che lavora su qualcosa di simile. Nel 2011, infatti, al Salone di Ginevra presentò il concept di una versione elettrica della Phantom.

Si chiamava 102EX Concept e disponeva di un powertrain da 389 CV (286 kW) e 800 Nm di coppia. L’autonomia raggiungeva i 200 Km. All’epoca, Il progetto fu poi messo da parte a causa dei limiti della tecnologia. Inoltre, il marchio pensava che chiedere ai suoi clienti di dover ricaricare l’auto estraendo i cavi dal bagagliaio non fosse in linea con la sua immagine di produttore di auto di lusso.

Sorgente articolo:
Rolls-Royce: il primo modello elettrico arriverà entro il 2030

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Campagne Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro

Xbox Series X: il Quick Resume è rivoluzionario, per chi l’ha provato

Una delle caratteristiche più apprezzate da chi ha avuto modo di provare in anteprima Xbox Series X, è il Quick Resume, reso possibile dal veloce SSD interno e definito come rivoluzionario, ad esempio da Geoff Keighley. Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, il Quick Resume permette di saltare da un gioco all’altro nel giro di pochi istanti, continuando da dove si era lasciata la partita in corso.

Questa funzione era in realtà già presente su Xbox One X, ma lì funzionava in modo differente e aveva senso solo con i giochi che la supportavano nativamente. Su Xbox Series X, invece, il Quick Resume è utilizzabile in automatico con tutti i giochi (o quasi). Ad esempio Tom Warren di The Verge è salto in cinque giochi diversi in meno di un minuto, tutti in retrocompatibilità.

Da notare che alcuni giochi, soprattutto quelli online, non supportano questa caratteristica, come Sea of Thieves. È normale, trattandosi di titoli multiplayer le cui partite non possono certo essere lasciate in sospeso.

Comunque sia Xbox Series X offre anche tempi di caricamento ridotti e giochi migliorati, quindi anche lì dove non sia possibile usare il Quick Resume, c’è sempre da consolarsi.

Sorgente articolo:
Xbox Series X: il Quick Resume è rivoluzionario, per chi l’ha provato

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting

Xbox Series X: sistema super ottimizzato, veloce e silenziosissimo

Il sistema di Xbox Series X è super ottimizzato, veloce e silenziosissimo. A dirlo non è un PR di Microsoft ma i molti giornalisti USA che hanno ricevuto la console in anticipo. In particolare abbiamo riportato il commento su Twitter di Geoff Keighley che in poche righe riassume quelli che appaiono sempre più come dei punti di forza importanti per la nuova console di Microsoft.

Sostanzialmente l’interfaccia utente risponde senza indecisioni agli input, tutto funziona come deve ed è organizzato alla perfezione, mentre la console in sé non emette rumori fastidiosi ed è facile da configurare. Quindi, chi temeva rumori molesti tiri pure un sospiro di sollievo.

La sostanza è che dal punto di vista costruttivo e del software di sistema Xbox Series X è stata quindi promossa a pieni voti, senza dimenticare dei caricamenti più rapidi in retrocompatibilità, dei giochi migliorati anche in assenza di ottimizzazioni specifiche e della funzione Quick Resume, secondo alcuni addirittura rivoluzionaria.

Sorgente articolo:
Xbox Series X: sistema super ottimizzato, veloce e silenziosissimo

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro

F-Secure: report sul panorama degli attacchi nel primo semestre 2020

Se la pandemia di Covid-19 ha stravolto le vite e le attività di molte persone e organizzazioni, non è riuscita a interrompere l’assalto di spam e email di phishing che prendono di mira le caselle di posta degli utenti. Questo secondo un aggiornamento del report sul panorama degli attacchi pubblicato dal provider di sicurezza informatica F-Secure.

Secondo il report Attack Landscape H1 2020 di F-Secure, che esamina gli sviluppi delle minacce online durante la prima metà dell’anno, i criminali informatici si sono mossi rapidamente per trarre vantaggio dall’epidemia di Covid-19. A partire da marzo e continuando per la maggior parte della primavera, c’è stato un aumento significativo di email malevole che utilizzavano varie questioni relative al Covid-19 come esca per manipolare gli utenti esponendoli a vari attacchi e truffe e-mail.

Le campagne a tema Covid-19 incluse in queste email andavano dai tentativi di indurre gli utenti a ordinare mascherine da siti web fasulli, fino a infettarli con malware tramite allegati malevoli. Tre quarti degli allegati in queste email contenevano infostealer, un tipo di malware che ruba informazioni sensibili (come password o altre credenziali) da un sistema infetto.

«I criminali informatici non hanno molti vincoli operativi, quindi possono rispondere rapidamente agli eventi improvvisi e incorporarli nelle loro campagne. I primi giorni dell’epidemia hanno lasciato molte persone confuse o preoccupate, e gli attaccanti prevedibilmente hanno cercato di sfruttare le loro ansie» ha detto Calvin Gan, manager della Tactical Defense Unit di F-Secure. «Individuare email malevole non è in genere una priorità per i dipendenti impegnati, motivo per cui gli attaccanti tentano spesso di indurli con l’inganno a compromettere le organizzazioni».

F-Secure

Ulteriori tendenze della prima metà del 2020 discusse nel report includono un focus sul settore finance. che è stato quello più frequentemente contraffatto nelle email di phishing; Facebook è stato il marchio più spesso contraffatto. La posta elettronica è stata il modo più diffuso per diffondere malware, rappresentando oltre la metà di tutti i tentativi di infezione. Gli infostealer sono stati il tipo più comune di malware diffuso dagli attaccanti; Lokibot è stata la famiglia di malware più comune. Telnet e SSH sono state le porte scansionate più frequentemente.

Il report rileva inoltre che gli attacchi che sfruttano i servizi di posta elettronica basati su cloud sono in costante aumento e sottolinea un aumento significativo delle email di phishing che hanno preso di mira gli utenti di Microsoft Office 365 ad aprile.

«Le notifiche dai servizi cloud sono normali e i dipendenti sono abituati a fidarsene. Gli attaccanti che sfruttano questa fiducia per compromettere gli obiettivi sono forse la sfida più grande che le aziende devono affrontare durante la migrazione al cloud» ha spiegato Teemu Myllykangas, Director of B2B Product Management di F-Secure. «La protezione delle caselle di posta in generale è già una sfida, quindi le aziende dovrebbero prendere in considerazione un approccio alla sicurezza multilivello che combini le tecnologie di protezione e formazione dei dipendenti per ridurre la loro esposizione alle minacce via email».

Sorgente articolo:
F-Secure: report sul panorama degli attacchi nel primo semestre 2020

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca

Huawei MatePad T 10S: cosa offre? Unboxing (FOTO)

Huawei MatePad T 10S è un tablet Android che, a un prezzo accessibile, promette performance superiori alle aspettative. Con il suo display ampio e audio stereo, la prima impressione che mi ha dato è quella di un dispositivo che potrebbe essere adatto per l’intrattenimento, anche fuori casa grazie alla presenza del modulo LTE. Ho già iniziato a provarlo, intanto eccolo nel nostro unboxing.

Huawei MatePad T 10S: le prime impressioni

Una scatola sobria, con dentro l’accessoristica di base per poter utilizzare il tablet. Oltre al dispositivo c’è quindi il caricabatterie da muro, il cavo USB C, la manualistica di base e la graffetta per estrarre lo slot che contiene – per chi vuole sfruttarle – nanoSIM e microSD.

Faccio una premessa: non sono una grande amante dei tablet entry level, a partire dall’estetica. Su MatePad T 10S mi sono dovuta però ricredere, almeno sotto il punto di vista di estetica e materiali di costruzione. Prendendolo in mano non ho affatto avuto la sensazione di essere davanti a un dispositivo super cheap, anzi. La scocca effetto opaco, e la discreta cura dei dettagli, lo rendono interessante. Una volta fatte le configurazioni di base ho subito iniziato a giocare con il tablet, passando dalle prove di split screen all’ascolto di Spotify. L’audio è subito promosso: alto e limpido perché è stereo e perché è “tuned by” Armann Kardon.

Il display da 10,1″ è un pannello IPS con risoluzione FHD e questo è un altro punto decisamente a favore di un tablet che, in versione WiFi, si può comprare a poco più di 200€. Sotto il punto di vista della scheda tecnica, il cuore pulsante è il processore Kirin 710A, supportato nell’edizione che ho in prova da 2GB di RAM e 32GB di storage interno (si può scegliere anche il modello con 1GB di RAM in più e il doppio dello spazio di archiviazione).

MatePat T 10S basa il suo funzionamento sulla sola presenza dei Huawei Mobile Services: non ci sono i Google Mobile Services, ma questa ormai è una costante della maggior parte dei prodotti del colosso cinese.

Dunque, le prime impressioni sono decisamente positive. Vi ricordo che il modello che ho in test è quello con modulo LTE integrato, 2GB di RAM e 32GB di storage interno, che si può già comprare al prezzo di 249,99€. Quei 2GB di RAM rappresentano, fin’ora, probabilmente l’unica caratteristica di questo dispositivo che un po’ mi lascia perplessa.

Notizie correlate

Tablet
Sorgente articolo:
Huawei MatePad T 10S: cosa offre? Unboxing (FOTO)

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Small Business CRM
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro

Buono da 10€ per il Prime Day 2020 su Amazon acquistando prodotti di Piccole e Medie Imprese

Vezio Ceniccola

Amazon ha avviato oggi una promozione davvero particolare, visto che permette di ricevere un buono da 10€ da spendere durante il Prime Day 2020, vale a dire dal 13 al 14 ottobre 2020. Per ottenere il buono dovrete acquistare i prodotti selezionati nella raccolta dedicata alle piccole e medie imprese italiane, dunque ci sono migliaia di opportunità da cogliere al volo.

Andiamo a vedere i dettagli per partecipare alla promozione, che durerà dal 28 settembre al 12 ottobre 2020. Prima di tutto, il buono sconto è riservato solo agli utenti Amazon Prime. Se non siete ancora iscritti al programma, potete farlo andando a questo indirizzo e seguendo la procedura.

Per ottenere il buono sconto, è sufficiente effettuare una spesa di almeno 10€ acquistando uno o più prodotti selezionati tra quelli disponibili su questa pagina. Una volta effettuato l’ordine, riceverete un’email con le istruzioni per riscattare il buono sconto da 10€.

Attenzione perché è possibile richiedere solo un buono a cliente. Inoltre, i 10€ di sconto possono essere spesi solo durante il Prime Day 2020, che come detto sarà attivo solo dal 13 al 14 ottobre 2020. Il buono promozionale non può essere utilizzato per l’acquisto di Buoni regalo Amazon, prodotti digitali, libri (sia fisici che e-books), latte artificiale per neonati e bambini, tasse e costi di iscrizione, spese di spedizione, costi di confezioni/scatole regalo e sugli ordini Prime Now.

LEGGI ANCHE: Le date ufficiali del Prime Day 2020

Se volete dare un’occhiata alla lista dei prodotti selezionati validi per la promozione e se avete bisogno di maggiori informazioni a riguardo, vi lasciamo a seguire il pulsante per la pagina dedicata su Amazon. Più in basso trovate anche il pulsante per andare sulla pagina dove sono riportate tutte le informazioni per il Prime Day 2020.

Buono sconto da 10€

AMAZON PRIME DAY 2020

Sorgente articolo:
Buono da 10€ per il Prime Day 2020 su Amazon acquistando prodotti di Piccole e Medie Imprese

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro

Caricabatteria solare a metà prezzo su Amazon

Ormai la spinta ecologista sta condizionando ogni settore commerciale, e quello tecnologico più di altri. Una delle offerte del giorno di Amazon infatti, propone un ottimo strumento per ricaricare i nostri dispositivi mobili (smartphone, tablet e indossabili) utilizzando esclusivamente l’energia solare. Si tratta di un
caricabatteria di RAVPower proposto ad un prezzo estremamente scontato.

Caricabateria portatile solare in offerta su Amazon

RAVPower Caricabatteria Solare - 1

In particolare parliamo di un caricabatteria portatile, estremante compatto dotato di quattro pannelli solari. I pannelli sono posti su una fascia in nylon pieghevole che rende il dispositivo estremamente compatto e sottile. In questo modo sarà davvero semplice riporlo in una borsa o uno zaino per un’escursione. La fascia inoltre è impermeabile ed antipolvere per adattarsi a qualsiasi condizione: che si tratti di una gita in montagna, o di un pic-nic al lago, il caricabatteria solare di RAVPower è il compagno ideale.

Il funzionamento è piuttosto semplice. Sono presenti 3 connettori USB Type-A a cui collegare il cavo dei dispositivi. Una volta attaccato il dispositivo da ricaricare basterà mettere sotto la luce solare il caricabatteria, e riporre il dispositivo nella pratica tasca per proteggerlo dal calore. Il caricabatteria farà il resto senza la necessità di una presa di corrente. Oggi
Amazon lo offre con uno sconto di ben il 50% portando il prezzo a soli 35,49 euro rispetto ai 70,99 euro di listino. Basterà inserire il codice promozionale GERLVSF5 prima dell’acquisto e poi procedere con il pagamento.

Notizie correlate

Wearable
Sorgente articolo:
Caricabatteria solare a metà prezzo su Amazon

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting

Philips: scopri le offerte su rasoi e regolabarba su Amazon

Vi abbiamo già proposto quelle che sono le offerte del giorno Amazon, ma sarete felici di sapere che sul portale c’è ancora tanto altro in offerta, nonostante si sia ad un tiro di schioppo dai nuovi (ed attesissimi) giorni degli Amazon Prime Days. E dunque, dopo le ottime offerte di stamattina, relative alle telecamere di sicurezza Ezviz, vi proponiamo ora quelle che sono le nuovissime offerte che Amazon sta riservando al mondo dei rasoi elettrici Philips, con offerte davvero molto intriganti, specie sui prodotti di fascia medio-alta.

Amazon Prime Day sta per arrivare! Non perderti neanche una delle offerte del 13 e 14 ottobre e sottoscrivi subito il tuo abbonamento ad Amazon Prime, i primi 30 giorni sono gratuiti!

Un esempio è l’ancora ottimo rasoio elettrico Philips AquaTouch S5420/06, arrivato sul mercato circa 4 anni fa ed ancora oggi ancora molto valido, specie considerando i suoi frequenti cali di prezzo. L’offerta Amazon di oggi non lascia spazio a dubbi sull’acquisto: solo 62,99€, in virtù degli originali 121,99€, con uno sconto applicato pari al 48%! Un vero e proprio affare.

Ergonomico e perfetto per adattarsi a qualunque tipo di pelle, il rasoio Philips AquaTouch S5420/06 offre una rasatura profonda e priva di difetti, avendo cura di non irritare la pelle. Grazie al sistema di lame “MultiPrecision” con testine arrotondate, questo ottimo rasoio elettrico è in grado di garantire uno scorrimento ottimale su qualunque tipi di pelle, permettendo una rasatura sicura anche nel caso di un utilizzo quotidiano e con pelle sia bagnata che asciutta.

Banner Prime Day 2020

laddove molti rasoi elettrici tendono a generare vistosi arrossamenti, il rasoio elettrico Philips AquaTouch S5420/06 offre una rasatura precisa senza segni o tagli , grazie al suo sistema che solleva e taglia tutti i peli, anche quelli più corti, in poche passate. Dotato di rifinitore di precisione SmartClick, si adatta a qualunque stile di rasatura, anche qualora abbiate interesse nel tenere più lunghi solo baffi o basette. Dotato di un comodo display LED, mostra chiaramente informazioni relative allo stato della batteria e persino sulla pulizia del dispositivo, aiutandovi così a prendervi cura del vostro rasoio per tenere stabili le performance nel tempo. Insomma, si tratta di un prodotto davvero eccellente, un must nella piccola ma eccellente proposta Amazon di oggi, che potrete consultare per intero direttamente tramite la pagina principale dedicata alle offerte, così da non perdervi neanche una delle ottime promozioni in corso!

banner Amazon

Infine, vi ricordiamo che se siete alla ricerca di sconti, promozioni lampo o di coupon sconto, non c’è miglior posto dei nostri quattro canali Telegram dedicati alle offerte, dove vi offriremo in tempo reale tutte le migliori promozioni relative a tecnologia, hardware, smartphone e prodotti cinesi, come ad esempio quelli dei brand Xiaomi, Redmi e Huawei. 

>> Clicca qui per scoprire le nuove offerte sui rasoi Philips <<

Offerte ancora disponibili

  • Tastiera Trust Gaming GXT 865 con LED | 44,99€ (59,99€)
  • Action Camera Crosstour CT9500 EIS Action Camera | 62,99€ (89,99€)
  • Interruttore cavo HDMI, 2 ingressi-1 uscita | 14,99€ (18,99€)
  • Power bank Aukey 20.000 mAh, USB C, 18W | 29,99€ (43,99€)
  • Huawei MateBook X Pro 2020 da 13,9″ – Intel i7 10510U, NVIDIA GeForce MX250 | 1.799,00€ (1.999,00€)
  • Notebook Huawei MateBook D15 da 15,6″ – Intel Core i5-10210U | 649,00€ (799,00€)
  • Notebook Huawei MateBook 14 2020 da 14″ – Intel core i7-10510U, NVIDIA GeForce MX350 | 1.199,00€ (1.299,00€)
  • Notebook Lenovo Yoga S940 da 14″ –  Intel Core I5-1035G4 | 1.265,00€ (1.499,99€)
  • Smart TV LG UHD TV 75UN71006LC.API da 75″ – LED, 4K | 999,00€ (1.299,00€)
  • Smart TV LG AI ThinQ OLED65CX6LA.APID da 65″ – OLED, 4K + soundbar SL5Y | 2.399,99€ (2.999,00€)
  • Smart TV Hisense H32BE5500 da 32″ – LED, HD | 199,00€ (249,00€)
  • Smart TV TCL 32ES561 da 32″ – LED, Full HD | 199,99€ (249,99€)
  • Smart TV Hisense H32AE5720 da 32″ – LED, HD | 199,00€ (249,99€)
  • Smart TV Sharp Aquos LC-40BG5E da 40″ – LED, Full HD | 280,09€ (329,00€)
  • Tablet Lenovo Smart Tab M10 Plus | 199,00€ (249,00€)
  • Tablet Huwei MatePad Pro | 499,00€ (549,00€)
  • Tablet Huawei T5 Mediapad | 159,90€ (229,90€)
  • Tablet Samsung Galaxy Tab S5e | 364,00€ (449,00€)
  • Monitor gaming curvo Samsung C27JG52 da 27″ – WQHD | 266,89€ (399,00€)
  • Monitor gaming curvo Samsung C27RG50 da 27″ – Full HD | 279,56€ (429,00€)
  • Macchina del caffè De’Longhi Eletta | 820,99€ (1.000,00€)
  • Friggitrice De’Longhi F28311.W1 | 92,99€ (160,00€)
  • Scopa Elettrica Senza Filo Hoover FD22RP011 Freedom | 118,99€ (140,54€)
  • Mouse Logitech MX Master 3 | 79,99€ (114,99€)
  • Mouse Logitech MX Master | 69,89€ (92,99€)
  • Headset Logitech G432 | 54,99 (81,99€)
  • Tastiera bluetooth Logitech K400 Plus | 26,98€ (45,99€)
  • Tastiera gaming Logitech G213 Prodigy | 53,33€ (81,99€)
  • Mouse Logitech G402 Hyperion Fury | 41,99€ (69,99€)
  • Mouse Logitech MX Anywhere 2S | 50,99€ (92,99€)
  • Headset gaming Logitech G332 | 41,99€ (61,99€)
  • Headset gaming Logitech G935 | 153,33€ (161,52€)
  • Volante da Corsa con Pedali Regolabili Logitech G29 Driving Force V | 244,00€ (409,90€)
  • Leva del cambio Logitech Driving Force – 6 marce | 48,99€ (61,99€)
  • Smartphone Motorola Edge 5G | 545,00€ (699,99€)
  • Smartphone Motorola Moto G8 Power | 189,64€ (249,99€)
  • Smartphone Xiaomi Redmi Note 9 | 184,85€ (229,99€)
  • Smartphone Samsung Galaxy S20+ | 679,00€ (1.029,00€)
  • Smartphone Samsung Galaxy Note20 | 1.099,00€ (1.329,00€)
  • Smartphone Samsung Galaxy A51 | 252,90€ (379,00€)
  • Smartphone Samsung Galaxy A21s | 153,90€ (209,90€)
  • Mouse gaming Razer Mamba Elite | 69,95€ (99,99€)
  • Mouse gaming Razer Lancehead | 99,99€ (149,99€)
  • Mouse gaming Razer Viper Ultimate | 151,31€ (169,99€)
  • Mouse gaming Razer DeathAdder Elite | 54,47€ (79,99€)
  • Tastiera gaming Razer BlackWidow Elite | 147,99€ (179,99€)
  • Cuffie true wireless Razer Hammerhead | 104,99€ (199,99€)
  • Monitor gaming curvo Samsung C24RG50 da 24″ – Full HD | 177,99€ (249,00€)

Altre offerte Amazon

Seguici e rimani sempre informato sulle migliori offerte!

Sorgente articolo:
Philips: scopri le offerte su rasoi e regolabarba su Amazon

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Corsi Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro