Associated Press lancia un mercato NFT per le opere di fotogiornalismo

Associated Press ha annunciato il prossimo lancio di un mercato NFT dedicato allo scambio dei lavori fotografici dei suoi fotoreporter. Il mercato sarà allestito in collaborazione con Xooa e sfruttando la blockchain di Polygon e AP afferma che gli NFT saranno proposti a prezzi “ampi e inclusivi”, anche se attualmente non è possibile immaginare quali possano essere i livelli di prezzo che gli autori di lavori fotografici vorranno praticare.

Gli NFT comprenderanno un ricco set di metadati originali che indicheranno agli acquirenti tutte le informazioni salienti relative alla fotografia: luogo, ora e dati di scatto. La prima collezione sarà proposta a partire dal 31 gennaio prossimo e includerà fotografie NFT di vario genere, aventi come soggetto lo spazio, il clima, la guerra e non solo, con lo scopo di evidenziare il lavoro dei vari fotografi di AP.

Associated Press non è la prima realtà del mondo del giornalismo ad utilizzare le possibilità messe a disposizione dagli NFT. In precedenza sia il New York Times, sia Quartz, hanno venduto alcune copie dei loro articoli come NFT e il CEO di Getty Images, Craig Peters, ha affermato nelle scorse settimane di vedere una “reale opportunità” in questo contesto.

Gli NFT di Associated Press: per collezionisti, niente metaverso

L’offerta NFT di AP sembra, almeno per il momento, essere rivolta espressamente ai collezionisti e non viene fatta menzione nell’annuncio ufficiale di alcun risvolto legato al “metaverso”.

MetaMask sarà il primo wallet ad essere supportato, anche se nel comunicato si legge che in futuro ne verranno aggiunti altri. Come accade in altri mercati di NFT vi potranno essere “code virtuali” per acquistare le opere man mano che vengono rilasciate, e sono previsti anche eventi “Pulitzer Drops” ogni due settimane che offriranno più NFT in edizione limitata, disponibili in un numero minore di copie per preservare il loro prestigio. Parte dei proventi della vendita degli NFT saranno usati da AP per finanziare le proprie attività. Inoltre ogni rivendita successiva di un NFT permetterà ad AP e Xooa di incamerare, in parti uguali, una commissione del 10% sul valore della rivendita. Il pubblico interessato alle opere fotografiche potrà acquistarle e scambiarle all’interno del mercato di AP, ed effettuare pagamenti utilizzando carte di credito oppure ETH.

Come dicevamo, il mercato NFT di AP prenderà il via il 31 gennaio, ma a quanto pare è possibile già da ora accedere ad una lista d’attesa guadagnando priorità invitando altre persone a registrarsi al servizio. Tutte le informazioni dettagliate sul funzionamento della piattaforma sono disponibili alla pagina ufficiale di FAQ.

Sorgente articolo:
Associated Press lancia un mercato NFT per le opere di fotogiornalismo

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web