Apple taglia la produzione degli iPad a favore degli iPhone 13. La colpa? La mancanza di chip

La crisi dei semiconduttori continua e probabilmente, almeno secondo le ultime stime, si protrarrà con strascichi anche nel 2024. Non è immune nessuno e nemmeno Apple che secondo quanto scritto da Nikkei Asia, l’azienda starebbe già tagliando in maniera importante la produzione dei propri iPad per dare massima priorità agli iPhone 13. Un dirottamento dei chip che non è causa della mancanza di richiesta da parte degli utenti ma la volontà di dare più spazio alle richieste degli iPhone piuttosto che dei tablet di casa Cupertino.

Apple ‘sposta’ i chip dagli iPad agli iPhone 13

In questo caso secondo il report del sito asiatico infatti ci sarebbero addirittura oltre il 50% di iPad in meno prodotti negli ultimi due mesi. Una mossa strategica di Apple che sarebbe volta a destinare la maggior parte dei componenti alla produzione dei nuovi iPhone 13. Ed effettivamente come visto nella classica uscita trimestrale dei dati finanziari dell’azienda di Cupertino, sono proprio gli iPhone in netta salita nelle vendite e dunque il settore più profittevole per Apple a cui dare senza dubbio maggiore risalto.

Sappiamo bene come gli smartphone del gruppo di Tim Cook vengono venduti da sempre in numero maggiore rispetto agli iPad. Questo cambiamento della produzione però potrebbe nei prossimi mesi aumentare ancora di più la forbice tra i due diversi prodotti: il periodo immediatamente successivo all’uscita dei nuovi modelli corrisponde anche a quello in cui la domanda annuale tocca il suo massimo ed ecco, molto probabilmente, anche il motivo per cui Apple ha deciso di spostare maggiore produzione sugli smartphone appena usciti piuttosto che sugli iPad. Tra iPad e iPhone sono molti i componenti in comune e non solo i SoC che comprendono CPU e le unità di elaborazione grafica, ma anche altre parti che possono essere dirottate direttamente su iPhone provenendo proprio dagli iPad.

In questo caso ad avere maggiori problemi potrebbero essere gli iPad con taglio di memoria da 256GB che potrebbero slittare nella consegna fino a metà dicembre. Così come anche per gli iPad mini ordinati ora per i quali si potrebbe parlare di un arrivo entro l’anno e non immediatamente.

L’impatto sul mercato non dovrebbe però spostare la volontà degli utenti che preferirebbero ancora iPad ai classici tablet Android. In questo caso infatti secondo le parole di Brady Wang, analista di Counterpoint Research, “saranno pochi gli utenti che si rivolgeranno ai tablet Android, in questo caso aspetteranno il loro iPad anche se in ritardo. È molto più facile che un utente possa passare ad uno smartphone Android qualora abbia difficoltà a comprare un nuovo iPhone”.

Sorgente articolo:
Apple taglia la produzione degli iPad a favore degli iPhone 13. La colpa? La mancanza di chip

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Conferenze per B2B
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime