App Immuni pronta al debutto nazionale, in Liguria tracciati 3 positivi

Immuni, l’app per il tracciamento dei contatti con contagiati da COVID-19, sarà attiva su tutto il territorio nazionale da lunedì. Cosa significa? Semplicemente che dopo la sperimentazione in quattro regioni durata una settimana, le notifiche saranno attive in tutta Italia. L’app è già stata scaricata da almeno 2,2 milioni di persone e affinché sia efficace è bene che sia attiva sul maggior numero di smartphone possibili.

L’app è stata al centro di grandi dibattiti sulla privacy e sul possibile tracciamento degli spostamenti delle persone. Immuni però non sfrutta in alcun modo il GPS, ed è risultata anche all’analisi di terzi un’app ben fatta e sicura, che non comunica dati sensibili. Le informazioni raccolte (quelle funzionali alla notifica di eventuali contatti con positivi al COVID), inoltre, saranno cancellate alla fine dell’anno. Nei giorni scorsi abbiamo visto come altre app, come quella di Facebook,  ficchino il naso nella privacy delle persone ben più di Immuni.

Intanto nelle scorse ore, come riporta il Corriere della Sera, “sono stati annunciati i primi tre casi di persone positive che hanno scaricato l’applicazione creata da Bending Spoons. E che dunque potranno permettere ora di informare tutti coloro che si sono trovati a contatti con loro negli ultimi giorni della possibilità di essere stati contagiati”. Tutti e tre gli utenti si trovano in Liguria (a Genova, nella Asl 3), secondo quanto riferito dal governatore Giovanni Toti. Al momento non è chiaro a quante persone sia stata inviata la notifica per avvertirli di essere entrati in contatto con un contagiato.

“Tre soggetti risultati positivi al tampone e che avevano scaricato la app Immuni sono stati forniti dalla nostra Asl del codice numerico per inserire l’allarme all’interno della app e, coloro che l’hanno attivata, ovviamente ne saranno avvisati. Credo sia uno strumento in più, utile a tracciare il contagio e tenerlo sotto controllo“, ha affermato Toti.

Come spiegato in questo articolo, quando un utente dell’app Immuni risulta positivo al Coronavirus, un operatore sanitario inserisce il “codice” associato al dispositivo in possesso di tale persona in un server. Questo permette al dispositivo dell’utente di inviare una notifica ai dispositivi con cui è entrato in contatto nei 14 giorni precedenti. Il contatto viene registrato se i due dispositivi stanno a una distanza inferiore ai 2 metri per un tempo superiore ai 15 minuti.

Leggi anche:

Sorgente articolo:
App Immuni pronta al debutto nazionale, in Liguria tracciati 3 positivi

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime