AMD Ryzen 9 4900HS – Recensione [AGGIORNATA]

Aggiornamento 16/04/2020

In seguito ad un’analisi approfondita, abbiamo rilevato che i punteggi nei benchmark multi-thread risultavano inferiori alla media a causa di un comportamento anomalo del software Gamefirst VI, che causava la creazione automatico del processo relativo al programma all’avvio del PC e un elevato utilizzo della CPU. Grazie all’aiuto di Asus e AMD abbiamo risolto il problema ed eseguito nuovamente i test; nel paragrafo relativo alle prestazioni trovate tutti i risultati aggiornati.

Articolo originale

Qualche settimana fa vi abbiamo potuto raccontare maggiori dettagli sui nuovi AMD Ryzen 4000 mobile. In quell’occasione abbiamo parlato anche dei nuovi AMD Ryzen 4000 mobile serie H, il cui top di gamma è proprio il Ryzen 9 4900HS di cui andremo a parlare oggi.

Ripercorrendo la scheda tecnica, vi ricordiamo che si tratta di un processore a 7nm basato su architettura Zen 2, equipaggiato con 8 core / 16 thread e che ha una frequenza base di 3,0 GHz, in grado di raggiungere i 4,3 GHz in boost. La Cache L3 ammonta a 12MB e il TDP è di 35W, mentre la grafica integrata Vega a 7nm integra 8CU che lavorano a 1750MHz. 

L’AMD Ryzen 9 4900HS di cui andremo a parlare oggi si trova all’interno di un Asus ROG Zephyrus G14, computer portatile con schermo 14″ Full HD 120Hz decisamente interessante che affianca alla nuova APU di AMD una RTX 2060 Max-Q, 16GB di memoria RAM DDR4-3200MHz e un SSD PCIe da 1TB, il tutto racchiuso all’interno di uno chassis in magnesio e alluminio. La recensione completa del portatile arriverà nei prossimi giorni, in corrispondenza con la disponibilità del prodotto sul mercato italiano.

Prestazioni

Il Ryzen 9 4900HS è un processore dotato di caratteristiche hardware di tutto rispetto, che dovrebbero offrire prestazioni da top di gamma. AMD confronta il suo processore con L’Intel Core i9-9880H, ricordiamo proposta di Intel dotata della stessa configurazione 8 core / 16 thread, TDP di 45W e frequenza massima di ben 4,8 GHz.

Proprio parlando di prestazioni, è doveroso fare una premessa: vista la situazione in cui ci troviamo non abbiamo a disposizione altri computer portatili dotati di processore Intel o AMD di scorsa generazione con cui confrontare il nuovo Ryzen 9 4900HS. Sebbene abbiamo recuperato i risultati di alcuni benchmark sintetici dal nostro archivio, giusto per avere un’idea delle differenze in termini di performance, in questo momento ci limiteremo a valutare le prestazioni della nuova APU di AMD senza approfondire troppo i confronti. Non appena la situazione globale migliorerà, aggiorneremo la recensione con un confronto con le proposte di Intel. 

Benchmark sintetici e produttività

Come detto, dal nostro archivio abbiamo recuperato alcuni risultati relativi a benchmark sintetici, in particolare di Cinebench R20 per l’Intel Core i9-9750H e di Cinebench R20 e POV-Ray per l’Intel Core i9-9980HK, processore top di gamma dell’offerta mobile di Intel dotato di 8 core / 16 thread, TDP di 45W e frequenza massima single core pari a 5GHz. 

Dando uno sguardo ai risultati di Cinebench R20 multi-thread, vediamo che l’Intel Core i7-9750H fa segnare un punteggio pare a 2670. Si tratta del risultato più basso, ma ce l’aspettavamo dato che questa CPU offre meno core e thread rispetto alle altre due. Il Ryzen 9 4900HS totalizza 3959 punti, superando il Core i9-9980HK che si ferma a 3438 punti.

Nel test single-thread il Core i7-9750H totalizza 440 punti, mentre il Core i9-9980HK 432. Entrambi i risultati sono inferiori a quello del Ryzen 9 4900HS, che tocca i 486 punti.

In POV-Ray, l’Intel Core i9-9980HK impiega 82,2 secondi a completare il test multi-thread e 598 secondi a completare quello single-thread. Anche in questo caso il Ryzen 9 4900HS risulta migliore, facendo registrare un tempo di 77,4 secondi nel benchmark multi-thread e 572,2 secondi in quello single-thread.

La mancanza di confronto non ci ha ovviamente impedito di eseguire sull’AMD Ryzen 9 4900HS la nostra tipica suite di test per le CPU; qui vi riportiamo i vari risultati che abbiamo ottenuto negli altri test.

Corona 1.3 (secondi) Blender (BMW file, secondi) Handbrake H.265 (400MB, secondi) Handbrake H.265 (1,5GB, secondi)
133 304 48 60

Giochi

Per quanto riguarda i giochi, abbiamo deciso di eseguire i benchmark su alcuni dei titoli della nostra suite classica dedicata alle schede video e di aggiungere Call of Duty Warzone e DOOM Eternal, due uscite recenti che stanno spopolando nelle ultime settimane. Tutti i test sono stati eseguiti a risoluzione Full HD e con il preset grafico massimo (nel caso di DOOM Eternal è stato scelto “Ultra” anziché “Ultra Incubo”).

Come potete vedere dal grafico, le prestazioni del Ryzen 9 4900HS e dell’Asus ROG Zephyrus G14 sono convincenti. Di fatto l’hardware a disposizione permette di giocare a tutti i titoli più moderni senza difficoltà, nei titoli dove non vengono raggiunti i 60 FPS (come Assassin’s Creed Odyssey e Metro Exodus) sarà sufficiente abbassare leggermente la qualità grafica, magari selezionando il preset “Alto” anziché “Ultra”, per ottenere un framerate superiore ai 60 FPS.

Conclusioni

La prima impressione data dai benchmark è che il nuovo gioiellino di AMD erediti le migliorie portate da Zen 2 e viste sulla generazione Ryzen 3000 desktop, dando non pochi grattacapi alla concorrenza Intel.

C’è da dire però che i due portatili hanno alcune differenze di cui tener conto, ad esempio la macchina su cui era montato l’Intel Core i9-9980HK utilizzava delle RAM DDR4-2666, più lente delle DDR4-3200 che vediamo sull’Asus ROG Zephyrus 14. Come detto prima questo confronto è fatto principalmente per avere un’idea delle differenze prestazionali che dovremmo aspettarci: per il momento l’AMD Ryzen 9 4900HS risulta migliore, ma per dare un giudizio definitivo dovremo aspettare di avere tra le mani un portatile con CPU Intel.

Mettendo da parte i confronti, a livello generale le prestazioni del Ryzen 9 4900HS ci hanno soddisfatto. La nuova punta di diamante dell’offerta AMD è solida, difficilmente va in crisi e fa fare un salto di qualità importante alla gamma Ryzen dedicata al mercato mobile, così come lo abbiamo visto su desktop con l’attuale serie 3000.

L’Asus ROG Zephyrus G14 è un ottimo prodotto, che permette al Ryzen 9 4900HS di esprimere al meglio le proprie potenzialità con qualsiasi carico di lavoro. Che siate grafici, content creator o videogiocatori, la nuova APU mobile di AMD saprà soddisfare tutte le vostre esigenze, grazie anche al valido sistema di raffreddamento presente all’interno del ROG Zephyrus G14, che tiene sempre la temperatura sotto controllo.

Per darvi un’idea, durante un loop di Cinebench R20 il Ryzen 9 4900HS ha mantenuto una frequenza di boost su tutti i core di circa 3725 MHz, senza mai superare gli 80 gradi. La ventola della CPU durante questi stress test ruotava a circa 3300 RPM, generando una rumorosità di 31,9 dB.

Sarà indubbiamente interessante vedere come risponderà Intel, che dovrebbe annunciare nei prossimi giorni i suoi Comet Lake serie H. Una cosa è certa: la concorrenza di AMD è sempre più agguerrita e il divario tra le due aziende diventa sempre più sottile, tanto nel mercato desktop quanto in quello mobile. Non vediamo l’ora di poter toccare con mano tutte le novità che arriveranno sul mercato per capire chi la spunterà in questa guerra combattuta a colpi di benchmark.

Sorgente articolo:
AMD Ryzen 9 4900HS – Recensione [AGGIORNATA]

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999998 Spazio web Gratuito
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Pubblicità via Email