Tag Archives: titoli di stato

I partiti dello straniero

– Gianni Petrosillo – Le maggiori difficoltà italiane, nell’attuale crisi sistemica globale, derivano da relazioni di forza internazionali, assolutamente sfavorevoli, che pesano negativamente e pesantemente sugli apparati sociali, finanziari, economici e produttivi del Paese. L’Italia deve fare i conti con deficit strutturali atavici ma l’aggravamento della sua posizione, sul proscenio mondiale, discende dal clima e dalle evoluzioni […]

Continue Reading →

Capitali spariti, banche da cambiare

– Andrea Baranes – La Bce dà 1000 miliardi alle banche, ma il credito non c’è. I paradisi fiscali restano e i capitali vanno all’estero. Le entrate Imu finiscono nel salvataggio di Monte Paschi. Come si può cambiare il sistema bancario Tra dicembre 2011 e febbraio 2012 la BCE presta 1.000 miliardi di euro alle […]

Continue Reading →

Debito, vero affare per le banche: tanto, paghiamo noi

E’ un documento da conservare con cura il rapporto “Moneta e banche” redatto dalla Banca d’Italia. Perché se si vuole vuole sapere per che cosa facciamo i sacrifici, subiamo le stangate, gli aumenti, il blocco dei servizi e dei diritti, parte della risposta è data dai numeri, un po’ complessi e fitti, che la banca […]

Continue Reading →

E tutti i luoghi comuni si porta via

Poiché l’anno è finito, ma anche il nuovo si presenta onusto di sciocchezze in forma di slogan, vi omaggiamo dell’analisi di quello che, in questo paese (e non solo) è stato inequivocabilmente il Luogo Comune dell’anno 2012. E’ la famosa leggenda metropolitana delle banche che guadagnano “a gratis” con i titoli di stato, mentre affamano […]

Continue Reading →

Monti e il nipotino “spread”

di Redazione Cadoinpiedi.it Mario Monti, intervistato a “Uno Mattina” su Rai 1 ironizza sullo spread “Mamma ma lo spread sono io” Mario Monti, intervistato a “Uno Mattina su Rai 1, ironizza sul differenziale di rendimento fra titoli di stato raccontando un aneddoto tratto dalla sua vita familiare…. Leggi Articolo preso da Cadoinpiedi blog VoglioScendere

Continue Reading →

L’ITALIA E’ CON L’ACQUA ALLA GOLA. FUGGITE!

Chi non ricorda Gandalf ammonire Frodo e tutta la Compagnia dell’Anello incitandoli a scappare via dopo essere stato sopraffatto da un imponente Balrog nelle Miniere di Moria. La sua esternazione ormai è diventata un tormentone della rete da numerosi anni. Anche in Italia abbiamo avuto in questi ultimi mesi degli operatori istituzionali del risparmio gestito […]

Continue Reading →

Il Governo, le Olimpiadi, il doping: la prima pagina della Padania – foto

“Il governo si è dopato”, titola in prima La Padania, prendendo spunto dal caso del campione olimpico Alex Schwazer, fermato per aver assunto epo prima della partenza per Londra. Il quotidiano della Lega se la prende con l’esecutivo Monti: “La squadra del governo, sostenuta dai poteri forti finanziari e dall’epo bancaria, dall’acquisto di titoli di […]

Continue Reading →

INFLAZIONE O AUSTERITA’? Come scegliere tra sedia elettrica o ghigliottina.

– Salvatore Tamburro – Le crisi economiche sono un grosso affare per le banche ed una condanna per i cittadini. Molti dei miei colleghi economisti, seguiti a ruota da quei guitti di politici e giornalisti, si dividono tra chi preferisca l‘inflazione e chi, invece, propenda per accettare misure di austerity imposte dall’alto. Entrambe le file […]

Continue Reading →

Btp per pagare le imprese creditrici, Monti può convincere la Ue ma non i mercati

Il “piano Monti” per ripagare i debiti della pubblica amministrazione verso le imprese e rilanciare gli investimenti pubblici non può funzionare. Se partiamo dall’ipotesi che i 70 miliardi dei debiti commerciali dello Stato verso le imprese creditrici siano stati tutti contabilizzati regolarmente nel corso degli anni vuol dire che ci troviamo di fronte ad un […]

Continue Reading →

Fondazioni, controllano le banche ma non pagano l’Imu

Il controllo delle banche attraverso le fondazioni si traduce di fatto in un notevole controllo da parte dei politici sul sistema bancario, senza farlo risultare di proprietà pubblica. Si tratta di un organo i cui componenti sono nominati per la maggior parte da comuni, province, camere di commercio e altri organismi pubblici. Così questo sistema si […]

Continue Reading →