Tag Archives: telecomunicazioni

Inganni elettromagnetici nella base Usa di Niscemi

di Antonio Mazzeo Procedure sin troppo superficiali; pericolose sottovalutazioni dei campi elettromagnetici esistenti; misurazioni incomplete, inidonee e ingannevoli; conclusioni contraddittorie, incompatibili e irragionevoli. È quanto emerge dalla nota del fisico Massimo Coraddu (autore con il prof. Massimo Zucchetti dello studio del Politecnico di Torino sui rischi associati all’impianto di telecomunicazioni militari USA di Niscemi e […]

Continue Reading →

Bernabè e la paura dei social network: “Potenziale rischio per la democrazia”

Franco Bernabè si dice “preoccupato per la totale assenza di regole del mondo di Internet”. Il presidente della principale azienda italiana di telecomunicazioni è spaventato dal basso livello di privacy presente in Rete. Intervenuto al convegno “Ripensare Internet” all’Università Bocconi, il numero uno di Telecom, ha messo in guardia dai rischi presenti nel mondo dei social […]

Continue Reading →

Da Comiso a Niscemi generazioni di pace

Come ritrovarsi a vent’anni. Con le stesse energie, l’ingenuità di ritenere il mondo diviso in buoni e cattivi, noi i buoni, loro i cattivi. Con il sorriso dipinto nel volto, gli occhi luminosi. E belli. I colori, poi, sono ancora gli stessi. L’azzurro del cielo siciliano in ottobre e le campagne che dopo l’arida estate […]

Continue Reading →

Da Telecom al prosciutto di Parma, l’Argentina che nazionalizza fa paura

Anche il crudo di Parma soffrirà infatti il blocco delle importazioni ai prosciutti stabilito dalle autorità argentine, che hanno firmato un accordo con i produttori di carne di maiale del paese dopo quattro mesi di contrattazioni. Le direttive del segretario per il commercio estero, il potente Guillermo Moreno, sono chiare: incremento della produzione nazionale a stop […]

Continue Reading →

Divario tra salari e prezzi al top dal 1995 Crescita degli stipendi più bassa da 29 anni

di Redazione F.Q. – A marzo la forbice tra l’aumento delle retribuzioni contrattuali orarie (+1,2%) e il livello d’inflazione (+3,3%), su base annua, tocca una differenza di 2,1 punti percentuali, che rappresenta il divario più alto dall’agosto del 1995 quando era pari al 2,4%. I dati sono elaborati dall’Istat. Le retribuzioni contrattuali orarie, peraltro, a […]

Continue Reading →

La crisi? Per loro non esiste. Ecco la classifica degli uomini più ricchi del mondo – video

Il messicano Carlos Slim, magnate delle telecomunicazioni, si conferma l’uomo più ricco del mondo per il 3° anno consecutivo. La sua fortuna ammonta a circa 53 miliardi di euro. La rivista Forbes ha pubblicato come di consueto la sua classifica che non tiene conto delle fortune ereditarie legate al ruolo istituzionale (nella classifica non compaiono […]

Continue Reading →

Quanti pezzi della Grecia sono davvero in vendita per salvare i conti

Questa volta la Grecia sembra fare sul serio. Dopo aver tentennato per mesi nella privatizzazione delle sue aziende di Stato scatenando il disappunto dei creditori internazionali, negli scorsi giorni Atene ha messo sul banco la prima delle sei imprese che si è impegnata a vendere. Si tratta di Depa, il monopolista ellenico del gas, a […]

Continue Reading →

Variante di Valico, svolta a sorpresa La Regione chiede di fermare i lavori

Sciopero generale in India. “Occasione storica contro le politiche del governo” Ventiquattr’ore di astensione dal lavoro proclamate dalle principali 11 sigle sindacali paralizzano il Paese, alle prese con una altissima inflazione e pesanti disparità nel trattamento dei lavoratori. Proprio mentre la crescita rallenta. Le proteste colpiscono soprattutto il sistema finanziario, concentrato a Mumbai […]

Continue Reading →

Ci vogliono far morire di fame

Da Fiat a Benetton, passando per Telecom e Ducati. Ecco una mappa delle attività spostate all’estero da alcuni grandi gruppi italiani. FIAT: stabilimenti aperti in Polonia, Serbia, Russia, Brasile, Argentina. Circa 20. 000 posti di lavoro persi, dai 49. 350 occupati nel 2000 si arriva ai 31. 200 del 2009 (fonte: L’Espresso). DAINESE: due stabilimenti […]

Continue Reading →

Sicilia, il censimento (immobiliare) dei record

In Germania password, codici PIN e indirizzi IP dinamici sono sacri: le norme che obbligano i provider e le compagnie telefoniche a girarli alla polizia e ai servizi segreti sono incostituzionali. Lo ha stabilito la Corte costituzionale di Karlsruhe, che ha bocciato una parte della legge tedesca sulle telecomunicazioni. Finora inquirenti, polizia e servizi segreti […]

Continue Reading →