Tag Archives: occupazione

Palestina. Bab al-Shams, un’occupazione contro l’Occupazione

– di Cecilia Dalla Negra  – Attivisti palestinesi e internazionali occupano una collina e danno vita al villaggio di Bab al-Shams. Evacuati violentemente (due volte), sfidano l’Occupazione israeliana dell’area E1, occupando a loro volta la terra che gli appartiene.  “Un promemoria per tutti: l’articolo 13 della Dichiarazione dei Diritti umani afferma che ‘ogni individuo ha […]

Continue Reading →

LO SPALMA-DEBITO – BTp A 15 ANNI

– Salvatore Tamburro – Cosa significa ciò Che tra 15 anni, nel 2028, solo su questa trance di titoli gli italiani pagheranno circa 300 milioni di euro, alla cui cifra si andranno poi a sommare gli interessi degli altri titoli in scadenza. Da economista che promuove da anni l’importanza della sovranità monetaria, l’emergenza di istituire […]

Continue Reading →

Capitali spariti, banche da cambiare

– Andrea Baranes – La Bce dà 1000 miliardi alle banche, ma il credito non c’è. I paradisi fiscali restano e i capitali vanno all’estero. Le entrate Imu finiscono nel salvataggio di Monte Paschi. Come si può cambiare il sistema bancario Tra dicembre 2011 e febbraio 2012 la BCE presta 1.000 miliardi di euro alle […]

Continue Reading →

La dittatura dello spread e il programma della shock economy in Italia

-di Piero Valerio  – Tempesta Perfetta – Ieri è stata una giornata di fibrillazione e passione in Italia: tutti gli occhi degli analisti, degli opinionisti e degli organi di informazione erano puntati sull’andamento dello spread, che dopo essere sceso nei giorni scorsi intorno ai 300 punti base, è risalito sopra quota 350 punti base. L’indice […]

Continue Reading →

IL CRACK DELL’EDILIZIA CHE PESA QUANTO 72 ILVA

Allarme occupazione nel settore delle costruzioni. Secondo i dati resi noti oggi dall’Ance (l’associazione dei costruttori edili), nel comparto si sono persi ben 360.000 posti di lavoro dall’inizio della crisi. Un dramma che si consuma nel silenzio e che e’ paragonabile a 72 Ilva Taranto, 450 Alcoa o 277 Termini Imerese. Considerando anche i settori […]

Continue Reading →

Bersani e Renzi, se non “qualcosa di sinistra” dite almeno qualcosa sull’Ilva

Sì, va bene, anzi benissimo. Tre milioni o di più a votare per le primarie, con relativo finanziamento incorporato da 2 euro in su che si aggiunge agli evidentemente miseri “rimborsi elettorali” che si levano dalle tasche sempre noi, i cittadini. Sì, va bene comunque, la democrazia non si misura a denaro specie in una […]

Continue Reading →

Disoccupati, un’agenda per l’emergenza

L’avevamo previsto e gli ultimi dati dell’Istat, purtroppo, lo confermano. Stiamo scivolando inesorabilmente oltre l’11% di disoccupazione (11,4% è la stima), che in soldoni significa tre milioni di senza lavoro. Di fronte a questi dati non c’è rassegnazione che tenga. Bisogna invece reagire e impostare da subito un’agenda per l’emergenza. Lo sta facendo la Francia, […]

Continue Reading →

schizzinosi o sognatori? Lettera aperta al ministro Fornero

  A parte che ‘schizzinoso‘, secondo l’etimologia, è un qualcuno ‘difficile da accontentare perché di gusti troppo esigenti‘ di fronte a molte scelte, e qui, sulle molte scelte, già siamo fuori. Ma come si fa a dare dello ‘schizzinoso’ a giovani laureati che accettano di fare le commesse super-sfruttate nei negozi, a laureati con master […]

Continue Reading →