Tag Archives: breve termine

Emergenza arsenico: 130 comuni iniziano l’anno senz’acqua

Da domani saranno attivi i nuovi parametri europei sulle acque potabili. Gli acquedotti che servono 128 comuni laziali si troveranno così fuori legge. Troppo arsenico. In arrivo autobotti cariche di acqua potabile. Ma l’emergenza non è nata certo ieri, e ancora una volta sono i cittadini a pagare i ritardi. Bruxelles ha detto stop, e […]

Continue Reading →

Michael Moore su Twitter: vietiamo le armi semiautomatiche

Il regista Michael Moore, impegnato da anni nella battaglia contro le armi in Usa (ricordiamo il docu-film Bowling a Columbine), è tornato sull’argomento proprio in questi drammatici giorni. Il paese americano è scosso per la strage alla scuola elementare del Connecticut. In molti si interrogano su quale possa essere la soluzione affinché tragedie del genere […]

Continue Reading →

Sesso su Internet? Fa male alla memoria

Anche se alcune persone trovano il porno divertente, non necessariamente riescono a ricordare quello che hanno visto. Questo perche’ la pornografia su Internet puo’ interferire con la memoria a breve termine. A scoprirlo e’ stato uno studio dell’Universita’ di Duisburg-Essen in Germania, pubblicato sulla rivista Journal of Sex Research. Lo studio e’ il primo a […]

Continue Reading →

Spagna, il crack che parte dalla periferia

Come segnala Bloomberg, l’aiuto che lo stato centrale spagnolo sta erogando alle regioni, oltre ad evidenziare la situazione drammatica del debito locale (di cui si è parlato qui), rischia anche di spiazzare i creditori obbligazionari delle regioni e precludere alle stesse l’accesso ai mercati finanziari. La finanza pubblica locale spagnola è in larga misura di […]

Continue Reading →

E se crollasse l’Euro? Ecco cosa succederebbe alla Germania

Se l’euro crollasse sarebbe una catastrofe anche per la Germania alla quale l’uscita dalla moneta unica costerebbe 3mila miliardi. Ne è convinto l’economista tedesco Lars Feld, uno dei ‘cinque saggi’ consulenti indipendenti del governo tedesco. “Secondo i nostri calcoli – ha dichiarato Feld in un’intervista al quotidiano Rheinische Post – l’uscita della Germania dall’euro costerebbe […]

Continue Reading →

DUE PASSI PIU VICINI ALLA CRESCITA, ALLA LIBERAZIONE E ALLA “LIRA”

– DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD – blogs.telegraph.co.uk – Siamo sulla via del ritorno? Ormai si sono messi a nudo : Moody ha abbassato di due tacche il rating italiano, portandolo quasi ad uno “ junk status” . E’ un atto d’accusa contro l’intera politica della zona euro di contrazione e di terapia dello shock. In Italia […]

Continue Reading →

Governo delle banche, per le banche

– di Ellen Hodgson Brown – Il colpo di stato del MES in Europa Venerdì 29 giugno il cancelliere tedesco Angela Merkel ha acconsentito a cambiamenti al fondo di salvataggio permanente dell’eurozona-”prima che l’inchiostro si asciugasse”, come hanno protestato i critici. Oltre ad alleviare le condizioni secondo le quali sarebbero offerti i salvataggi, le concessioni […]

Continue Reading →

Crisi europea: Menare il can per l’aia

– da The Economic Collapse Blog – L’Europa è stata finalmente salvata questa volta? Quest’ultimo “passo avanti” ha risolto la crisi europea del debito? Certo che no, e ormai dovreste saperlo bene.  I leader europei hanno tenuto 18 vertici dall’inizio della crisi del debito. Dopo la maggior parte dei vertici precedenti, i mercati finanziari globali […]

Continue Reading →

Bce, allarme occupazione: “Nei prossimi mesi i dati peggioreranno ancora”

“I mercati del lavoro dell’area euro continuano a indebolirsi”. La Banca centrale europea, nel bollettino di maggio, certifica che la crisi non è finita. E che i suoi effetti più drammatici sul fronte occupazionale devono ancora arrivare, dopo che il tasso di disoccupazione a marzo ha raggiunto il 10,9% (pochi giorni fa i dati Istat […]

Continue Reading →

PREAVVISO DI USCITA DALL’EURO – EURO BREAK UP WARNING

– Marco Della Luna – Il FMI ha ultimamente pubblicato numeri che danno la certezza matematica che l’Italia non può essere risanata e portata nei parametri dell’Eurosistema: è vero che dal 2008 al 2017 sarà leader nell’avanzo primario, ma questo conta ben poco rispetto al fatto che il suo pil, in quel periodo, calerà dell’1,7%, […]

Continue Reading →