Tag Archives: banca d italia

La favola delle riserve auree

Scrivo questo articolo con lo scopo di far chiarezza sulle esternazioni di tanti cialtroni che si possono trovare in rete ogni qualvolta si ricerchino informazioni e notizie sulle politiche monetarie delle banche centrali, sulla riserva frazionaria e anche sulle riserve auree di ogni paese. Andiamo in ordine: secondo la maggior parte di questi invasati, che […]

Continue Reading →

Abuso di posizione dominante su titoli di stato

Quello che questo video non dice è che la banca d’Italia è posseduta indirettamente da governi esteri come Belgio e Francia attraverso il controllo attraverso banche di loro parziale proprietà come BNP Paribas e Crédit Agricole, fatto inaudito che non passerebbe nella direzione opposta, cioé se l’Italia controllasse indirettamente le BC di Francia e Belgio, […]

Continue Reading →

Bankitalia, debito pubblico record: “A novembre più di 2mila miliardi”

Nuovo record per il debito pubblico italiano che a novembre 2012 tocca il nuovo massimo storico di 2.020,7 miliardi di euro, in aumento di 6 miliardi rispetto al mese precedente. L’incremento, spiega la Banca d’Italia, è dovuto essenzialmente al fabbisogno (al netto delle dismissioni), pari a 4,4 miliardi e agli effetti accrescitivi sul debito degli […]

Continue Reading →

Crisi, Banca d’Italia: “L’austerity uccide l’economia Un falso mito”

“L’austerità che uccide l’economia è un falso mito”. A sostenerlo è la Banca d’Italia, che nelle parole del vicedirettore Salvatore Rossi, a Milano per un seminario economico dell’associazione The Ruling Companies, lancia un vero e proprio avviso ai naviganti. Secondo il dirigente della Banca d’Italia, infatti, in tutta la storia economica non c’è un solo esempio in […]

Continue Reading →

Debito, vero affare per le banche: tanto, paghiamo noi

E’ un documento da conservare con cura il rapporto “Moneta e banche” redatto dalla Banca d’Italia. Perché se si vuole vuole sapere per che cosa facciamo i sacrifici, subiamo le stangate, gli aumenti, il blocco dei servizi e dei diritti, parte della risposta è data dai numeri, un po’ complessi e fitti, che la banca […]

Continue Reading →

Profondo sud, Eugenio Bennato e il Meridione distrutto con l’Unità d’Italia

Giovedì 29 novembre 2012 (ore 21.00) nell’ambito della stagione TTTXTE, al Teatro Comunale Ferdinando Bibiena di Sant’Agata Bolognese (Via 2 Agosto 1980, 114) Eugenio Bennato presenta Profondo sud – sulla storia malata, negata e continuata della colonizzazione del Mezzogiorno di e con Pino Aprile ed Eugenio Bennato e con Ezio Lambiase (chitarra), con i testi […]

Continue Reading →

Ecco quanto vale l’economia criminale in Italia

“L’economia criminale vale 170 miliardi di euro all’anno. Una montagna di soldi spaventosa che oltre essere creata attraverso una serie di attività illegali spesso viene riversata sul mercato finendo così per inquinarlo e per stravolgerlo”. La denuncia viene dalla Cgia di Mestre che da qualche anno esegue un monitoraggio sulla dimensione economica del giro di […]

Continue Reading →

Anonymous per la Palestina #Opisrael

Il delitto di usura(06:00) Viviamo in bancocrazia, il naturale sviluppo capitalistico della democrazia affidata alle banche che hanno persino il potere di nominare i loro premier. Il blog ospita l’intervento di Emidio Orsini, segretario del “Il delitto di Usura” un foro informatico, senza scopo di lucro, costituito esclusivamente da vittime di usura ed estorsione bancaria […]

Continue Reading →

Il delitto di usura – Emidio Orsini

Il delitto di usura(06:00) Viviamo in bancocrazia, il naturale sviluppo capitalistico della democrazia affidata alle banche che hanno persino il potere di nominare i loro premier. Il blog ospita l’intervento di Emidio Orsini, segretario del “Il delitto di Usura” un foro informatico, senza scopo di lucro, costituito esclusivamente da vittime di usura ed estorsione bancaria […]

Continue Reading →

I 5 candidati che dimenticano il problema delle mafie

La prima banca d’Italia è la mafia. L’azienda più liquida di questo Paese, quella che non avverte crisi (anzi, la cavalca), è quella composta da ‘Ndrangheta, Camorra e Cosa Nostra. Il business più efficace, nonostante la recessione, rimane il narcotraffico, la cocaina prodotta in Sudamerica e importata grazie alle famiglie di Africo, San Luca, Gioia […]

Continue Reading →