Tag Archives: austerity

Il direttore generale della Rai invia questa email ai dipendenti

Il direttore gnerale della Rai Luigi Gubitosi ha inviato oggi via mail a tutti i dipendenti della Rai e delle altre società del Gruppo Rai, proseguendo nel solco della linea di austerity. Vietato inviare strenne natalizie costose ma anche riceverne, perche’ potrebbero indurre chi le invia ad aspettarsi in cambio trattamenti di favore. Il contesto […]

Continue Reading →

Vendola esce allo scoperto: “Renzi è Casini”

Dopo giorni di silenzio, ecco la bordata. Vendola attacca Renzi e la fa dalla sua pagina Facebook. Un messaggio inequivocabile che scatenerà discussioni i polemiche: “Non posso sostenere chi, come Renzi, non ha alcun cenno critico verso l’austerity e la cultura liberista. Chi è reticente sulla tragedia del popolo palestinese. Chi, sul piano del lavoro, […]

Continue Reading →

LA POLITICA SOTTOMESSA ALLA FINANZA

Durante i primi anni di liceo in cui volente o nolente dovetti scontrarmi con lo studio e l’osticità della lingua latina ricordo che l’insegnante di lettere italiane di allora aveva una particolare predilizione per un poeta romano, Lucrezio, e per la sua opera letteraria più nota ovvero il “De Rerum Natura” (in italiano significa “Sulla […]

Continue Reading →

Mentre in Italia ci tartassano in Islanda il governo paga il mutuo dei cittadini

Il governo islandese ha deciso di investire il 13% del PIL nazionale (come se il governo italiano stanziasse circa 250 miliardi di euro) per cancellare i mutui ipotecari dei cittadini in difficoltà: un’operazione che riguarda un islandese su quattro! Dopo la grave crisi causata dall’ingente debito estero contratto da politici e banchieri, i cittadini islandesi sarebbero stati […]

Continue Reading →

SE ABBASTANZA GENTE CI CREDE, UNA BUGIA NON È PIÙ UNA BUGIA!

– Stefano Davidson – Ed eccoci di nuovo ai soliti annosi quesiti: siamo di fronte a un incompetente totale o  (più probabilmente) a un criminale mistificatore? Abbiamo a che fare con uno che non ha un’idea di quanto dovrebbe fare o (più probabilmente) ad un burattino del potere finanziario che fino ad ora ha fatto […]

Continue Reading →

Regno (Dis)Unito

– di Nicola Melloni (Londra) – Dopo due anni e mezzo di governo di coalizione i nodi stanno venendo tutti al pettine. C’era da aspettarselo d’altronde. Il programma dei Conservatori era chiaro fin dall’inizio: tagli, tagli, ancora tagli. E licenziamenti di massa nel settore pubblico. L’obiettivo era (ed è) ridurre deficit e debito con la […]

Continue Reading →

Perchè l’Italia

D’accordo, gli italiani sono dei menefreghisti. Gli italiani se ne fottono di quello che succede al loro paese, e guardano soltanto al vantaggio personale. Gli italiani si sentono tutti uniti quando gioca la nazionale, ma poi tornano subito al loro passatempo preferito, che è quello di pisciare nel giardino del vicino. Gli italiani reagiscono come […]

Continue Reading →

Marea Umana a Madrid e nelle Piazze della Spagna

– Doriana Goracci – Loro Esistono  e Resistono. Le immagini sono scarse, anche i video…ma la gente di Spagna è viva.”Centomila persone in piazza a Madrid e proteste in tutta la Spagna (almeno 80 le città coinvolte) contro le misure di austerity del governo Rajoy.” E questo dopo il 14 luglio, come promesso.    Valencia […]

Continue Reading →

CON I MESI CONTATI

La Spagna sta vivendo in questo momento una profonda crisi di natura sociale, dovuta, sostanzialmente, al collasso della classe media borghese. Nello specifico dobbiamo prendere in considerazione proprio quello che sta colpendo, quello che sta caratterizzando tutto il settore pubblico spagnolo che ha visto contrarsi, in misura considerevole i propri livelli reddituali a seguito dei […]

Continue Reading →

I nostri sacrifici per foraggiare gli speculatori

Tagliare, tagliare, tagliare. Più tasse, meno servizi. Meno garanzie per i lavoratori, meno diritti per chi studia, meno sanità pubblica. Meno. A qual fine, viene subito da chiedersi. E la risposta è meno scontata di quanto si pensi. Per risanare l’economia? Macché, il paese è in recessione! Per diminuire il debito pubblico? Nemmeno per sogno, […]

Continue Reading →