Cosa è
XYRM?




FiascoJob attende
Il prossimo perielio
Nel Fine Luglio 2061
Per L'osservazione della
cometa di Halley.

Massacrati dal redditometro

“Io sono vittima del “reddittometro” che è un po’ come gli studi di settore ma sul tuo reddito personale: praticamente se hai un’auto, paghi un mutuo e vivi in una certa casa devi per forza avere un certo reddito che stabiliscono loro. Se il reddito dichiarato è inferiore perché magari (come nel mio caso) tiri la cinghia da qualche anno e non arrivi neppure alla fine del mese, a loro non frega niente e scatta l’accertamento. Io sono senza lavoro, dovevo andare in pensione a gennaio 2013 (sono classe 1952) e la Fornero ha deciso che ci andrò forse nel 2016. Ho solo la mia casa per la quale sto ancora pagando un mutuo e l’agenzia delle entrate mi chiede 40mila euro. Sapete cosa mi hanno detto quando ho cercato di spiegare che, al momento, senza lavoro e senza pensione, non so neppure come fare a campare? Alla faccia dello sportello amico mi hanno detto che loro devono riscuotere tasse e non certo fare assistenza psicologica. Ho anche creato un gruppo su Facebook: “Massacrati dal redditometro”. Sono disperata: anche la casa, l’unica cosa che mi resta, in questo momento è invendibile. Se qualcuno ha qualche idea o esperienza in merito Vi sarei molto grata. Non è possibile dover subire queste ingiustizie. Ho lavorato tutta la vita, ho sempre pagato le tasse fino all’ultima lira e questo è ciò che mi riserva questo nostro “bel paese” per la mia vecchiaia! Dedico un pensiero speciale a tutti quei poveretti che in questi ultimi tempi si sono ammazzati perchè capisco benissimo quanto abbiano sofferto.” patrizia chiesa

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati – e, quindi, diffusi – sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima.
Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’
.
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.

Invia il post ad un amico


Articolo preso da Beppegrillo

, , , ,

One Response to “Massacrati dal redditometro”

  1. AspideVolante 30 agosto 2012 at 10:05 #

    Purtroppo la casa è una palla al piede e per “loro, fisco” sarà molto facile portartela via con equitalia.
    Purtroppo in Italia è libero chi non ha niente: ne casa, ne macchina, ne contocorrente, allora sei più forte di loro perchè non hanno niente da portarti via.
    Alle ingiustizie bisogna rispondere con le ingiustizie io ci o messo quattro anni: ho venduto la casa, non ho conto corrente, sono senza macchiana, ho cominciato la decrescita e non possono portarmi via niente.
    Ti capisco benissimo, anchio ho vissuto una vita da persona onesta poi quando ho avuto bisogno dello stato, lo stato mi ha mandato equitalia. Se vuoi uno scambio di opinioni scrivimi pure a: aspidevolante@yahoo.it

Lascia un commento