Archive | aprile, 2013

Non solo Afghanistan

– Federico Roberti – Dedicato a Re Giorgio II NATOlitano, il quale durante il discorso di reinsediamento pronunciato di fronte al Parlamento, ha dichiarato che coloro i quali criticano le “missioni di pace” compiono un’opera di disinformazione a danno del sacrificio dei militari italiani. Certo, quella afghana è sicuramente la “missione di pace” più nota […]

Continue Reading →

LA STORIA DEI NOSTRI TEMPI

– PAUL KRUGMAN – nytimes.com – Quelli di noi che hanno passato anni a dibattere contro una austerità fiscale avventata, hanno appena passato due belle settimane. Gli studi accademici che, con le loro teorie, giustificavano l’austerità stanno perdendo credibilità e anche i più duri della Commissione Europea e di altre istituzioni stanno ammorbidendo la loro […]

Continue Reading →

Governo Letta, Lupi farà la guardia ai cantieri del Tav

di Giorgio Meletti Il superministero di Corrado Passera non c’è più. Forse per esigenze di spartizione, forse per presa d’atto dei fallimentari risultati del banchiere prestato alla politica, Enrico Letta torna all’antico, separando Sviluppo economico da Infrastrutture e trasporti. Sul primo spezzone chiama il sindaco di Padova, Flavio Zanonato, bersaniano per fede politica e anche per riconosciuto pragmatismo. Sul secondo lascia […]

Continue Reading →

Uno strano frutto, un amaro raccolto

– Claudio Giusti – Redatto il 10.10.10 da Alessia Bruni, Cristiana Bruni, Claudia Caroli e Claudio Giusti. Rivisto in occasione dell’anniversario della seconda abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana, il 30 Aprile 1859. La pena capitale è come la schiavitù: nessuno ha il diritto d’imporla. La pena di morte è una violazione […]

Continue Reading →

Islanda, l’austerity sconfitta

– Mario Lombardo – A giudicare dai commenti entusiastici apparsi occasionalmente negli ultimi quattro anni sui media di mezzo mondo, la maggioranza di centro-sinistra al governo in Islanda avrebbe dovuto incassare una chiara approvazione dagli elettori per l’eccezionale equità con cui avrebbe gestito le conseguenze della rovinosa crisi finanziaria che nel 2008 mise in ginocchio […]

Continue Reading →